Cristina Margherita d'Assia-Kassel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cristina Margherita d'Assia-Kassel (in tedesco Christina Margarethe Prinzessin von Hessen; Kronberg im Taunus, 10 gennaio 1933Gersau, 22 novembre 2011) era una principessa d'Assia-Kassel.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cristina ("Krista") nacque nel castello di Friedrichshof, figlia maggiore del principe Cristoforo d'Assia-Kassel, e di sua moglie, la principessa Sofia di Grecia[1][2], sorella più giovane del principe Filippo, duca di Edimburgo[2]. La nonna paterna di Cristina, la principessa Margherita di Prussia, era sorella del Kaiser Guglielmo II.

Il principe Cristoforo, era un membro dello Schutzstaffel (SS) e occupava importanti posizioni nel regime nazista tedesco. Durante la seconda guerra mondiale, fu uno dei maggiori nella Luftwaffe[3]. Il 7 ottobre 1943, quando Cristina aveva dieci anni, suo padre fu ucciso in un incidente aereo sulle montagne dell'Appennino vicino a Forlì, in Italia[2][3]. Sua madre si risposò con il principe Giorgio Guglielmo di Hanover[2] nel 1946.

Dal secondo matrimonio della madre, Cristina ebbe quattro fratelli e tre fratellastri. Le sue case d'infanzia includevano il palazzo paterno della nonna di Friedrichshof a Taunus, un castello di famiglia a Panker nel Holstein[4] e la residenza dei suoi genitori a Berlino-Dahlem[5].

Nel 1953 partecipò all'Incoronazione della Regina Elisabetta II. Cristina e sua cugina, la principessa Beatrice di Hohenlohe-Langenburg, trascorsero l'inverno del 1955-1956 a Londra[2][6], dove Cristina studiò l'arte del restauro sotto Anthony Blunt[6]. È stato riferito che l'amico più intimo delle principesse in Inghilterra era il principe Andrea di Jugoslavia[7], che avevano incontrato l'anno precedente in Portogallo[7].

Matrimoni[modifica | modifica wikitesto]

Primo Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò, il 2 agosto 1956 al castello di Friedrichshof[8], Andrea di Jugoslavia, il figlio più giovane di Alessandro I di Jugoslavia e della principessa Maria di Romania. Ebbero due figli[9]:

  • Maria Tatiana ("Tania") di Jugoslavia (nata il 18 luglio 1957), sposò Gregory Thune-Larsen;
  • Cristoforo di Jugoslavia (4 febbraio 1960[10]-14 maggio 1994).

Poco dopo il loro matrimonio, la principessa Cristina e il suo primo marito acquistarono The Hollands, una fattoria a Langton Green, nel Kent[4], che non si dimostrò redditizia[3]. Trasferitosi a Londra, il principe Andrea sostenne la sua famiglia lavorando per un'attività di import/export e, successivamente, come dirigente di una banca[3].

Nel 1961 Cristina lasciò il marito per vivere con un artista olandese, Robert Floris van Eyck[3][11]. Andrea chiese il divorzio[3], e ottenne la custodia dei due figli.

Secondo matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il suo divorzio, Cristina sposò Van Eyck il 3 dicembre 1962 a Londra[11][12][13]. Van Eyck era figlio del poeta, critico, saggista e filosofo Pieter Nicolaas van Eyck e fratello dell'architetto Aldo van Eyck. Ebbero due figli:

  • Helen Sophia van Eyck (nata nel 1963)[14]
  • Mark Nicholas van Eyck (nato nel 1966)[15][16]

Cristina e van Eyck si separarono nel 1985 e divorziarono il 3 febbraio 1986[9].

Oltre alla Germania e l'Inghilterra, la principessa Cristina d'Assia aveva vissuto a Saint-Paul-de-Vence e a Gersau[9].

