Corbarelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Altare maggiore della chiesa di Santa Maria della Carità a Brescia.
Vicenza, altare della chiesa di Santa Corona

I Corbarelli sono stati un'importante famiglia fiorentina di intarsiatori di pietre dure che operò a Brescia, Padova, Vicenza, Modena e nel mantovano nel XVII e XVIII secolo e che introdusse l'arte del "commesso alla fiorentina" con intarsio a carattere naturalistico nell'architettura sacra (decorazione di altari).

Sono noti alla storiografia i membri della famiglia: Francesco e il figlio Domenico. Risultano aver operato anche: Pietro Paolo, Benedetto, Antonio e Gianbattista.

Hanno lasciato nelle loro opere una sorta di "marchio di bottega", un limone tagliato a metà.[1]

Componenti illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rita Venturini, I colori del sacro-Tarsie di marmi e pietre dure negli altari dell'alto mantovano 1680-1750, Fotografie di Massimo Telò, Mantova, 1997. ISBN non esistente
  • Renata Massa, "Corbarelli", in Dizionario Biografico degli Italiani, XXVIII, 1983, pp. 712-718.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]