Cosimo Gomez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Cosimo Gomez (Firenze, 1965) è un regista, scenografo e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si diploma presso l'Istituto statale d'arte di Firenze e, successivamente, presso l'Accademia di belle arti di Roma nella sezione di scenografia.

Come assistente scenografo muove i primi passi nel Cinema e nell’Opera Lirica agli inizi degli anni ’90, lavorando con grandi maestri quali Ermanno Olmi, Giuliano Montaldo, Franco Zeffirelli e Roberto Benigni.

Dal 2001 inizia a firmare in prima persona la scenografia di film e fiction, ad oggi oltre venti, tra cui importanti coproduzioni televisive internazionali della Rai come La bella e la bestia, Maria di Nazaret e Anna Karenina, e film per il cinema come Ovunque sei di Michele Placido, Il siero della vanità di Alex Infascelli e Anita B. di Roberto Faenza.[1]

Nel 2005 vince il 'premio Premio Cinearti La chioma di Berenice' per la scenografia del film 'Il siero della vanità' di Alex Infascelli.

Nel 2012, con un suo soggetto, vince il Premio Solinas - Storie per il cinema[2]. Inizia così il percorso che lo porta ad esordire come autore e regista con il film 'Brutti e cattivi' di cui scrive la sceneggiatura insieme a Luca Infascelli.

Il film 'Brutti e cattivi' è stato presentato alla 74ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia nella sezione Orizzonti.

Dal 2017 Cosimo Gomez insegna scenografia presso l'Accademia di belle arti di Macerata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cosimo Gomez, su IMDb. URL consultato il 29 ottobre 2017.
  2. ^ Premiosolinas.it - L'Albo d'oro » Tutti i Premi, su www.premiosolinas.it. URL consultato il 29 ottobre 2017.