Classe Coraggio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Coraggio (traghetto))
classe Coraggio
Il traghetto Forza in ingresso nel porto di Genova
Il traghetto Forza in ingresso nel porto di Genova
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg Flag of Denmark.svg Flag of Greece.svg
Tipo traghetti ro-ro passeggeri
Numero unità 8
Costruttori Nuovi Cantieri Apuania
Cantiere Marina di Carrara, Italia
Varata 24 novembre 2006 (la capoclasse)[1]
Completata 29 marzo 2007 (la capoclasse)[1]
Entrata in servizio aprile 2007 (la capoclasse)[1]
Caratteristiche generali
Stazza lorda 24.950[1] tsl
Portata lorda 8.500[1] tpl
Lunghezza 199,14[1] m
Larghezza 26,6[1] m
Pescaggio 6,4[1] m
Propulsione due Wärtsilä 12V46 Diesel, 24.000 kW[1]
Velocità 24[1] nodi
Capacità di carico 2.623 metri lineari di carico[1]
Passeggeri 500 (configurazione originale), 600/1000 (dopo estensione sovrastrutture)

(SV) M/S CORAGGIO (2007), Fakta om Fartyg

voci di navi passeggeri presenti su Wikipedia

La classe Coraggio è costituita da otto navi traghetto ro-ro gemelle costruite tra il 2007 ed il 2010 dai Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La Lisco Maxima ormeggiata a Kiel nell'agosto 2009.

Le navi della classe Coraggio furono pensate come i primi cosiddetti ferry cruise, unità orientate prevalentemente al trasporto merci, ma dotate anche di servizi di alto livello per i passeggeri[2]. Le navi hanno una capacità di carico di circa 2.620 metri lineari di carico, con la possibilità di trasportare 600 autovetture.

Le prime unità della classe erano dotate di 67 cabine e 112 poltrone, che offrivano sistemazione a 500 passeggeri, oltre a 30 posti per "Camping on board" per circa altri 100 passeggeri. A partire dalla Superfast I, quarta unità della classe, la capacità passeggeri fu aumentata a 1.000 persone con un'estensione delle sovrastrutture, alla quale furono in seguito sottoposte anche Tenacia e Coraggio. I servizi a bordo comprendono caffetteria self service, ristorante, piano bar, negozi e sale gioco.

Le unità sono dotate di due propulsori Wärtsilä 12V46, capaci di sviluppare 24.000 kW di potenza e di spingerle ad una velocità massima di circa 24 nodi.

Servizio[modifica | modifica sorgente]

La Superfast I ormeggiata nel porto di Patrasso.

Coraggio[modifica | modifica sorgente]

La Coraggio, prima unità della classe, fu varata ai Nuovi Cantieri Apuania di Marina di Carrara il 24 novembre 2006, venendo consegnata alla Grimaldi Holding di Aldo Grimaldi il 29 marzo dell'anno seguente. Fu immediatamente noleggiata a Grandi Navi Veloci, che la impiegò nei collegamenti tra Genova, La Valletta e Tunisi e, successivamente, tra Palermo e Livorno. Tra marzo e maggio 2010 la nave sostituì brevemente la gemella Audacia, afflitta da problemi tecnici, nei collegamenti tra Valencia e le Baleari.

Successivamente la nave fu noleggiata alla Stena Line, venendo sottoposta ad un ampliamento delle sistemazioni passeggeri che aveva già interessato le gemelle più recenti e ad altri adeguamenti necessari all'immissione in servizio nel Nord Europa. Terminati i lavori, che comportarono anche la sostituzione delle due rampe d'accesso ai garage con una unica, il 30 settembre 2010 la Coraggio entrò in servizio tra Hoek van Holland e Killingholme, in Inghilterra. Terminato il noleggio a novembre, la nave fece ritorno in Italia, venendo posta in disarmo a Marina di Carrara. Fu poi noleggiata a Saremar per la stagione estiva 2012, rimanendo in servizio tra Savona e Porto Torres fino a settembre. Nel novembre 2012 la nave fu noleggiata alla Anek Lines e messa in servizio tra Venezia e Patrasso.

A partire dal 2014 la Coraggio sarà noleggiata per cinque anni alla DFDS, già armatrice delle gemelle Victoria Seaways e Regina Seaways, principalmente per essere utilizzata nei collegamenti tra Klaipėda (Lituania) e Karlshamn (Svezia).[3] A fine 2013, rientrata dal noleggio per Anek, la nave venne sottoposta a lavori a Genova, prendendo il nome di Athena Seaways.

Audacia[modifica | modifica sorgente]

La Audacia seguì un percorso simile, venendo varata il 6 giugno 2007 ed entrando in servizio per GNV tra Genova e Barcellona nell'ottobre dello stesso anno. Nell'ottobre 2008 la nave fu noleggiata per due anni alla Acciona Transmediterranea, che la impiegò nei collegamenti tra Valencia e le Baleari.

Nel marzo 2010 la nave fu afflitta da problemi ai motori, che ne causarono la temporanea sostituzione con la gemella Coraggio; rientrata in servizio il 24 maggio, al termine del periodo di noleggio la nave fu posta in disarmo a Genova, dove rimase fino al maggio 2011, quando fu nuovamente noleggiata dalla Acciona per un mese. Rientrata in Italia, rimase inoperativa fino all'agosto 2011, quando fu impiegata per trasportare immigrati clandestini da Lampedusa a diversi porti italiani. In seguito rimase in disarmo ad Augusta, venendo noleggiata a fine gennaio 2012 alla compagnia turca UND Ro-ro per essere impiegata in un collegamento tra Costanza (in Romania) e Pendik, in Turchia. Rientrata dal noleggio, nel novembre 2012 la Grimaldi Holding la utilizzò per aprire un collegamento tra Augusta e Salerno. Nel novembre successivo la nave fu noleggiata alla Anek Lines in sostituzione della Coraggio, entrando in servizio tra Venezia, Gomenizza e Patrasso.

