Cripta della Madonna del Gonfalone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cripta della Madonna del Gonfalone
Cripta Madonna del Gonfalone1.jpg
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Apulia.svg Puglia
LocalitàTricase-Stemma.png Sant'Eufemia di Tricase
ReligioneCattolica
Diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca
Stile architettonicoStile bizantino
Inizio costruzioneIX-XI secolo

La Cripta della Madonna del Gonfalone è una chiesa rupestre ipogea situata nel rione di Sant'Eufemia nel comune di Tricase, in provincia di Lecce.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La cripta fu scavata nel banco tufaceo tra IX e XI secolo, costituendo per secoli un rifugio sicuro e un importante luogo di culto. L'insediamento nacque come monastero ("laura"), costruito dai monaci basiliani, per mantenere acceso il culto sacro durante le persecuzioni religiose. Successivamente divenne una grancia (fattoria-convento), dipendente dall'Abbazia di Santa Maria del Mito.

Altare

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

La struttura si articola intorno ad un vano centrale quadrato, visibile all'esterno da un alzato con campanile a vela. Qui si colloca un piccolo altare barocco con l'affresco della Vergine col Bambino. I vani dell'ipogeo, più volte rimaneggiati nei secoli, sono sostenuti da diciannove colonne ottagonali.
Lungo le pareti rimangono tracce degli affreschi superstiti. Vicino all'ingresso è presente una Crocifissione con la Vergine e San Giovanni. La parete nord conserva il maggior numero di affreschi disposti in due differenti strati ascrivibili al XVI secolo circa. Sullo strato inferiore, oltre a due figure femminili, è rappresentata probabilmente la morte di San Bonaventura, avvenuta nel corso del secondo Concilio di Lione nel 1274.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cripta della Madonna del Gonfalone, su iccd.beniculturali.it. URL consultato il 26 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Peluso Mario - Peluso Vincenzo, Guida di Tricase, Caprarica, Depressa, Lucugnano, Sant'Eufemia, Tutino e Le Marine, Congedo, 2008
  • Accogli Francesco, Storia di Tricase. La città, le frazioni, Congedo, 1995
  • C.D. Fonseca et alii., Gli insediamenti rupestri medievali nel Basso Salento, Galatina 1979, p. 217

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]