Coppa delle nazioni asiatiche 2019

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa delle nazioni asiatiche 2019
كأس آسيا 2019
Competizione Coppa delle nazioni asiatiche
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 17ª
Organizzatore AFC
Date 5 gennaio - 1º febbraio 2019
Luogo Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
(4 città)
Partecipanti 24
Formula Gironi all'italiana + Eliminazione diretta
Impianto/i 8 stadi
Risultati
Vincitore Qatar Qatar
(1º titolo)
Secondo Giappone Giappone
Semi-finalisti Iran Iran
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Statistiche
Miglior giocatore Qatar Almoez Ali
Miglior marcatore Qatar Almoez Ali (9)
Miglior portiere Qatar Saad Al Sheeb
Incontri disputati 51
Gol segnati 130 (2,55 per incontro)
Pubblico 644 307
(12 633 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015

La Coppa delle nazioni asiatiche 2019, nota anche come Emirati Arabi Uniti 2019, è stata la 17ª edizione di questo torneo di calcio continentale per squadre nazionali maggiori maschili (spesso detto Coppa d'Asia) organizzato dall'AFC, la cui fase finale si è svolta negli Emirati Arabi Uniti dal 5 gennaio al 1º febbraio 2019.

È stata la prima edizione della Coppa d'Asia a 24 squadre ed è stata disputata secondo la medesima formula dei campionati mondiali di calcio dal 1986 al 1994 e del campionato europeo di calcio 2016. Per la prima volta nella storia della competizione non si è tenuta la finale per il terzo posto. A risultare vincitore è stato il Qatar che, battendo in finale il Giappone per 3-1, si è aggiudicato per la prima volta il massimo trofeo asiatico.[1]

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni alla Coppa delle nazioni asiatiche 2019.

Nel 2014, l'AFC ha ratificato la proposta di unificare i turni preliminari delle qualificazioni al campionato mondiale di calcio con quelle della coppa delle nazioni asiatiche. La nuova struttura delle qualificazioni è stata organizzata in tre fasi, due delle quali erano valide anche per il campionato mondiale di calcio 2018.

Nella prima fase, le squadre con il ranking più basso hanno giocato due turni, giocati in casa e in trasferta, riducendo il numero dei partecipanti a quaranta. Nella seconda fase, le quaranta squadre sono state divise in otto gironi all'italiana, composti da cinque squadre ciascuno. Le vincitrici e le quattro migliori seconde classificate si sono qualificate direttamente per la fase finale della Coppa delle nazioni asiatiche 2019. Le squadre eliminate nella seconda fase hanno partecipato alla terza fase, dove sono state smistate in sei gironi all'italiana da quattro squadre ciascuno. Si sono qualificate alla fase finale le vincitrici e le seconde classificate del terzo turno di qualificazione. Le qualificazioni si sono disputate dal 12 marzo 2015 al 27 marzo 2018.

