Coro Voci Roveretane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coro Voci Roveretane
NazioneItalia Italia
CittàRovereto
Sito web
 
DirettoreRudy Parisi
PresidenteRossana Caldini
Organicocoro a voci miste
RepertorioPolifonia
Periodo attività1997-in attività
Concorsi
  • 2001 Concorso Nazionale polifonico di Quartiano
1º posto assoluto,
1º classificato
  • 2003 Concorso Nazionale polifonico di Arezzo
2º classificato
  • 2006 Concorso Nazionale polifonico di Arezzo
3º classificato
  • 2011 Concorso Nazionale Lago Maggiore di Stresa
3º classificato,

Il Coro Voci Roveretane è un coro polifonico con sede a Rovereto, fondato nel 1997.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Coro Polifonico "Voci Roveretane" si costituisce a Rovereto (TN) alla fine del 1997, sotto la guida del maestro Enrico Miaroma. Sin dai primi anni di attività, collabora con gruppi strumentali e solisti proponendo, fra l'altro, opere di non frequente ascolto, quali la "Misa Criolla" di Ramirez e il "Romancero Gitano" di Castelnuovo-Tedesco.

Tra il 1998 e il 2001 viene premiato due volte al Concorso Nazionale Corale di Vittorio Veneto e vince il primo premio al Concorso Corale di Esecuzione Polifonica di Quartiano.

Nel periodo seguente, il Coro intraprende un'intensa attività concertistica, nell'ambito della quale si ricordano la partecipazione, con l'Orchestra regionale "Haydn", alla prima esecuzione moderna del Salmo "Dixit Dominus", per soli, coro e orchestra, di Domenico Cimarosa (incisa su CD) e alla terza Sinfonia di Gustav Mahler, con l'Orchestra di MusicaRivaFestival, sotto la guida del maestro Isaac Karabtchevsky. Nel 2003 e 2006 le "Voci Roveretane" partecipano al Concorso Nazionale Polifonico "Guido d'Arezzo", aggiudicandosi rispettivamente il 2º e 3º premio sempre sotto la guida di Enrico Miaroma.

Nel 2004 il Coro organizza a Rovereto il Festival "Polyphonia" e viene premiato fra i migliori interpreti dei brani vincitori del Concorso Internazionale di Composizione Corale di Trento.

Nel 2005, nell'ambito del Festival di Musica Sacra di Trento e Bolzano, partecipa all'esecuzione della Messa in Do maggiore per soli coro e orchestra di Ludwig van Beethoven con l'Orchestra "I Filarmonici" di Trento.

Nel 2007 un concerto del Coro è inserito nella prestigiosa Stagione della Filarmonica di Rovereto.

Il 10 novembre 2007 le "Voci Roveretane" hanno festeggiato i loro primi dieci anni di attività con una serata musicale alla quale hanno partecipato strumentisti e maestri, collaboratori del Coro a vario titolo. Si è trattato anche del primo concerto diretto dall'attuale Maestro Rudy Parisi.

Sono della primavera 2008 le partecipazioni dei giovani del Coro all'opera "Le Betulle di Satov" di Fabio Conti al Teatro Sociale di Trento, e della sezione maschile ne "La Cenerentola" di G.Rossini per la Stagione Teatrale del Comune di Rovereto.

Nell'ambito della Stagione Teatrale roveretana 2008, il coro prende parte allo spettacolo “La variante di Lüneburg“ con Milva e nel 2009 è impegnato nella messa in scena dell'operetta “La vedova allegra” di Lehar. L'excursus del coro nella musica lirica si ripete nel 2010 con la partecipazione alle opere “Madama Butterfly” di Puccini e “Melenis” di Zandonai. Nell'ottobre del 2011 si aggiudica il 3º premio al Concorso Nazionale di Stresa.

Il maestro Rudy Parisi[modifica | modifica wikitesto]

Si è diplomato in "Strumentazione per banda" ed in "Armonia, Contrappunto, Fuga e Composizione" al "Conservatorio Bonporti" di Trento.

Ha seguito corsi di direzione con J.Cober e J.Panula, e di composizione con F.Cesarini.

Attualmente frequenta la classe di "Musica corale e Direzione di coro" al Conservatorio Bonporti di Trento con Lorenzo Donati e la "Scuola superiore per direttori di coro" di Arezzo con Lorenzo Donati, Gary Graden, Peter Neumann, Giorgio Mazzuccato, Carl Hogset, Luigi Marzola e Roberto Gabbiani.

Dirige il coro "Nuove Voci Giudicariesi", il coro "Voci Roveretane" e "Il verso libero Ensemble".

Compone e suona nella compagnia "Ritratti in movimento" e nell'"Ottoniamo Brass".

È attivo come organista in varie formazioni corali e strumentali.