Creofilo di Samo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca

Creofilo di Samo (VIII secolo a.C. ? – ...) è stato un poeta greco antico facente parte del gruppo dei cosiddetti poeti ciclici.

Secondo la tradizione, Creofilo, figlio di Asticle, sarebbe nato a Samo e, probabilmente, sarebbe stato facoltoso, visto che si raccontava[1] avesse ospitato Omero, che, in cambio, gli regaló un poema.

Altre tradizioni[2] ne facevano un abitante di Chio e il genero del poeta.

Alcuni hanno creato un accostamento con Licurgo, ritenendo che il poema fosse stato donato a questi da alcuni discendenti di Creofilo[3].

Presa di Ecalia

[modifica | modifica wikitesto]

Annoverato tra i poeti ciclici che narrarono le gesta di Eracle, Creofilo potrebbe aver composto il poema epico Presa di Ecalia[4] che secondo alcuni, come detto, sarebbe stato invece da attribuire ad Omero.
L'argomento del poema, di cui restano solo 3 frammenti, due dei quali non testuali, era legato ad una storia che legava fra loro alcuni personaggi del ciclo di Eracle, ossia Eurito e Iole di Ecalia.

  1. ^ Strabone, XIV 1, 18.
  2. ^ Suda, k 2376.
  3. ^ Platone, Repubblica, X, 600; W. Rzach, s. v. Homeridai, in Pauly-Wissowa, Real-Encycl., VIII, coll. 2150-52.
  4. ^ Callimaco, Ep. 6 Pf., lo elogia ironicamente.
  • M.L. West, Greek Epic Fragments, London, Loeb, 2003.
Controllo di autoritàVIAF (EN24990201 · CERL cnp00283931 · Europeana agent/base/164816 · GND (DE102385998