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Squadra Partecipante in quanto Data di qualificazione Partecipazioni precedenti al torneo Ultima presenza
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Paese ospitante 9 marzo 2015 9 (1980, 1984, 1988, 1992, 1996, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Qatar Qatar Vincitore del Gruppo C del secondo turno di qualificazione 17 novembre 2015 9 (1980, 1984, 1988, 1992, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Corea del Sud Corea del Sud Vincitore del Gruppo G del secondo turno di qualificazione 13 gennaio 2016 13 (1956, 1960, 1964, 1972, 1980, 1984, 1988, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Arabia Saudita Arabia Saudita Vincitore del Gruppo A del secondo turno di qualificazione 24 marzo 2016 9 (1984, 1988, 1992, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Giappone Giappone Vincitore del Gruppo E del secondo turno di qualificazione 24 marzo 2016 8 (1988, 1992, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Thailandia Thailandia Vincitore del Gruppo F del secondo turno di qualificazione 24 marzo 2016 6 (1972, 1992, 1996, 2000, 2004, 2007) Indonesia-Malesia-Thailandia-Vietnam 2007
Australia Australia Vincitore del Gruppo B del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 3 (2007, 2011, 2015) Australia 2015
Cina Cina Secondo nel Gruppo C del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 11 (1976, 1980, 1984, 1988, 1992, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Iran Iran Vincitore del Gruppo D del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 13 (1968, 1972, 1976, 1980, 1984, 1988, 1992, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Siria Siria Secondo nel Gruppo E del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 5 (1980, 1984, 1988, 1996, 2011) Qatar 2011
Iraq Iraq Secondo nel Gruppo F del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 8 (1972, 1976, 1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Uzbekistan Uzbekistan Vincitore del Gruppo H del secondo turno di qualificazione 29 marzo 2016 6 (1996, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Oman Oman Vincitore nel Gruppo D del terzo turno di qualificazione 10 ottobre 2017 3 (2004, 2007, 2015) Australia 2015
Palestina Palestina Secondo nel Gruppo D del terzo turno di qualificazione 10 ottobre 2017 1 (2015) Australia 2015
India India Vincitore del Gruppo A del terzo turno di qualificazione 11 ottobre 2017 3 (1964, 1984, 2011) Qatar 2011
Libano Libano Vincitore del Gruppo B del terzo turno di qualificazione 10 novembre 2017 1 (2000) Libano 2000
Giordania Giordania Vincitore del Gruppo C del terzo turno di qualificazione 14 novembre 2017 3 (2004, 2011, 2015) Australia 2015
Vietnam Vietnam Secondo nel Gruppo C del terzo turno di qualificazione 14 novembre 2017 3 (1956, 1960, 2007)[2] Indonesia-Malesia-Thailandia-Vietnam 2007
Bahrein Bahrein Vincitore del Gruppo E del terzo turno di qualificazione 14 novembre 2017 6 (1988, 2000, 2004, 2007, 2011, 2015) Australia 2015
Turkmenistan Turkmenistan Secondo nel Gruppo E del terzo turno di qualificazione 14 novembre 2017 1 (2004) Cina 2004
Kirghizistan Kirghizistan Secondo nel Gruppo A del terzo turno di qualificazione 22 marzo 2018 Esordiente
Corea del Nord Corea del Nord Secondo nel Gruppo B del terzo turno di qualificazione 27 marzo 2018 4 (1980, 1992, 2011, 2015) Australia 2015
Filippine Filippine Vincitore del Gruppo F del terzo turno di qualificazione 27 marzo 2018 Esordiente
Yemen Yemen Secondo nel Gruppo F del terzo turno di qualificazione 27 marzo 2018 Esordiente

Nota bene: nella sezione "partecipazioni precedenti al torneo", le date in grassetto indicano che la nazione ha vinto quella edizione del torneo, mentre le date in corsivo indicano la nazione ospitante.

Sorteggio dei gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio del torneo è stato effettuato il 4 maggio 2018, alle 19.30 UTC+4, all'Armani Hotel del Burj Khalifa di Dubai. La base del sorteggio è stata il ranking FIFA aggiornato all'aprile 2018. Le dodici squadre qualificatesi al secondo turno sono state sistemate nelle prime due urne, mentre le altre dodici nelle rimanenti due. Gli Emirati Arabi Uniti, in qualità di paese ospitante, sono stati automaticamente sorteggiati nel gruppo A.

Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Cina Cina Libano Libano Bahrein Bahrein
Iran Iran Siria Siria Palestina Palestina Giordania Giordania
Australia Australia Iraq Iraq Oman Oman Turkmenistan Turkmenistan
Giappone Giappone Qatar Qatar India India Yemen Yemen
Corea del Sud Corea del Sud Uzbekistan Uzbekistan Vietnam Vietnam Corea del Nord Corea del Nord
Arabia Saudita Arabia Saudita Thailandia Thailandia Kirghizistan Kirghizistan Filippine Filippine
Gruppo A Gruppo B Gruppo C
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Australia Australia Corea del Sud Corea del Sud
Thailandia Thailandia Siria Siria Cina Cina
India India Palestina Palestina Kirghizistan Kirghizistan
Bahrein Bahrein Giordania Giordania Filippine Filippine
Gruppo D Gruppo E Gruppo F
Iran Iran Arabia Saudita Arabia Saudita Giappone Giappone
Iraq Iraq Qatar Qatar Uzbekistan Uzbekistan
Vietnam Vietnam Libano Libano Oman Oman
Yemen Yemen Corea del Nord Corea del Nord Turkmenistan Turkmenistan

Ufficiali di gara[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 dicembre 2018 l'AFC ha annunciato l'elenco dei 30 arbitri, 30 assistenti arbitri, due arbitri in stand-by e due riserve, tra cui un arbitro e due assistenti provenienti dalla CONCACAF per il torneo.[3][4] Il Video Assistant Referee (VAR) sarà utilizzato dai quarti di finale in avanti.[5]

Nazione Arbitri Assistenti
Arabia Saudita Arabia Saudita Turki Al-Khudhayr Mohammed Al-Abakry
Australia Australia Chris Beath
Peter Green
Matthew Cream Anton Shchetinin
Bahrein Bahrein Nawaf Shukralla Mohamed Salman Yaser Tulefat
Cina Cina Fu Ming
Ma Ning
Cao Yi Huo Weiming
Corea del Sud Corea del Sud Kim Dong-jin
Ko Hyung-jin
Kim Young-ha Yoon Kwang-yeol
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Ammar Al-Jeneibi
Mohammed Abdulla Hassan
Mohamed Al-Hammadi Hasan Al-Mahri
Hong Kong Hong Kong Liu Kwok Man
Iran Iran Alireza Faghani Mohammadreza Mansouri Reza Sokhandan
Iraq Iraq Ali Sabah
Mohanad Qasim Eesee Sarray
Sergei Grishchenko[6]
Giappone Giappone Jumpei Iida
Hiroyuki Kimura
Ryuji Sato
Jun Mihara Hiroshi Yamauchi
Giordania Giordania Ahmed Al-Ali
Adham Makhadmeh
Mohammad Al-Kalaf Ahmad Al-Roalle
Malaysia Malaysia Mohd Amirul Izwan Yaacob Mohd Yusri Muhamad Mohamad Zainal Abidin
Messico Messico César Ramos Palazuelos Miguel Hernández Alberto Morín
Oman Oman Ahmed Al-Kaf Abu Bakar Al-Amri Rashid Al-Ghaithi
Qatar Qatar Abdulrahman Al-Jassim
Khamis Al-Kuwari
Khamis Al-Marri
Saud Al-Maqaleh Taleb Al-Marri
Singapore Singapore Muhammad Taqi Ronnie Koh Min Kiat
Sri Lanka Sri Lanka Hettikamkanamge Perera Palitha Hemathunga
Uzbekistan Uzbekistan Ravshan Irmatov
Valentin Kovalenko
Ilgiz Tantashev
Abdukhamidullo Rasulov Jakhongir Saidov
Nazione Arbitri di riserva
Siria Siria Hanna Hattab
Sri Lanka Sri Lanka Nivon Robesh Gamini
Nazione Riserve assistenti
Iraq Iraq Ali Ubaydee
Sri Lanka Sri Lanka Priyanga Palliya Guruge

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per la Coppa delle nazioni asiatiche 2019.

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

Abu Dhabi Sharjah
Stadio Città dello Sport Zayed Stadio Mohammed Bin Zayed Stadio Al-Nahyan Stadio Sharjah
Capacità: 43.620 Capacità: 42.056 Capacità: 12.000 Capacità: 11.073
Gulf Cup (36).jpg Mohammed Bin Zayed Stadium.JPG Al-Nahyan Stadium.jpg
Dubai Al Ain
Stadio Maktum bin Rashid Al Maktum Stadio Al Maktoum Stadio Hazza bin Zayed Stadio Internazionale Sceicco Khalifa
Capacità: 12.000 Capacità: 12.000 Capacità: 25.965 Capacità: 16.000
Dubai Maktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium 2.jpg Hazza Bin Zayed Stadium night.jpg Sheikh Khalifa International Stadium.jpg

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti 5 3 1 2 0 4 2 +2
2. Thailandia Thailandia 4 3 1 1 1 3 5 −2
3. Bahrein Bahrein 4 3 1 1 1 2 2 0
4. India India 3 3 1 0 2 4 4 0

