Critters 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Critters 2
Crittеrs 2.png
Una scena del film
Titolo originaleCritters 2: The Main Course
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1988
Durata92 min
Rapporto1.85 : 1
Generecommedia, fantascienza, orrore
RegiaMick Garris
SceneggiaturaD.T. Twohy, Mick Garris
ProduttoreBarry Opper
Produttore esecutivoRobert Shaye
Casa di produzioneNew Line Cinema, Sho Films
FotografiaRussell Carpenter
MontaggioCharles Bornstein
Effetti specialifratelli Chiodo, Marty Bresin
MusicheNicholas Pike
ScenografiaPhilip Dean Foreman
CostumiLesley Lynn Nicholson
TruccoBruce Barlow, R. Christopher Biggs, Erin Brasfield, Sheri Short, Michael Williams, Woody Yaras
Interpreti e personaggi

Critters 2 (Critters 2:The Main Course) è un film del 1988 diretto da Mick Garris.

È il secondo capitolo della saga horror fantascientifica Critters, ed è stato prodotto sull'onda del successo critico e commerciale ricavato da Critters, gli extraroditori.

Nel cast artistico e tecnico tornano pochi membri, viene escluso Stephen Herek, regista e autore della sceneggiatura del primo film e sostituiti i principali interpreti.

A dispetto del primo film, la New Line mette a disposizione una spesa di produzione molto più alta, pari a 4.500.000$. L'incasso cinematografico totale non riesce però a coprire l'intera spesa fermandosi a quota 3.813.293$.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Come il film precedente, i titoli di testa si aprono con Charlie, Ug e Lee (i due cacciatori che diedero la caccia ai Critters e Charlie l'ubriacone che si è unito a loro) che stanno uccidendo una creatura vermesca.

Dopo l'uccisione della bestia, i tre tornano sul loro pianeta, ma proprio qui vengono allarmati da Zanti, il capo del loro ordine: i Critters sono riusciti a deporre alcune uova prima di venire uccisi e ora i piccoli sono cresciuti e sono nuovamente temibili. Quindi i tre cacciatori partono nuovamente per la Terra alla loro ricerca.

Sulla Terra intanto, Brad Brown (il giovane protagonista del primo film) è in visita dalla nonna che abita a Grover's Bend, e le sta raccontando cosa gli sia successo a lui e alla famiglia qualche tempo addietro.

All'arrivo dei cacciatori, i Critters sono cresciuti e stanno divorando chiunque capiti loro a tiro, come se non bastasse stanno deponendo tante uova per assicurarsi la supremazia in futuro.

Nel tentativo di fermare il leader dei mostriciattoli, Lee viene divorato, e Ug si sconvolge talmente tanto da cadere in una sorta di depressione.

La poca popolazione rimasta viva tenta di fermare le creature, la prima trappola consiste nel farli entrare in un ristoro e poi farli esplodere, ma l'occasione fallisce.

È quindi Charlie che si convince di essere il solo e unico in grado di sconfiggere la nuova generazione di Critters. Per sfuggire all'esplosione i Critters si sono uniti insieme diventando una palla gigante che distrugge tutto ciò che trova e si dirige verso la chiesa dove si nascondono gli innocenti abitanti di Grover. Quando la palla ha quasi raggiunto la chiesa appare la nave spaziale con a bordo Charlie che la fa schiantare contro la palla di Critters distruggendoli definitivamente e salvando la vita agli abitanti! È tutto finito, a Grover's Bend non sono rimasti Critters, e Ug onora il vecchio amico pensato morto; ma Charlie è ancora vivo, e alcuni giorni dopo la terribile esplosione fa ritorno in città con un paracadute e viene acclamato dalla folla. Lui ora è un vero cacciatore spaziale e rimane sulla terra col compito di sorvegliarla da altri attacchi che puntualmente si verificheranno ancora nel sequel Critters 3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema