Cratone Pilbara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mappa dell'Australia con la regione di Pilbara in rosso.

Il cratone Pilbara è una antichissima e stabile porzione della litosfera continentale, situata nella regione di Pilbara, in Australia Occidentale.

È uno delle sole due croste incontaminate dell'Archeano identificate sulla Terra, risalente a 2,7-3,6 miliardi di anni fa; l'altra è il cratone del Kaapvaal in Sudafrica. Entrambi questi luoghi potrebbero essere stati parte del supercontinente Vaalbara o del continente di Ur.

Nel maggio 2017 sono stati trovati in depositi di geyserite e altri minerali risalenti a 3,48 miliardi di anni e appartenenti al cratone Pilbara, quelle che sono ritenute essere tra le più antiche testimonianze dell'evoluzione della vita sulla Terra.[1][2]

Le più antiche evidenze dirette della vita sulla Terra sembrano essere alcuni fossili di microorganismi completamente mineralizzati ritrovati in rocce di selce risalenti a 3,465 miliardi di anni fa.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Staff, Oldest evidence of life on land found in 3.48-billion-year-old Australian rocks, in Phys.org, 9 maggio 2017. URL consultato il 13 maggio 2017.
  2. ^ Tara Djokic, Martin J. Van Kranendonk, Kathleen A. Campbell, Malcolm R. Walter e Colin R. Ward, Earliest signs of life on land preserved in ca. 3.5 Ga hot spring deposits, in Nature Communications, vol. 8, 9 maggio 2017, p. 15263, DOI:10.1038/ncomms15263, PMC 5436104, PMID 28486437.
  3. ^ Kelly April Tyrell, Oldest fossils ever found show life on Earth began before 3.5 billion years ago, in University of Wisconsin-Madison, 18 dicembre 2017. URL consultato il 27 dicembre 2017.
  4. ^ J. William Schopf, Kouki Kitajima, Michael J. Spicuzza, Anatolly B. Kudryavtsev e John W. Valley, SIMS analyses of the oldest known assemblage of microfossils document their taxon-correlated carbon isotope compositions, in PNAS, vol. 115, n. 1, 2017, pp. 53-58, DOI:10.1073/pnas.1718063115, PMC 5776830, PMID 29255053.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cawood, P.A, e N.H.S. Oliver (2001), Early tectonic dewatering and brecciation on the overturned sequence at Marble Bar, Pilbara Craton, Western Australia: dome-related or not?, Precambrian Research, fascicolo: 1, Vol. 105, pp. 1–15. Online Abstract: [1]
  • Dann, J., M. J. de Wit, S. H. White e E. Zegers. (1998), Vaalbara, Earth's oldest assembled continent? A combined structural, geochronological, and palaeomagnetic test. [2]
  • Kato, Yasuhiro e Kentaro Nakamura (2003), Origin and global tectonic significance of Early Archean cherts from the Marble Bar greenstone belt, Pilbara Craton, Western Australia. Precambrian Research, Vol. 125, Capitoli 3-4, 25 agosto, pp. 191–243.
  • Masadab, Yuki, Hiroaki Ozawa e Masaru Terabayashi (2003), Archean ocean-floor metamorphism in the North Pole area, Pilbara Craton, Western Australia. Precambrian Research, Vol. 127, Capitoli 1-3, 10 novembre, pp. 167–180.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]