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Abu Dhabi
5 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 1
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti1 – 1
referto
Bahrein BahreinZayed Sports City Stadium (33 878 spett.)
Arbitro: Giordania Makhdameh

Abu Dhabi
6 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 3
Thailandia Thailandia1 – 4
referto
India IndiaAl-Nahyan Stadium (3 250 spett.)
Arbitro: Hong Kong Liu Kwok Man

Dubai
10 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 13
Bahrein Bahrein0 – 1
referto
Thailandia ThailandiaAl Maktoum Stadium (2 720 spett.)
Arbitro: Australia Beath

Abu Dhabi
10 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 15
India India0 – 2
referto
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi UnitiZayed Sports City Stadium (43 206 spett.)
Arbitro: Messico Ramos

Al Ain
14 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 25
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti1 – 1
referto
Thailandia ThailandiaHazza Bin Zayed Stadium (17 809 spett.)
Arbitro: Giappone Sato

Sharjah
14 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 26
India India0 – 1
referto
Bahrein BahreinSharjah Stadium (11 417 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Tantashev

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Giordania Giordania 7 3 2 1 0 3 0 +3
2. Australia Australia 6 3 2 0 1 6 3 +3
3. Palestina Palestina 2 3 0 2 1 0 3 −3
4. Siria Siria 1 3 0 1 2 2 5 −3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Al Ain
6 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 2
Australia Australia0 – 1
referto
Giordania GiordaniaHazza Bin Zayed Stadium (4 934 spett.)
Arbitro: Oman Al-Kaf

Sharjah
6 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 4
Siria Siria0 – 0
referto
Palestina PalestinaSharjah Stadium (8 471 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Irmatov

Al Ain
10 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 14
Giordania Giordania2 – 0
referto
Siria SiriaSheikh Khalifa International Stadium (9 152 spett.)
Arbitro: Corea del Sud Kim

Dubai
11 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 16
Palestina Palestina0 – 3
referto
Australia AustraliaMaktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium (11 915 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Kovalenko

Al Ain
15 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 27
Australia Australia3 – 2
referto
Siria SiriaSheikh Khalifa International Stadium (10 492 spett.)
Arbitro: Messico Ramos

Abu Dhabi
15 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 28
Palestina Palestina0 – 0
referto
Giordania GiordaniaStadio Mohammed Bin Zayed (20 843 spett.)
Arbitro: Iraq Qassim

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Corea del Sud Corea del Sud 9 3 3 0 0 4 0 +4
2. Cina Cina 6 3 2 0 1 5 3 +2
3. Kirghizistan Kirghizistan 3 3 1 0 2 4 4 0
4. Filippine Filippine 0 3 0 0 3 1 7 −6

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Al Ain
7 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 5
Cina Cina2 – 1
referto
Kirghizistan KirghizistanSheikh Khalifa International Stadium (1 839 spett.)
Arbitro: Emirati Arabi Uniti Abdulla Hassan

Dubai
7 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 6
Corea del Sud Corea del Sud1 – 0
referto
Filippine FilippineAl Maktoum Stadium (3 185 spett.)
Arbitro: Bahrein Shukralla

Abu Dhabi
11 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 17
Filippine Filippine0 – 3
referto
Cina CinaStadio Mohammed Bin Zayed (16 013 spett.)
Arbitro: Giappone Kimura

Al Ain
11 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 18
Kirghizistan Kirghizistan0 – 1
referto
Corea del Sud Corea del SudHazza Bin Zayed Stadium (4 893 spett.)
Arbitro: Qatar Al-Marri

Abu Dhabi
16 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 29
Corea del Sud Corea del Sud2 – 0
referto
Cina CinaAl-Nahyan Stadium (13 579 spett.)
Arbitro: Qatar Al-Jassim

Dubai
16 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 30
Kirghizistan Kirghizistan3 – 1
referto
Filippine FilippineMaktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium (4 271 spett.)
Arbitro: Arabia Saudita Al-Khudhayr

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Iran Iran 7 3 2 1 0 7 0 +7
2. Iraq Iraq 7 3 2 1 0 6 2 +4
3. Vietnam Vietnam 3 3 1 0 2 4 5 −1
4. Yemen Yemen 0 3 0 0 3 0 10 −10

