Cornelia Salonina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Busto di Cornelia Salonina (Ermitage, San Pietroburgo)

Cornelia Salonina (... – Milano, 268) fu una Augusta,[1] moglie dell'imperatore romano Gallieno e madre di Cornelio Valeriano, Cornelio Salonino e Egnazio Mariniano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Dinastia valeriana.

Nelle emissioni numismatiche in latino, il suo nome è riportato come Cornelia Salonina; nella numismatica in greco, sono invece presenti i nomi Iulia Cornelia Salonina, Publia Licinia Cornelia Salonina, e Salonina Chrysogona, attributo che significa "nata dall'oro".

Sposata a Gallieno prima del 242, Salonina fu testimone dell'assassinio del marito nel 268, davanti alle mura di Milano assediata. È incerto se sia stata uccisa nella medesima occasione, o se sia sopravvissuta per clemenza del successore del marito, Claudio II il Gotico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN316443959 · ISNI (EN0000 0004 5019 0957 · BNF (FRcb15059969h (data) · WorldCat Identities (ENviaf-316443959