Cos-B

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il centro di ricerca di biologia computazionale, vedi CoSBi.
Cos-B
Dati della missione
OperatoreUnione europea ESA
NSSDC ID1975-072A
SCN08062
Satellite diTerra
EsitoMissione completata
VettoreDelta 2000
Lancio9 agosto 1975
Luogo lancioVandenberg AFB Space Launch Complex 2
Proprietà veicolo spaziale
StrumentazioneTelescopio per i raggi gamma
Horizon 2000
Missione precedenteMissione successiva
- EXOSAT

Cos-B è stato il primo satellite astronomico lanciato dall'Agenzia Spaziale Europea (ESA) il 9 agosto 1975 per lo studio dei raggi gamma delle stelle e degli altri corpi celesti, e in particolare degli inspiegati livelli di radiazione scoperti dai primi satelliti americani.

Il satellite venne lanciato dalla NASA in quanto ai tempi l'ESA non disponeva ancora di un lanciatore indipendente, e la sua missione durò 6 anni e mezzo terminando il 25 aprile 1982.

I contributi scientifici includono il catalogo 2CG contenente oltre 25 sorgenti di raggi gamma e una mappa della Via lattea. La sonda osservò anche la binaria X Cygnus X-3.

La allora LABEN di Milano (ora integrata in Thales Alenia Space, sede di Gorgonzola) provvide alla fornitura degli apparati di bordo[1] e di terra per la elaborazione dei dati telemetrici[2] e per il controllo del carico[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Documento interno della VI legislatura - Camera dei Deputati, Relazione sullo stato della partecipazione italiana ai programmi spaziali internazionali, 1975, pag. 10
  2. ^ Giovanni Fabrizio Bignami, articolo Alla scoperta dell'universo invisibile, Le Scienze no. 472 dicembre 2007, pag. 73
  3. ^ http://archives.eui.eu/en/fonds/147375?item=ESRO.B-03.01-8951.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]