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Abu Dhabi
7 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 7
Iran Iran5 – 0
referto
Yemen YemenStadio Mohammed Bin Zayed (5 301 spett.)
Arbitro: Giappone Sato

Abu Dhabi
8 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 8
Iraq Iraq3 – 2
referto
Vietnam VietnamZayed Sports City Stadium (4 779 spett.)
Arbitro: Qatar Al-Jassim

Abu Dhabi
12 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 19
Vietnam Vietnam0 – 2
referto
Iran IranAl-Nahyan Stadium (10 841 spett.)
Arbitro: Singapore Taqi

Sharjah
12 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 20
Yemen Yemen0 – 3
referto
Iraq IraqSharjah Stadium (9 757 spett.)
Arbitro: Cina Fu

Al Ain
16 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 31
Vietnam Vietnam2 – 0
referto
Yemen YemenHazza Bin Zayed Stadium (8 237 spett.)
Arbitro: Oman Al-Kaf

Dubai
16 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 32
Iran Iran0 – 0
referto
Iraq IraqAl Maktoum Stadium (15 038 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Irmatov

Gruppo E[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Qatar Qatar 9 3 3 0 0 10 0 +10
2. Arabia Saudita Arabia Saudita 6 3 2 0 1 6 2 +4
3. Libano Libano 3 3 1 0 2 4 5 −1
4. Corea del Nord Corea del Nord 0 3 0 0 3 1 14 −13

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Dubai
8 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 9
Arabia Saudita Arabia Saudita4 – 0
referto
Corea del Nord Corea del NordMaktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium (5 075 spett.)
Arbitro: Australia Green

Al Ain
9 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 12
Qatar Qatar2 – 0
referto
Libano LibanoHazza Bin Zayed Stadium (7 847 spett.)
Arbitro: Cina Ma

Dubai
12 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 21
Libano Libano0 – 2
referto
Arabia Saudita Arabia SauditaAl Maktoum Stadium (13 792 spett.)
Arbitro: Iraq Sabah

Al Ain
13 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 22
Corea del Nord Corea del Nord0 – 6
referto
Qatar QatarSheikh Khalifa International Stadium (452 spett.)
Arbitro: Sri Lanka Perera

Abu Dhabi
17 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 35
Arabia Saudita Arabia Saudita0 – 2
referto
Qatar QatarZayed Sports City Stadium (16 067 spett.)
Arbitro: Corea del Sud Kim Dong-jin

Sharjah
17 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 36
Libano Libano4 – 1
referto
Corea del Nord Corea del NordSharjah Stadium (4 332 spett.)
Arbitro: Australia Beath

Gruppo F[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Giappone Giappone 9 3 3 0 0 6 3 +3
2. Uzbekistan Uzbekistan 6 3 2 0 1 7 3 +4
3. Oman Oman 3 3 1 0 2 4 4 0
4. Turkmenistan Turkmenistan 0 3 0 0 3 3 10 −7

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Abu Dhabi
9 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 10
Giappone Giappone3 – 2
referto
Turkmenistan TurkmenistanAl-Nahyan Stadium (5 725 spett.)
Arbitro: Iran Faghani

Sharjah
9 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 11
Uzbekistan Uzbekistan2 – 1
referto
Oman OmanSharjah Stadium (9 424 spett.)
Arbitro: Corea del Sud Ko Hyung-jin

Abu Dhabi
13 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 23
Oman Oman0 – 1
referto
Giappone GiapponeZayed Sports City Stadium (12 110 spett.)
Arbitro: Malaysia Yaacob

Dubai
13 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 24
Turkmenistan Turkmenistan0 – 4
referto
Uzbekistan UzbekistanMaktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium (4 354 spett.)
Arbitro: Emirati Arabi Uniti Al-Jeneibi

Abu Dhabi
17 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 33
Oman Oman3 – 1
referto
Turkmenistan TurkmenistanStadio Mohammed Bin Zayed (8 338 spett.)
Arbitro: Bahrein Shukralla

Al Ain
17 gennaio 2019, ore 17:30 UTC+4
Incontro 34
Giappone Giappone2 – 1
referto
Uzbekistan UzbekistanSheikh Khalifa International Stadium (7 005 spett.)
Arbitro: Emirati Arabi Uniti Abdulla Hassan