Tenacia[modifica | modifica sorgente]

La Tenacia, impostata il 3 giugno 2007, fu consegnata alla Grimaldi Holding il 4 aprile 2008 e noleggiata alla Grandi Navi Veloci, che la immise sul collegamento tra Genova e Barcellona il 5 aprile 2008; impiegata successivamente su altre linee, tra aprile e giugno 2010 la nave fu sottoposta ad un allungamento delle sovrastrutture volto ad aumentare la capacità passeggeri. A novembre 2011 la Tenacia fu noleggiata alla Acciona Transmediterranea, che la impiegò a partire dal 5 dicembre nei collegamenti con le Baleari.

Superfast I[modifica | modifica sorgente]

La Victoria Seaways nel 2013.

La Superfast I doveva originariamente essere consegnata nel novembre 2008 alla Grimaldi Holding con il nome di Forza, ma fu venduta alla Attica Group, società controllante la Superfast Ferries, mentre era ancora in costruzione[4]. Varata il 12 giugno 2008, fu la prima nave della classe ad avere un aumento delle sistemazioni passeggeri, la cui capacità di trasporto era aumentata a 1000. Consegnata ai proprietari il 6 ottobre 2008, entrò in servizio tra Bari, Gomenizza e Patrasso una settimana dopo.

Lisco Maxima[modifica | modifica sorgente]

Anche la Lisco Maxima avrebbe dovuto essere consegnata alla Grimaldi Holding, in questo caso nel 2009, ma nel gennaio 2008 l'unità fu venduta alla danese DFDS, alla quale fu consegnata l'8 aprile 2009. L'11 maggio 2009 la nave entrò in servizio tra Kiel e Klaipėda. Nel marzo 2012 la nave prese il nome di Victoria Seaways.

La Forza in servizio per Anek.

Superfast II[modifica | modifica sorgente]

La Superfast II seguì un destino simile alle due unità precedenti, venendo venduta all'Attica Group insieme alla gemella Superfast I. Consegnata alla compagnia greca il 2 ottobre 2009, entrò in servizio quattro giorni più tardi tra Bari, Gomenizza e Patrasso.

Forza[modifica | modifica sorgente]

La Forza fu consegnata alla Grimaldi Holding il 24 marzo 2010, entrando in servizio per Grandi Navi Veloci tra Livorno, Palermo e La Valletta fino al giugno 2010. Rimasta in disarmo a Genova, nel luglio 2011 rientrò in servizio per GNV, collegando Civitavecchia e Termini Imerese. Durante la stagione estiva 2012 la nave coprì la tratta tra Livorno e Termini Imerese. Alla fine del 2012 fu noleggiata, insieme alla gemella Coraggio, alla greca Anek Lines, che la impiegò sulla rotta Patrasso - Gomenizza - Venezia.

Energia[modifica | modifica sorgente]

L'Energia, completata nell'agosto 2010, rimase in disarmo presso i Nuovi Cantieri Apuania fino all'agosto dell'anno successivo, quando fu noleggiata alla DFDS per collegare Kiel e Klaipėda. Rinominata Regina Seaways, entrò in servizio su questa rotta a settembre, prendendo bandiera lituana due mesi più tardi.

Unità della Classe[modifica | modifica sorgente]

Nome Immagine Varo Cantiere Entrata in servizio Rotta Numero IMO Proprietario Note
Athena Seaways Coraggio - Saremar 3.JPG 24 novembre 2006 Nuovi Cantieri Apuania aprile 2007 9350680 Grimaldi Holding noleggiata a DFDS
già Coraggio
Audacia Audacia, 8-10-2010 (5).JPG 6 giugno 2007 Nuovi Cantieri Apuania 5 ottobre 2007 Venezia - Patrasso 9350692 Grimaldi Holding noleggiata ad Anek Lines
Tenacia 2007 Nuovi Cantieri Apuania 5 aprile 2008 Barcellona/Valencia - Palma di Maiorca 9350707 Grimaldi Holding Noleggiata ad Acciona Transmediterranea
Superfast I Superfast I.jpg 12 giugno 2008 Nuovi Cantieri Apuania 13 ottobre 2008 Bari - Gomenizza - Patrasso 9350719 Superfast Ferries
Victoria Seaways Lisco Maxima.jpg Nuovi Cantieri Apuania 11 maggio 2009 Kiel - Klaipėda 9350721 DFDS Seaways già Lisco Maxima (2009-2012)
Superfast II Nuovi Cantieri Apuania 6 ottobre 2009 Bari - Gomenizza - Patrasso 9458511 Superfast Ferries
Forza Forza, 28-09-2010.JPG Nuovi Cantieri Apuania 27 marzo 2010 Venezia - Patrasso 9458523 Grimaldi Holding noleggiata ad Anek Lines
Regina Seaways Regina-seaways.jpg Nuovi Cantieri Apuania 2011 Kiel - Klaipėda 9458535 Grimaldi Holding Noleggiata a DFDS Seaways
già Energia

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j k (SV) M/S CORAGGIO (2007), Fakta om Fartyg, archive.org
  2. ^ Grandi Navi Veloci con "Coraggio" da Livorno a Palermo, Ferrovie.it
  3. ^ Danuta Pavilenene, Coraggio ferry to boost the capacity on the link Klaipeda – Karlshamn, baltic-course.com, 11 giugno 2013. URL consultato il 12 giugno 2013.
  4. ^ (SV) M/S SUPERFAST I (2008), Fakta om Fartyg, archive.org

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]