Corpo di Auer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aspirato midollare in un caso di leucemia mieloide acuta che mostra numerosi corpi di Auer in diversi blasti.

I corpi di Auer sono raggruppamenti di materiale granulare azzurrofilo che formano aghi allungati visibili nel citoplasma di blasti leucemici. Possono essere osservati nei blasti leucemici di leucemia mieloide acuta M2 e M3 e nella sindrome mielodisplasica. Sono composti da lisosomi fusi e contengono perossidasi, enzimi lisosomiali, e grandi inclusioni cristalline.

Essi permettono anche di distinguere le sindromi mielodisplasiche pre-leucemiche: l'anemia refrattaria con eccesso di blasti di tipo 2, o AREB 2 (in cui possono essere presenti corpi di Auer), da AREB 1 (in cui sono assenti).

Eponimo[modifica | modifica wikitesto]

Queste inclusioni citoplasmatiche sono così chiamate in onore di John Auer, un fisiologo americano (1875-1948) [1].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ John Auer, Some hitherto undescribed structures found in the large lymphocytes of a case of acute leukaemia, in American Journal of the Medical Sciences, vol. 131, 1906, pp. 1002–1015, DOI:10.1097/00000441-190606000-00008, ISSN 00029629 (WC · ACNP).
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina