Cordigliera del Paine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 50°56′58.02″S 72°59′28.29″W / 50.94945°S 72.991192°W-50.94945; -72.991192

Cordigliera del Paine
Cordigliera del Paine
Le Torres del Paine.
Continente America meridionale
Stati Cile Cile
Cima più elevata Cerro Paine Grande (2.750 m s.l.m)
Lunghezza 25 km
Tipi di rocce granito
Immagine satellitare della cordigliera, NASA.

Il Massiccio del Paine o Cordigliera del Paine è un piccolo ma eccezionale gruppo montuoso situato entro i confini del Parco Nazionale Torres del Paine nella Patagonia cilena. Si trova 400 km a nord di Punta Arenas ed oltre 2.500 km a sud della capitale cilena Santiago. Appartiene al comune di Torres del Paine.

La cima più alta del massiccio è il Cerro Paine Grande, le cui coordinate sono 51°00′S 73°06′W / 51°S 73.1°W-51; -73.1. S'innalza a 2.750 metri sul livello del mare.

Le cime più conosciute e caratteristiche sono quelle delle tre Torres del Paine 50°57′S 72°59′W / 50.95°S 72.983333°W-50.95; -72.983333. Sono giganti di granito modellati dalla forza del vento e del ghiaccio.

La Torre Sur Di Agostini con 2.500 m è la più alta delle tre torri. La sua prima ascensione fu realizzata da Armando Aste.

La Torre Central (2.460 m) fu scalata per la prima volta nel 1963 da Chris Bonington e Don Whillans, e la Torre Norte Monzino (2.260 m) da Guido Monzino.

Vie d'arrampicata[modifica | modifica sorgente]

Sulle tre Torres del Paine salgono numerose vie d'arrampicata aperte a partire dagli anni '60.[1]

Torre Centrale[modifica | modifica sorgente]

  • Via Bonington - 16 gennaio 1963 - Prima salita di Chris Bonington e Don Whillans, 600 m/VI,A2. Rappresenta la prima salita assoluta della Torre Nord.
  • Via dei Sudafricani - 1973-74 - Prima salita di Paul Fatti, Roger Fuggle, Art McGarr, Mervyn Prior, Mike Scott, Richard Smithers, 1200 m/7b+. È stata liberata da Nicolas Favresse, Villanueva e Ditto nel 2009.[2]
  • Magico Est - 31 gennaio 1986 - Prima salita di Ermanno Salvaterra, Elio Orlandi, Maurizio Giarolli, 1000 m/ED+,VII,A3.
  • Riders on the Storm - 23-27 gennaio 1991 - Prima salita di Wolfgang Güllich, Kurt Albert, Norbert Bätz, Peter Dittrich, Bernd Arnold, 1.300 m/7c,A2. È stata liberata in parte da Nicolas Favresse, Olivier Favresse, Seán Villanueva e Mike Lecomte nel 2006.[3]
  • El Gordo, El Flaco y L'Abuelito - 7 febbraio 2008 - Prima salita di Rolando Larcher, Fabio Leoni ed Elio Orlandi, 1250 m/7a+,A3+.[4]
  • Aspettando Godot - gennaio 2010 - Prima salita di Hansjörg Auer e Much Mayr, 750 m/7b.[5]

Torre Sud[modifica | modifica sorgente]

  • Dans l'Oeil du Cyclone - 1992 - Prima salita di Michel Piola e Vincent Sprungli. L'ascensione è valsa ai due alpinisti il premio Piolet d'Or nel 1993.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Torre Central (Torres del Paine), summitpost.org, 23 giugno 2012. URL consultato il 12 settembre 2012.
  2. ^ Via dei Sudafricani, planetmountain.com. URL consultato il 12 settembre 2012.
  3. ^ Riders on the Storm, planetmountain.com. URL consultato il 12 settembre 2012.
  4. ^ Il Grosso, il Magro e il Nonnino e la Torre Centrale del Paine, planetmountain.com, 15 febbraio 2008. URL consultato il 12 settembre 2012.
  5. ^ Vinicio Stefanello, Aspettando Godot, Torres del Paine, Patagonia prima salita da Hansjörg Auer e Much Mayr, planetmountain.com, 3 febbraio 2010. URL consultato il 12 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]