Coturnicops exquisitus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Rallo di Swinhoe
PorzanaExquisitaKeulemans.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Gruiformes
Famiglia Rallidae
Genere Coturnicops
Specie C. exquisitus
Nomenclatura binomiale
Coturnicops exquisitus
(Swinhoe, 1873)

Il rallo di Swinhoe (Coturnicops exquisitus Swinhoe, 1873) è un uccello della famiglia dei Rallidi originario dell'Asia orientale[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con una lunghezza massima di 13 cm e un peso di circa 24,5 g, il rallo di Swinhoe è il rappresentante più piccolo della famiglia dei Rallidi. La sommità della testa e della regione dorsale è di colore nerastro; sul corpo, fino alla coda, sono presenti larghe strisce color cannella intervallate da strisce più sottili bianche. La faccia è bruno-grigiastra. Le regioni inferiori sono bianche, con una serie di strisce ocra-tenné sulla parte anteriore del collo e quella superiore del petto, sui fianchi e le copritrici del sottocoda. Le remiganti secondarie sono bianche.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il rallo di Swinhoe nidifica in poche località della Russia sud-orientale e della Cina nord-orientale, ma recentemente alcune coppie nidificanti sono state avvistate anche nella Prefettura di Aomori (Giappone). È di passo e svernante in Mongolia, Corea del Nord, Corea del Sud, Giappone (comprese le isole Ryukyu) e Cina meridionale e orientale. La specie, tuttavia, è divenuta piuttosto rara, soprattutto in Cina, dove ancora agli inizi degli anni ottanta, nella zona del lago Poyang (Jiangxi), si registrava una densità di 5-30 esemplari per km².[3] Si incontra in paludi, risaie e altre zone umide.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Con una popolazione totale stimata sui 3500-15000 esemplari, è considerata «vulnerabile» dalla IUCN.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Coturnicops exquisitus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 12 maggio 2014.
  3. ^ a b BirdLife International (2012), Species factsheet: Coturnicops exquisitus, su birdlife.org. URL consultato il 30 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli