Coronation Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coronation Cup
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo squadre di club
Paese Regno Unito Regno Unito
Partecipanti 8
Formula eliminazione diretta
Storia
Fondazione 1953
Detentore Celtic

La Coronation Cup è stata una competizione calcistica organizzata dalle Federcalcio d'Inghilterra e Scozia, istituita eccezionalmente per l'incoronazione della regina Elisabetta II del Regno Unito. Il torneo ebbe luogo nel maggio del 1953 a Glasgow, non essendo disponibile alcun impianto a Londra in quel periodo. Tutti gli incontri furono disputati in parte all'Ibrox Park, e in parte ad Hampden Park. Alla manifestazione presero parte le quattro migliori squadre scozzesi e inglesi[1]. Il torneo ebbe un'importanza rilevante in quanto, come le precedenti British League Cup del 1902, e l'Empire Exhibition Trophy del 1938, consentì a squadre di diverse leghe calcistiche di confrontarsi tra di loro nei periodi antecedenti alla nascita delle competizioni calcistiche europee per club, e di sancire periodicamente la British Championship. Il Celtic e l'Hibernian disputarono la finale di fronte a 117 000 spettatori presenti ad Hampden Park[2][3]. A vincere l'incontro fu il Celtic, che piegò per 2-0 la compagine di Edimburgo, aggiudicandosi così il titolo di "Unofficial British Champions".

Tra le fila del Celtic giocava Jock Stein, destinato a divenire l'allenatore più vincente della storia dei cattolici di Glasgow[4], conquistando svariati titoli nazionali scozzesi tra campionati e coppe e, soprattutto, la Coppa Campioni nel 1967.

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

 

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

1–1 al termine dei tempi regolamentari

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]