Raffronto tra le squadre terze classificate[modifica | modifica wikitesto]

Tra le terze classificate di ogni girone, si applicano i seguenti criteri per stabilire il passaggio del turno delle migliori quattro squadre[7]:

  • maggior numero di punti ottenuti nella fase a gironi;
  • più alta differenza reti complessiva;
  • maggior numero di reti segnate nel girone;
  • migliore condotta fair play, calcolata partendo da 10 punti per squadra, che vengono decurtati in questo modo:
    1. ogni ammonizione: un punto;
    2. ogni doppia ammonizione o espulsione: tre punti;
    3. ogni espulsione diretta dopo un'ammonizione: quattro punti;
  • più alta posizione nel ranking AFC aggiornato all'ultima data utile prima dell'inizio del torneo;

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR Girone
1. Bahrein Bahrein 4 3 1 1 1 2 2 0 A
2. Kirghizistan Kirghizistan[8] 3 3 1 0 2 4 4 0 C
3. Oman Oman[8] 3 3 1 0 2 4 4 0 F
4. Vietnam Vietnam[9] 3 3 1 0 2 4 5 −1 D
5. Libano Libano[9] 3 3 1 0 2 4 5 −1 E
6. Palestina Palestina 2 3 0 2 1 0 3 −3 B

Fase ad eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Regolamento[modifica | modifica wikitesto]

Si qualificano a questa fase tutte le vincitrici, le seconde classificate e le quattro migliori terze classificate della fase a gironi. Quest'ultime vengono determinate secondo i criteri elencati nel paragrafo precedente.

I gruppi da cui proverranno le quattro migliori terze classificate determineranno gli scontri degli ottavi. Di seguito tutte le possibili combinazioni:

Gruppi delle migliori terze Vincente gruppo A Vincente gruppo B Vincente gruppo C Vincente gruppo D
A B C D 3C 3D 3A 3B
A B C E 3C 3A 3B 3E
A B C F 3C 3A 3B 3F
A B D E 3D 3A 3B 3E
A B D F 3D 3A 3B 3F
A B E F 3E 3A 3B 3F
A C D E 3C 3D 3A 3E
A C D F 3C 3D 3A 3F
A C E F 3C 3A 3F 3E
A D E F 3D 3A 3F 3E
B C D E 3C 3D 3B 3E
B C D F 3C 3D 3B 3F
B C E F 3E 3C 3B 3F
B D E F 3E 3D 3B 3F
C D E F 3C 3D 3F 3E

     Combinazione verificatasi.

Sintesi dei gironi[modifica | modifica wikitesto]

Girone Vincitrice Seconda Terza Quarta
A Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti Thailandia Thailandia Bahrein Bahrein India India
B Giordania Giordania Australia Australia Palestina Palestina Siria Siria
C Corea del Sud Corea del Sud Cina Cina Kirghizistan Kirghizistan Filippine Filippine
D Iran Iran Iraq Iraq Vietnam Vietnam Yemen Yemen
E Qatar Qatar Arabia Saudita Arabia Saudita Libano Libano Corea del Nord Corea del Nord
F Giappone Giappone Uzbekistan Uzbekistan Oman Oman Turkmenistan Turkmenistan

     Qualificata agli ottavi di finale.

     Non qualificata agli ottavi di finale.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi Quarti Semifinali Finale
                             

20 gen – Al Ain

           
 2A. Thailandia Thailandia  1

24 gen – Abu Dhabi

 2C. Cina Cina  2  
 Cina Cina  0

20 gen – Abu Dhabi

   Iran Iran  3  
 1D. Iran Iran  2

28 gen – Al Ain

 3F. Oman Oman  0  
 Iran Iran  0

20 gen – Dubai

   Giappone Giappone  3  
 1B. Giordania Giordania  1 (2)

24 gen – Dubai

 3D. Vietnam Vietnam (dcr)  1 (4)  
 Vietnam Vietnam  0

21 gen – Sharjah

   Giappone Giappone  1  
 1F. Giappone Giappone  1

1° feb – Abu Dhabi

 2E. Arabia Saudita Arabia Saudita  0  
 Giappone Giappone  1

22 gen – Dubai

   Qatar Qatar  3
 1C. Corea del Sud Corea del Sud (dts)  2

25 gen – Al Ain

 3A. Bahrein Bahrein  1  
 Corea del Sud Corea del Sud  0

22 gen – Abu Dhabi

   Qatar Qatar  1  
 1E. Qatar Qatar  1

29 gen – Abu Dhabi

 2D. Iraq Iraq  0  
 Qatar Qatar  4

21 gen – Abu Dhabi

   Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti  0  
 1A. Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti (dts)  3

25 gen – Abu Dhabi

 3C. Kirghizistan Kirghizistan  2  
 Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti  1

21 gen – Al Ain

   Australia Australia  0  
 2B. Australia Australia (dcr)  0 (4)
 2F. Uzbekistan Uzbekistan  0 (2)  

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Dubai
20 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 37
Giordania Giordania1 – 1
(d.t.s.)
referto
Vietnam VietnamAl Maktoum Stadium (14 205 spett.)
Arbitro: Iran Faghani

Al Ain
20 gennaio 2019, ore 18:00 UTC+4
Incontro 38
Thailandia Thailandia1 – 2
referto
Cina CinaHazza Bin Zayed Stadium (8 026 spett.)
Arbitro: Emirati Arabi Uniti Abdulla Hassan

Abu Dhabi
20 gennaio 2019, ore 21:00 UTC+4
Incontro 39
Iran Iran2 – 0
referto
Oman OmanStadio Mohammed Bin Zayed (31 945 spett.)
Arbitro: Messico Ramos

Sharjah
21 gennaio 2019, ore 15:00 UTC+4
Incontro 40
Giappone Giappone1 – 0
referto
Arabia Saudita Arabia SauditaSharjah Stadium (6 832 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Irmatov

Al Ain
21 gennaio 2019, ore 18:00 UTC+4
Incontro 41
Australia Australia0 – 0
(d.t.s.)
referto
Uzbekistan UzbekistanSheikh Khalifa International Stadium (6 809 spett.)
Arbitro: Qatar Al-Jassim

Abu Dhabi
21 gennaio 2019, ore 21:00 UTC+4
Incontro 42
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti3 – 2
(d.t.s.)
referto
Kirghizistan KirghizistanZayed Sports City Stadium (17 784 spett.)
Arbitro: Cina Fu

Dubai
22 gennaio 2019, ore 17:00 UTC+4
Incontro 43
Corea del Sud Corea del Sud2 – 1
(d.t.s.)
referto
Bahrein BahreinMaktoum Bin Rashid Al Maktoum Stadium (7 658 spett.)
Arbitro: Giappone Sato

Abu Dhabi
22 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 44
Qatar Qatar1 – 0
referto
Iraq IraqAl-Nahyan Stadium (14 701 spett.)
Arbitro: Singapore Taqi

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Dubai
24 gennaio 2019, ore 17:00 UTC+4
Incontro 45
Vietnam Vietnam0 – 1
referto
Giappone GiapponeAl Maktoum Stadium (8 954 spett.)
Arbitro: Emirati Arabi Uniti Abdulla Hassan

Abu Dhabi
24 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 46
Cina Cina0 – 3
referto
Iran IranStadio Mohammed Bin Zayed (19 857 spett.)
Arbitro: Qatar Al-Jassim

Abu Dhabi
25 gennaio 2019, ore 17:00 UTC+4
Incontro 47
Corea del Sud Corea del Sud0 – 1
referto
Qatar QatarZayed Sports City Stadium (13 791 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Irmatov

Al Ain
25 gennaio 2019, ore 20:00 UTC+4
Incontro 48
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti1 – 0
referto
Australia AustraliaHazza Bin Zayed Stadium (25 053 spett.)
Arbitro: Giappone Sato

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Al Ain
28 gennaio 2019, ore 18:00 UTC+4
Incontro 49
Iran Iran0 – 3
referto
Giappone GiapponeHazza Bin Zayed Stadium (23 262 spett.)
Arbitro: Australia Beath

