Corpo e anima (film 2017)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Corpo e anima
On Body and Soul.jpg
Una sequenza del film
Titolo originaleTeströl és lélekröl
Lingua originaleungherese
Paese di produzioneUngheria
Anno2017
Durata116 min
Generedrammatico, sentimentale
RegiaIldikó Enyedi
SceneggiaturaIldikó Enyedi
ProduttoreErnö Mesterházy,
András Muhi,
Mónika Mécs
Casa di produzioneInforg-M&M Film
Distribuzione (Italia)Movies Inspired
FotografiaMáté Herbai
MontaggioKároly Szalai
Effetti specialiBalázs Novák
MusicheAdam Balazs
ScenografiaImola Láng
CostumiJudit Sinkovics
TruccoOrsolya Petrilla
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Corpo e anima (Teströl és lélekröl) è un film drammatico del 2017 scritto e diretto da Ildikó Enyedi, al suo ritorno dietro la macchina da presa dopo Simon mágus del 1999.

È stato proiettato in anteprima alla 67ª edizione del Festival di Berlino, dove si è aggiudicato l'Orso d'oro, il premio della giuria ecumenica e il Premio FIPRESCI.[1]

Nel 2018 è stato designato dall'Academy come film rappresentante il cinema ungherese e candidato per l'Oscar al miglior film straniero.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mária e Endre lavorano nello stesso mattatoio industriale nella periferia di Budapest, lei come responsabile del controllo di qualità, lui come direttore amministrativo. Endre, cinquantenne con un braccio paralizzato, è incuriosito dall'atteggiamento di Mária, più giovane, riservata e dedita al lavoro con una rigida applicazione delle regole.

Nel corso di colloqui di routine, la psicologa aziendale Klára scopre che i due condividono ogni notte lo stesso sogno: entrambi si ritrovano in una foresta calma e innevata dove sono due leggiadri cervi che si amano. Venuti a sapere della strana coincidenza, Mária e Endre decidono di non ignorare l'intimità che li lega nei loro sogni, anche se per due persone solitarie ed estranee all'amore non è semplice ricreare alla luce del giorno l'armonia delle loro notti.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Secondo quanto dichiarato dalla regista Ildikó Enyedi, il film è nato «dal desiderio di parlare della mia visione della condizione umana e delle nostre scelte di vita... sentivo la necessità di raccontare una storia d'amore passionale e travolgente nel modo meno passionale e spettacolare possibile». Il punto di partenza per la sceneggiatura sono stati quattro versi di una poesia dell'autrice ungherese Ágnes Nemes Nagy:[3]

« Il cuore, fiamma vacillante,
il cuore, catturato in spesse nubi di neve,
eppure, all'interno, dei fiocchi si consumano nel loro volo,
come le fiamme eterne delle luci dell'alba della città. »

«Essendo io stessa abbastanza taciturna», prosegue Ildikó Enyedi, «conosco tutto ciò che può dissimularsi dietro un volto perfettamente liscio, infinite sofferenze, aspirazioni e passioni, in una parola l'eroismo del quotidiano. Percorrendo le vie, osservo i passanti e sono cosciente che anche il viso più noioso, più stupido e più disgraziato possa nascondere delle meraviglie. Di conseguenza, volevo evocare quella situazione dove nulla è visibile ad occhio nudo, mentre ci sono tante cose da scoprire all'interno».[3]

Il cast[modifica | modifica wikitesto]

La protagonista del film, l'attrice slovacca Alexandra Borbély, è conosciuta soprattutto come interprete teatrale ed è al suo primo ruolo da protagonista in un lungometraggio. «Il film mostra la notevole ampiezza della sua performance», ha dichiarato Ildikó Enyedi, «nella vita reale e soprattutto nei suoi ruoli, Alexandra Borbély è un'esuberante, estroversa, dinamica, calda e sexy giovane donna. Non so perché ho pensato che fosse quella giusta, forse perché ho una grande fiducia nel suo talento. Penso che non sia solo un'attrice molto brava, è una delle poche grandi attrici. Ha dovuto immergersi in profondità in se stessa e creare questa Mária da dentro. È stato unico per me vedere come lavora».[3] L'attrice è legata sentimentalmente a Ervin Nagy, che nel film interpreta il ruolo di Sanyi.[4]

