Corporate Banking Interbancario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corporate Banking Interbancario
Logo CBI.png
AbbreviazioneCBI
Fondazione2001
Lingue ufficialilingua italiana, lingua inglese
Sito web

Il Servizio CBI è un servizio di remote banking italiano la cui gestione è affidata al Consorzio CBI - Customer to Business Interaction. In Italia il 95% degli Istituti Finanziari offre il Servizio CBI in modalità competitiva.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il CBI è nato sotto forma di accordo interbancario (nel 1995) dall'ABI. Nel 2001 la gestione del Servizio è stata affidata ad un'apposita associazione autonoma, che è divenuta consorzio il 20 maggio 2008.

Il Servizio CBI[modifica | modifica wikitesto]

Il servizio CBI è un servizio bancario che consente alle imprese di poter gestire la propria tesoreria in modalità telematica. In particolare attraverso un unico collegamento l'impresa può ottimizzare tutti i rapporti di conto che intrattiene presso più banche.

In particolare, il CBI: centralizza i rapporti di un'impresa verso l'intero sistema bancario, in un unico punto; fornisce una vasta gamma di funzioni finanziarie, informative e commerciali; utilizza sempre lo stesso standard di comunicazione; fornisce un servizio basato sulla cooperazione delle banche, senza ridurre gli spazi competitivi.

I servizi CBI offerti dalle banche vengono veicolati tramite una infrastruttura governata dal Consorzio CBI. La rete CBI connette circa 620 istituti finanziari (95% del sistema bancario, Poste Italiane e CartaLis) ed oltre 900.000 aziende in ottica end-to-end, ed abilita una serie di servizi innovativi, compliant con gli standard internazionali, afferenti non solo all'area di gestione del pagamento/incasso (SEPA compliant), bensì anche all'area di gestione documentale, di rendicontazione e riconciliazione.

Dal punto di vista applicativo, l'utente business sottoscrive un contratto con una banca oppure una società che eroga servizi di gestione della tesoreria; questi mettono quindi a disposizione uno strumento informatico (o client-server, ormai in disuso, o web) con il quale si accede alle funzioni (informative e dispositive) di tutti i conti correnti (anche di banche diverse) in essere. Questo è reso possibile dall'infrastruttura CBI. Sostanzialmente, lo strumento è un'interfaccia liberamente sviluppata e brandizzata da ciascun player ma che si appoggia sulla comune struttura codificata dei flussi informativi interbancari.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]