Abu Dhabi
29 gennaio 2019, ore 18:00 UTC+4
Incontro 50
Qatar Qatar4 – 0
referto
Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi UnitiStadio Mohammed Bin Zayed (38 646 spett.)
Arbitro: Messico Ramos

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Abu Dhabi
1º febbraio 2019, ore 18:00 UTC+4
Incontro 51
Giappone Giappone1 – 3
referto
Qatar QatarZayed Sports City Stadium (36 776 spett.)
Arbitro: Uzbekistan Irmatov


Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Giappone
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Qatar
P 12 Shūichi Gonda
D 19 Hiroki Sakai Ammonizione al 86’ 86’
D 16 Takehiro Tomiyasu
D 22 Maya Yoshida Captain sports.svg Ammonizione al 82’ 82’
D 5 Yūto Nagatomo
C 8 Genki Haraguchi Uscita al 62’ 62’
C 7 Gaku Shibasaki Ammonizione al 20’ 20’
C 18 Tsukasa Shiotani Uscita al 84’ 84’
C 21 Ritsu Dōan
A 15 Yūya Ōsako
A 9 Takumi Minamino Uscita al 89’ 89’
A disposizione:
P 1 Masaaki Higashiguchi
D 2 Genta Miura
D 3 Sei Muroya
D 4 Shō Sasaki
C 6 Wataru Endō
C 10 Takashi Inui Ingresso al 89’ 89’
A 11 Kōya Kitagawa
A 13 Yoshinori Mutō Ingresso al 62’ 62’
A 14 Jun'ya Itō Ingresso al 84’ 84’
D 20 Tomoaki Makino
P 23 Daniel Schmidt
Allenatore:
Giappone Hajime Moriyasu
JPN-QAT 2019-02-01.svg
P 1 Saad Al Sheeb
D 15 Bassam Al-Rawi
D 16 Boualem Khoukhi Uscita al 61’ 61’
D 4 Tarek Salman
D 2 Ró-Ró Ammonizione al 90+3’ 90+3’
C 3 Abdelkarim Hassan Fadlalla
C 10 Hassan Al Haidos Captain sports.svg Uscita al 74’ 74’
C 6 Abdulaziz Hatem
C 23 Assim Madibo
A 11 Akram Afif Ammonizione al 84’ 84’
A 19 Almoez Ali Uscita al 90+6’ 90+6’
A disposizione:
A 7 Ahmed Alaaeldin Ingresso al 90+6’ 90+6’
D 8 Hamid Ismail
C 9 Khaled Mohammed
D 12 Karim Boudiaf Ingresso al 74’ 74’
D 13 Tameem Al-Muhaza
C 14 Salem Al-Hajri Ingresso al 61’ 61’
C 17 Abdelrahman Moustafa
D 18 Abdulkarim Al-Ali
A 20 Ali Afif
P 21 Yousef Hassan
P 22 Mohammed Al-Bakri
Allenatore:
Spagna Félix Sánchez Bas


Uomo partita:


Assistenti arbitrali:

  • Uzbekistan Abdukhamidullo Rasulov
  • Uzbekistan Jakhongir Saidov

Quarto uomo:

  • Cina Ma Ning

Video Assistant Referee:

Assistente VAR 1:

  • Singapore Muhammad Taqi

Assistente VAR 2:

  • Australia Chris Beath

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

9 reti

4 reti

3 reti

2 reti

1 rete

1 autorete

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Coppa d’Asia, Qatar campione: Giappone battuto 3-1, gazzetta.it, 1º febbraio 2019.
  2. ^ Nelle edizioni del 1956 e 1960 partecipante come Vietnam del Sud.
  3. ^ Largest-ever cast of match officials appointed for UAE 2019, AFC, 5 dicembre 2018.
  4. ^ List of Match Officials, AFC.
  5. ^ VAR to come into play from QF stage, AFC, 15 novembre 2018.
  6. ^ Dalla federazione del Kirghizistan.
  7. ^ AFC Asian Cup 2019 Competition Regulations, AFC.
  8. ^ a b Condotta fair play: Kirghizistan −5, Oman −6
  9. ^ a b Condotta fair play: Vietnam −5, Libano −7

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio