Corrado d'Elia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Corrado d'Elia (Milano, 27 agosto 1967) è un attore e regista italiano.

È anche drammaturgo, ideatore e organizzatore di eventi e rassegne culturali.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Milano e studia teatro presso la Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi.

Nel 1995 fonda il progetto Teatri Possibili: Compagnia, Scuola, Circuito, ed Ente di produzione e organizzazione teatrale.

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Carriera Organizzativa[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1998 fino a dicembre 2015 è stato direttore del Teatro Libero di Milano.

È stato direttore artistico dei Teatri: Olmetto di Milano (1996-1999) - Belli di Roma (2003-2006) - Della Dodicesima di Roma (2006-2007) - Everest di Firenze (2006-2009) - Teatrozeta di L'Aquila (2006-2009), delle rassegne Teatri Possibili presso i teatri - Villoresi di Monza (2003-2007)- Alcione di Verona (2003-2007) - Studio Foce di Lugano (2003-2007) - Cuminetti di Trento - Sant'Agostino di L'Aquila. Dal 2007 è direttore artistico presso Teatri Possibili Liguria.

Per il progetto TEATRI DEL PONENTE LIGURE (di cui è di cui è Co-Direttore dal 2008) ha organizzato stagioni e manifestazioni nei teatri di Loano, Finale Ligure, Imperia, Bordighera, Cervo, Pieve di Teco, Ventimiglia e San Remo.

Nel 2014, in qualità di direttore artistico di Teatro Libero, ha organizzato a Milano il Festival Internazionale della Regia.

Dal 2016 è nella direzione artistica di MTM - Manifatture Teatrali Milanesi (Teatro Litta e Quelli di Grock riuniti).

Sempre nel 2016 la sua Compagnia ha preso il nome di Compagnia Corrado d'Elia.

Carriera Artistica[modifica | modifica wikitesto]

È attore e regista riconosciuto ne:

È attore protagonista negli spettacoli:

Tra gli spettacoli prodotti dalla Compagnia, è regista nei seguenti spettacoli:

Per il Teatro Stabile di Bolzano firma la regia degli spettacoli:

Opera lirica[modifica | modifica wikitesto]

Debutta come regista d'opera al Wexford Opera Festival 2000 con la Conchita di Riccardo Zandonai, direttore Marcello Rota.

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Nel giugno 2002 vince il Premio Hystrio - Provincia di Milano.

Nel settembre 2007 gli viene assegnato il premio Franco Enriquez per il Teatro (premio miglior programmazione teatrale italiana per la stagione del Teatro Libero di Milano).

Nel 2009 vince il prestigioso premio internazionale Luigi Pirandello. La giuria, presieduta da Giovanni Puglisi e composta da grandi personalità del mondo del teatro tra le quali Giorgio Albertazzi, Paolo Mauri e Maurizio Scaparro lo ha premiato, ritenendolo una delle figure più complete dell'attuale panorama teatrale giovanile italiano.

Il Premio Pirandello, nato nel 1966 per celebrare il drammaturgo siciliano in occasione del centenario della sua nascita è stato vinto nell'arco delle sue edizioni da personalità di altissimo profilo del mondo dello spettacolo, fra cui Ingmar Bergman, Giorgio Strehler, Eduardo de Filippo, Luca Ronconi, Harold Pinter, Tadeusz Kantor, Bernhard Minetti, Eugenio Barba, Vittorio Gassman e altri ancora.

Nel 2010 riceve il Premio della Critica Italiana come una delle figure più complete dell'attuale panorama teatrale italiano.

Nel marzo 2014 dal Festival Internazionale della Regia da lui pensato e organizzato, riceve la medaglia del Presidente della Repubblica.

Pedagogia teatrale e insegnamento[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1996 ad oggi si occupa di alta pedagogia teatrale e di insegnamento ad attori e registi.

È Presidente, direttore artistico e insegnante presso Teatri Possibili Scuola di Teatro (via Savona, 10 Milano).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]