Crack (informatica)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il crack, in informatica, è un'applicazione che aggira le protezioni di un programma in modo da permetterne l'uso anche non avendolo acquistato.[1][2][3]

Categorie di crack[4][5][modifica | modifica wikitesto]

Esistono diversi tipi di crack:

  • Patch, quando si modifica il software per non richiedere l'attivazione.
  • Loader (o memory loader). Si tratta di un programma che modifica il software durante il caricamento per superare i controlli CRC.[6]
  • Dropper, sono dei file modificati che vengono sostituiti a quelli originali.
  • API-Bridge,sono un tipo di crack usato solo per le librerie DLL, sostituendo a una DLL un file che funzionerà come la DLL, segnalando però che il software è stato registrato.
  • No-CD/DVD, è un tipo di crack che evita di dover inserire il CD o DVD originale nel lettore.
  • NoLimit sono crack che modificano la data di sistema per allungare all'infinito il periodo di prova di un software.[6]

Crackme[modifica | modifica wikitesto]

Un crackme è un programma ideato per testare e migliorare le abilità dei programmatori nell'ingegneria inversa. Il loro utilizzo è legale perché sono creati appositamente per aggirarne le protezioni e senza l'utilizzo di protezioni commerciali per non violare le leggi sul copyright.[7]

Un esempio di crackme

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Informatica