Géza Morcsányi, alla sua prima prova da attore nel ruolo del co-protagonista Endre, è un drammaturgo, traduttore e docente universitario, nonché il direttore della casa editrice ungherese Líra Könyv Zrt.[4] «È una persona forte e carismatica che ha molto in comune con Endre», ha detto la regista, «l'educazione, l'integrità, l'umorismo asciutto, una grande personalità. Ha tutto ciò che serve per rendere questo maturo uomo paralizzato, che ha lavorato tutta la vita in un posto così poco affascinante, il nostro eroe».[3]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'anteprima del 10 febbraio 2017 al Festival di Berlino, il film è stato distribuito in Ungheria a partire dal successivo 2 marzo e in seguito è stato proiettato in numerose altre manifestazioni internazionali. In Italia è uscito il 4 gennaio 2018, distribuito dalla Movies Inspired[5]

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Corpo e anima
al Festival di Berlino 2017
La regista Ildikó Enyedi
La protagonista Alexandra Borbély
Il protagonista Géza Morcsányi
L'attrice Réka Tenki
L'attore Ervin Nagy
La produttrice Mónika Mécs
Il direttore della fotografia Máté Herbai
Zoltán Horkai, collaboratore per gli effetti speciali
  • Ungheria (Teströl és lélekröl) – 2 marzo 2017
  • Turchia (Beden ve Ruh) – 21 aprile 2017
  • Hong Kong (On Body and Soul) – 17 agosto 2017
  • Germania (Körper und Seele) – 21 settembre 2017
  • Regno Unito (On Body and Soul) – 22 settembre 2017
  • Svezia (Om själ och kropp) – 22 settembre 2017
  • Russia (О теле и душе) – 12 ottobre 2017
  • Norvegia (Om kropp og sjel) – 20 ottobre 2017
  • Francia (Corps et âme) – 25 ottobre 2017
  • Spagna (En cuerpo y alma) – 27 ottobre 2017
  • Danimarca (Med krop og sjæl) – 2 novembre 2017
  • Taiwan (On Body and Soul) – 24 novembre 2017
  • Corea del Sud (On Body and Soul) – 30 novembre 2017
  • Malaysia (On Body and Soul) – 7 dicembre 2017
  • Grecia (Η ψυχή και το σώμα) – 14 dicembre 2017
  • Paesi Bassi (On Body and Soul) – 14 dicembre 2017
  • Estonia (On Body and Soul) – 15 dicembre 2017
  • Brasile (Corpo e Alma) – 21 dicembre 2017
  • Portogallo (Corpo e Alma) – 21 dicembre 2017
  • Israele (Al gouf va'nefesh) – 28 dicembre 2017
  • Finlandia (Kosketuksissa) – 29 dicembre 2017
  • Italia (Corpo e anima) – 4 gennaio 2018
  • Polonia (Dusza i ciało) – 26 gennaio 2018
  • Stati Uniti (On Body and Soul) – 2 febbraio 2018
  • Giappone (心と体と) – 14 aprile 2018
  • Bulgaria (За тялото и душата) – 18 maggio 201

Festival internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Complessivamente il film ha incassato oltre 2 milioni di dollari, di cui oltre 650.000 in Ungheria. In Italia ha riportato un incasso di 213.160 dollari (circa 184.000 euro).[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ottenuto soprattutto recensioni positive da parte della critica. Il sito Rotten Tomatoes riporta il 91% di recensioni professionali con giudizio positivo e un voto medio di 7,4 su 10, mentre il sito Metacritic assegna al film un punteggio di 77 su 100 basato su 10 recensioni.[7][8]

