Crash Box

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crash Box
Paese d'origineItalia Italia
GenereHardcore punk
Periodo di attività musicale1982 – 1989
2007 – 2016
Album pubblicati7
Studio4
Raccolte3

I Crash Box sono un gruppo hardcore punk italiano, attivo per buona parte degli anni ottanta ed inizialmente legato al centro sociale Virus di Milano. Assieme a gruppi come i Wretched, le Antigenesi e Disper-azione fecero parte della scena anarco punk lombarda e più in generale furono esponenti di primo piano di quello che fanzine e riviste come Maximumrocknroll definirono Italian hardcore.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

I Crash Box nascono a Milano nel 1982 nel fermento culturale che ruotava intorno al centro sociale Virus[1]. A formare la band furono inizialmente Fabricious Trigari, e Marco Medici, accompagnati poi dal bassista Fabio e dal batterista Bundy con i quali la band si esibisce nei primi concerti.

Nel 1983 con la sostituzione del bassista e del batterista i Crash Box danno alle stampe il loro primo album su cassetta dal titolo omonimo. L'album fu pubblicato dalla Ossa Rotte Tapes, marchio collegato alla fanzine di Steve Valli[1].

Nel 1984 autoproducono il loro primo EP su 7" dal titolo Vivi!, in seguito al quale furono anche inseriti nella compilation tape della tedesca Masking Tapes, poi divenuta Empty Records, dal titolo Numb Tongue No Taste, in cui figuravano alcuni brani dei Dictatrista e le prime registrazioni dei Faith No More[1][2].

Nel marzo 1987 esce per la TVOR on vinyl, l'album Finale, che vede alla chitarra Tommy Massara degli Extrema. La presenza di quest'ultimo dà alle sonorità del gruppo un'impronta decisamente più metal[1]. Sempre nello stesso anno la raccolta su cassetta Il mio inferno viene pubblicata su Linea Diritta Tapes, e alla batteria entra un ancora minorenne Mox Cristadoro.

Dopo un periodo di pausa dovuta anche ai numerosi cambi di formazione, il gruppo pubblica Nel cuore, che vede la collaborazione, come fonico, dell'ex Indigesti Roberto Vernetti[1].

La reunion[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 esce per la SOA Records la raccolta Veleno per voi. Nel 2007 la band si riforma e dopo alcuni cambi la line-up si stabilizza nel 2008 con Marco Medici alla voce, Giulio Pansino Pastoretti alla chitarra (già presente in Nel cuore e già membro dei Real Deal e Mydevice), Fabio Degiorgi al basso (proveniente dal gruppo darkwave Vidi Aquam) e Mauro Dossi alla batteria (già nei Sottopressione, OltreCortina, Mudhead e Gerson). Con questa formazione i Crash Box tengono decine di concerti in tutta Italia e incidono quattro brani nuovi , fino allo scioglimento definitivo avvenuto nel 2016. Nel frattempo, nel 2010 la Gonna Puke Retrò pubblica una seconda raccolta che racchiude i brani del primissimi periodo dei Crash Box dal titolo 1983-1984 Nati Per Essere Veloci, mentre nel 2013 la F.O.A.D. Records pubblica un'altra raccolta su doppio CD intitolata Schegge - Discografia 1983-2012, che contiene tutti i dischi e le cassette usciti negli anni '80, i quattro brani nuovi registrati nel 2012 e alcuni brani di un concerto tenuto al Centro Sociale Leoncavallo di Milano nel 1985.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
EP
Raccolte
  • 2005 - Veleno per voi
  • 2010 - 1983-1984 Nati Per Essere Veloci
  • 2014 - Schegge - Discografia 1983-2012
Compilation

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Diego Nozza, Hardcore. Introduzione al punk italiano degli anni ottanta, Fano, Edizioni crac, 2011, ISBN 978-88-97389-02-6.
  2. ^ Numb Tongue No Taste nel sito della Empty Records

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giancarlo Riccio, Percorsi del rock italiano, Edizioni Il Formichiere, 1980.
  • Diego Nozza, Hardcore. Introduzione al punk italiano degli anni ottanta, Fano, Edizioni crac, 2011, ISBN 978-88-97389-02-6.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk