Crai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
CRAI
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà cooperativa
Fondazione1973 a Desenzano del Garda
Sede principaleMilano
Persone chiave
SettoreGrande distribuzione organizzata
ProdottiAlimentari e beni di largo consumo
Fatturato4,250 miliardi di (2010)
DipendentiCirca 18.000 (2006)
Slogan«Nel cuore dell'Italia»
Sito web

CRAI (Commissionarie Riunite Alimentaristi Italiani) è una società cooperativa di dettaglianti, specializzata soprattutto nelle piccole superfici di vendita (superette e negozi di vicinato).

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Crai nasce a Desenzano del Garda (BS) nel 1973 da un piccolo gruppo di esercenti alimentari, Pietro Grugni (Presidente), Mario Zermatti (Direttore), Danilo Visentin (socio fondatore e consigliere), Alfredo Gambaro (socio fondatore e consigliere), Michele Losciale, con l'obiettivo di riunire le loro forze.

La sigla Crai voleva inizialmente dire "Commissionarie Riunite Alta Italia", poi cambiata nell'attuale "Commissionarie Riunite Alimentaristi Italiani".

Crai conta attualmente 21 soci e 7 affiliati centrali, per un totale di 17 centri distributivi con un funzionamento simile al Conad, seppur caratterizzato da una maggiore presenza per le piccole superfici e per i negozi tradizionali.

Punti vendita[modifica | modifica wikitesto]

I punti vendita sono circa 3.200, presenti in 17 regioni italiane.

Internazionalizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Crai è presente anche a Malta e nei cantoni Ticino e Grigioni in Svizzera con circa 100 punti vendita ciascuno.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aziende Portale Aziende: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aziende