  • Kevin Maher, The Times – «È un film inquietante, con il sangue, i sogni e i cervi, ma mai intenzionalmente oscuro. Solo un po' destabilizzante, come la vita».[9]
  • Chuck Bowen, Slant Magazine – «La fusione di romanticismo, commedia, ultra-violenza e commento politico di Corpo e anima ha la logica di un sogno lucido».[10]
  • Edward Porter, The Sunday Times – «Il film di Ildikó Enyedi diventa un eccentrico sogno ad occhi aperti sulle forze di attrazione e le difficoltà che possono tenere separate le persone».[11]
  • Geoffrey Macnab, The Independent – «Il film è magnificamente interpretato dai due protagonisti e ha una qualità meravigliosamente pungente e disturbante che non troverete mai in nessuna commedia romantica di Hollywood».[12]
  • Jordan Mintzer, The Hollywood Reporter – «Una storia insolita e intensa di sessualità frustrata che ci mette un po' troppo ad arrivare al punto... Costruendo la sua narrativa attorno a due interpretazioni impeccabili che cedono a sprazzi di umorismo in mezzo a un profondo sentimento di desiderio umano, a volte Ildikó Enyedi si diletta troppo nei suoi ritratti della solitudine moderna senza approfondire il tema».[13]
  • Guy Lodge, Variety – «Una storia d'amore disadattata, decisamente eccentrica ma a tratti sbalorditiva, che segna un singolare ritorno alla regia per l'ungherese Ildikó Enyedi dopo 18 anni».[14]
  • Jonathan Romney, Screen International – «Delicate intuizioni psicologiche, una forte firma estetica e le performance misurate ed emozionanti di Alexandra Borbély e Géza Morcsányi superano ogni intimità, oltre ad occasionali accenni di ricercatezza».[15]
  • Roger Moore, Movie Nation – «Corpo e anima non è così lineare nel suo stile narrativo né orientato ad un risultato nella trama come potrebbe esserlo un film hollywoodiano o europeo. Ecco perché l'Oscar al miglior film in lingua straniera è così prezioso. Insiste sul fatto che gli spettatori almeno facciano un tentativo di vedere il mondo con gli occhi di un'altra cultura attraverso film impegnativi».[16]
  • Patrick Gamble, CineVue – «C'è una precisione misurata, quasi clinica, nel modo in cui è girato Corpo e anima che, pur in armonia con la grande fragilità di Mária e il terribile bisogno di affetto, impedisce al film di arrivare davvero a destinazione».[17]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Nel film sono presenti brani di Adam Balazs e Kálmán Oláh (El Camino de la Mente Oculta, Nocturne), Gábor Veres (Watch My Dying), Pixa e Kis Grofo (Bulibáró), della band ungherese Apostol (Nem Tudok Elni Nelkuled) e della cantautrice britannica Laura Marling (My Manic & I, What He Wrote).[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prizes & Honours 2017, www.berlinale.de. URL consultato il 7 luglio 2018.
  2. ^ Corpo e anima - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  3. ^ a b c d Körper und Seele - Kommentar von Ildikó Enyedi, www.imdb.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  4. ^ a b Corpo e anima - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  5. ^ Corpo e anima - Release Info, www.imdb.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  6. ^ On Body and Soul, www.boxofficemojo.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  7. ^ On Body and Soul (2018), www.rottentomatoes.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  8. ^ On Body and Soul (2018), www.metacritic.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  9. ^ Film review: On Body and Soul, www.thetimes.co.uk. URL consultato il 7 luglio 2018.
  10. ^ On Body and Soul, www.slantmagazine.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  11. ^ Film reviews: Almost Heaven, Tramontane, In Between, Our Last Tango, On Body and Soul, In the Last Days of the City, www.thetimes.co.uk. URL consultato il 7 luglio 2018.
  12. ^ Film reviews round-up: Borg McEnroe, On Body and Soul, In Between, In the Last Days of the City, www.independent.co.uk. URL consultato il 7 luglio 2018.
  13. ^ "On Body and Soul" ("Testrol es lelekrol"): Film Review - Berlin 2017, www.hollywoodreporter.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  14. ^ Film Review: "On Body and Soul", www.variety.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  15. ^ "On Body And Soul": Berlin Review, www.screendaily.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  16. ^ Netflixable? "On Body and Soul", Hungary's best foreign language Oscar contender, www.rogersmovienation.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  17. ^ Berlin 2017: On Body and Soul review, www.cine-vue.com. URL consultato il 7 luglio 2018.
  18. ^ Corpo e anima - Soundtracks, www.imdb.com. URL consultato il 7 luglio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema