Craig Hodges

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Craig Hodges
Craig Hodges (1993).jpg
Hodges con la maglia di Cantù in amichevole
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 188 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Guardia
Allenatore
Termine carriera 1998 - giocatore
2015 - allenatore
Carriera
Giovanili
Rich East High School
1978-1982Long Beach 49ers
Squadre di club
1982-1984San Diego Clippers152
1984-1988Milwaukee Bucks269
1988Phoenix Suns33
1988-1992Chicago Bulls241
1993Pall. Cantù8 (167)
1994-1995Galatasaray
1995-1996Rockford Lightning7
1997-1998Jämtland
1998Washington Congr.2
Carriera da allenatore
1994-1997Chicago S. Cougars8-51
2005-2011L.A. Lakers(vice)
2013-2014Halifax Rainmen11-23
2014-2015Westch. Knicks(vice)
2015Westch. Knicks0-4
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Craig Anthony Hodges (Park Forest, 27 giugno 1960) è un ex cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista nella NBA e in Europa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prima di intraprendere la carriera fra i professionisti, Hodges frequentò la California State University. Al draft NBA 1982 fu chiamato al terzo giro dai San Diego Clippers con i quali, per via dello scarso livello della squadra, poté mettere in mostra le sue discrete doti di guardia classica, dotato di un tiro da 3 punti stratosferico ma poco addetto agli altri aspetti del gioco.

Nel 1984 passò ai Milwaukee Bucks, squadra solidissima, che nei suoi tre anni e mezzo di permanenza, durante i quali Hodges mantenne sempre una media superiore ai 10 punti a partita, raggiunse due semifinali ed una finale della Eastern Conference. A metà della stagione 1984-85 venne ceduto ai Phoenix Suns, e lo stesso accadde l'anno dopo, andando a finire nei Chicago Bulls.

Nella squadra guidata dal duo Jordan-Pippen, coronò la sua carriera con il doppio titolo NBA (1991 e 1992). Dopo il titolo del 1992, scaduto il suo contratto che lo legava ai Chicago Bulls, non riuscì a ottenere un nuovo contratto per nessuna squadra NBA. Per un giocatore ancora trentaduenne e specialista nel tiro da 3 (è stato anche il migliore della lega nelle percentuali al tiro dietro l'arco per due volte), un fenomeno abbastanza strano. Il motivo era stato una dichiarazione resa dopo gara 2 delle finali del 1992 durante la quale Craig Hodges (sensibile alla causa del razzismo nei confronti degli afro-americani) criticò Michael Jordan[1] per non aver preso posizione riguardo alla recente rivolta di Los Angeles, seguita all'assoluzione dei poliziotti del caso Rodney King. [2]

Nel 1993 decise quindi di accettare un'offerta della Clear Cantù. Hodges giocò 8 eccezionali partite, mantenendo una media di 20,9 punti a partita e dando una prova delle sue straordinarie doti di tiro (quasi 4 triple a partita, di cui ben 7 in un singolo incontro, con una percentuale del 54,6% dalla distanza).

Ritiratosi definitivamente come giocatore, ha intrapreso la carriera di allenatore prima al college e poi ai Los Angeles Lakers come vice.

La sua vendutissima autobiografia, esce anche in Italia per Bradipolibri nel dicembre 2020, "Io Craig Hodges, attivista nero e campione Nba".

Vittorie[modifica | modifica wikitesto]

Semplice comprimario nel corso del campionato, Craig Hodges è invece stato grandissimo protagonista all'NBA Three-point Shootout (la gara del tiro da tre punti), nella quale ha collezionato record e successi. Ha vinto la competizione per tre anni di fila (1990, 1991 e 1992), eguagliando il precedente primato di Larry Bird; è il detentore dei record per il maggior numero di punti segnati in un turno (25 nel 1986) e per il maggior numero di canestri consecutivi realizzati (19, per un totale di 24 punti, nel 1991).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Chicago Bulls: 1991, 1992
  • 3 volte miglior tiratore da tre punti NBA (1990, 1991, 1992)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ William C. Rhoden, BASKETBALL; Hodges Criticizes Jordan For His Silence on Issues, in The New York Times, 5 giugno 1992. URL consultato il 20 aprile 2017.
  2. ^ (EN) Donald McRae, Craig Hodges: 'Jordan didn't speak out because he didn't know what to say', in The Guardian, 20 aprile 2017. URL consultato il 20 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6315148632947830630007 · LCCN (ENno2017011730 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017011730