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
8. Federico Guglielmo d'Assia-Kassel 16. Guglielmo d'Assia-Kassel  
 
17. Luisa Carlotta di Danimarca  
4. Federico Carlo d'Assia-Kassel  
9. Anna di Prussia 18. Carlo di Prussia  
 
19. Maria di Sassonia-Weimar-Eisenach  
2. Cristoforo d'Assia-Kassel  
10. Federico III di Germania 20. Guglielmo I di Germania  
 
21. Augusta di Sassonia-Weimar-Eisenach  
5. Margherita di Prussia  
11. Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha 22. Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
23. Vittoria del Regno Unito  
1. Cristina Margherita d'Assia-Kassel  
12. Giorgio I di Grecia 24. Cristiano IX di Danimarca  
 
25. Luisa d'Assia-Kassel  
6. Andrea di Grecia  
13. Ol'ga Konstantinovna Romanova 26. Konstantin Nikolaevič Romanov  
 
27. Alessandra di Sassonia-Altenburg  
3. Sofia di Grecia  
14. Luigi di Battenberg 28. Alessandro d'Assia  
 
29. Julia von Hauke  
7. Alice di Battenberg  
15. Vittoria d'Assia-Darmstadt 30. Luigi IV d'Assia  
 
31. Alice di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Philip Eade, Prince Philip: The Turbulent Early Life of the Man Who Married Queen Elizabeth II, St. Martin's Griffin, 2011, pp. XVIII-XIX, 108, ISBN 978-1-250-01363-7.
  2. ^ a b c d e Duke's Nieces Job Hunting in London, in The Age, Melbourne, Victoria, Australia, 30 dicembre 1955, p. 1. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  3. ^ a b c d e f Joseph Valynseele, Les Prétendants aux Trônes d'Europe, France, Saintard de la Rochelle, 1967, pp. 57, 451–452.
  4. ^ a b Haus Hessen (Maison de Hesse), in Genealogisches Handbuch des Adels, Fürstliche Häuser, Band VI, Glücksburg, C.A. Starke Verlag, 1961, pp. 63–66, 99–100.
  5. ^ Haus Hessen (Maison de Hesse), in Almanach de Gotha, Justus Perthes, 1942, pp. 61–63.
  6. ^ a b Serious Minded Princesses, Toast Of London, Prefer Work to Play, in The Windsor Star, Windsor, Ontario, Canada, Reuters, 28 gennaio 1956, p. 28. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  7. ^ a b Princess Beatrix of Hohenlohe-Langenburg, in The Daily Telegraph, n. 44300, 21 novembre 1997, p. 31. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  8. ^ Royal Wedding at Kronberg Castle, in The Daily Telegraph, n. 31510, London, England, 3 agosto 1956, p. 5. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  9. ^ a b c Marlene Eilers, Queen Victoria's Descendants, Falköping, Rosvall Royal Books, 1997, pp. 66–68, 148151, 158, 177, 179, ISBN 91-630-5964-9.
  10. ^ Sonny Day for the Princess, in Daily News, New York, New York, Reuters, 5 febbraio 1960, p. C5. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  11. ^ a b Princess to Say an Abstract 'I Do', in Daily News, New York, New York, AP, 24 novembre 1962, p. 3. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  12. ^ Princess Married, in The Guardian, London, England, 4 dicembre 1962, p. 6. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  13. ^ Princess Christina of Hesse, a niece of Prince Philip, in The Daily Telegraph, n. 33475, London, England, 4 dicembre 1962, p. 17. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  14. ^ Princess Christina of Hesse [collegamento interrotto], in The Daily Telegraph, n. 33761, London, England, 6 novembre 1963, p. 18. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  15. ^ Princess Has A Son, in Daily Independent Journal, San Rafael, California, UPI, 17 febbraio 1966, p. 2. URL consultato il 18 febbraio 2019.
  16. ^ Hugh Montgomery-Massingberd, Burke’s Royal Families of the World: Volume I Europe & Latin America, 1977, pp. 66–68, 148, 151, 177, ISBN 0-85011-023-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie