Coppa delle Nazioni Africane 2017

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa delle Nazioni Africane 2017
Coupe d'Afrique des Nations 2017
Logo della competizione
Competizione Coppa delle Nazioni Africane
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 31ª
Organizzatore CAF
Date dal 14 gennaio 2017
al 5 febbraio 2017
Luogo Gabon Gabon
(4 città)
Partecipanti 16 (52 alle qualificazioni)
Impianto/i 4 stadi
Risultati
Vincitore Camerun Camerun
(5º titolo)
Secondo Egitto Egitto
Terzo Burkina Faso Burkina Faso
Quarto Ghana Ghana
Statistiche
Miglior giocatore Camerun Christian Bassogog
Miglior marcatore RD del Congo Junior Kabananga (3)
Miglior portiere Camerun Fabrice Ondoa
Incontri disputati 32
Gol segnati 66 (2,06 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2015 2019 Right arrow.svg

     Campione

     Finale

     Semifinali

     Quarti di finale

     Gironi

La Coppa delle Nazioni Africane 2017, o Total Africa Cup of Nations 2017 per ragioni di sponsorizzazione, nota anche come Gabon 2017, è stata la 31ª edizione di questo torneo di calcio continentale per squadre nazionali maggiori maschili (spesso detto Coppa d'Africa) organizzato dalla CAF e la cui fase finale si è svolta in Gabon dal 14 gennaio al 5 febbraio 2017.

Per la quinta volta nella sua storia è stato il Camerun a trionfare, che ha battuto nella finale disputata allo Stade d'Angondjé di Libreville l'Egitto per 2-1. I Leoni indomabili si sono qualificati così alla successiva FIFA Confederations Cup 2017 che si è tenuta in Russia.

Scelta della sede[modifica | modifica wikitesto]

Prima selezione[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente otto paesi avevano espresso la volontà di ospitare la manifestazione: Botswana,[1] Camerun,[2] RD del Congo,[3] Guinea,[4] Marocco,[5] Sudafrica,[6] Zambia,[7] Zimbabwe.[8]

Alla scadenza del 30 settembre 2010 la CAF ricevette solamente tre candidature, da parte di Repubblica Democratica del Congo, Marocco e Sudafrica. Subito dopo l'ispezione da parte della CAF, la Repubblica Democratica del Congo annunciò il ritiro della propria candidatura.

Nazione Ultima edizione ospitata
RD del Congo RD del Congo[3]
Marocco Marocco[5] 1988
Sudafrica Sudafrica[6] 1996

Il 29 gennaio 2011, la CAF comunicò che il Sudafrica avrebbe ospitato la Coppa delle Nazioni Africane 2017.

In seguito allo scoppio della guerra civile in Libia nel 2011, la CAF il 28 settembre dello stesso anno decise uno scambio di edizioni: il Sudafrica avrebbe ospitato quella del 2013 mentre la Libia sarebbe stata la sede del torneo nel 2017.[9]

Seconda selezione[modifica | modifica wikitesto]

A causa del perdurare dell'instabilità politica in Libia, la federazione libica il 22 agosto 2014 comunicò alla CAF la rinuncia a ospitare la Coppa delle Nazioni Africane 2017.[10]

La CAF, quindi avviò la seconda selezione, per individuare la nazione ospitante e annunciò che la scadenza per presentare le candidature sarebbe stata il 30 settembre 2014 e che la scelta sarebbe stata comunicata l'8 aprile 2015.[11]

Le nazioni che si candidarono ufficialmente furono Algeria, Egitto, Gabon, Ghana, Kenya, Sudan e Zimbabwe.[12][13] In seguito la CAF annunciò che solamente quattro di loro possedevano i requisiti richiesti[14] e il 23 febbraio 2015, l'Egitto ritirò la propria candidatura.[15]

Nazione Ultima edizione ospitata
Algeria Algeria[16] 1990
Gabon Gabon[17] 2012
Ghana Ghana[18] 2008

L'8 aprile 2015 il presidente della CAF Issa Hayatou annunciò che il Gabon avrebbe ospitato la Coppa delle Nazioni Africane 2017.[19]

Stadi[modifica | modifica wikitesto]

La lista delle quattro città che ospitano le partite della Coppa d'Africa 2017 è stata ufficializzata dalla CAF il 18 ottobre 2016.[20]

Gli stadi di Libreville e Franceville avevano già ospitato l'edizione del 2012.

La partita inaugurale e la finale si disputeranno allo Stade d'Angondjé di Libreville.[21]

Libreville Franceville
Coppa delle Nazioni Africane 2017 (Gabon)
Oyem Port-Gentil
Stade d'Angondjé Stade de Franceville Stade d'Oyem Stade de Port-Gentil
0°31′27″N 9°23′52″E / 0.524167°N 9.397778°E0.524167; 9.397778 (Stade d'Angondjé) 1°38′19″S 13°34′28″E / 1.638611°S 13.574444°E-1.638611; 13.574444 (Stade de Franceville) 1°42′23″N 11°38′42″E / 1.706389°N 11.645°E1.706389; 11.645 (Stade d'Oyem) 0°43′32.6″S 8°47′00.5″E / 0.725722°S 8.783472°E-0.725722; 8.783472 (Stade de Port-Gentil)
Capienza: 40 000 Capienza: 22 000 Capienza: 20 000 Capienza: 20 000

Marketing[modifica | modifica wikitesto]

Pallone[modifica | modifica wikitesto]

Il pallone ufficiale del torneo è prodotto da Mitre,[22] che subentra così ad Adidas dopo una partnership durata cinque edizioni. La sfera è bianca con dettagli triangolari di colore nero, arancione e verde[23] ed è basata sul modello Delta Hyperseam dell'azienda inglese, già utilizzato nella English Football League e nella Scottish Professional Football League.[24]

Mascotte[modifica | modifica wikitesto]

La mascotte ufficiale dell'evento è stata annunciata il 25 marzo 2016, in occasione dell'incontro tra Gabon e Sierra Leone.[25]

Chiamata Samba, consiste in una pantera nera antropomorfa che indossa una maglia gialla e pantaloncini blu, come la divisa della nazionale ospitante. L'animale è stato scelto come simbolo di forza, ma anche del senso di festa e divertimento, tipici dell'ospitalità gabonese.[25]

Il nome ha origine dal saluto di benvenuto in lingua bantu, "mbolo samba".[25]

Copertura televisiva[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito sono riportate le emittenti televisive mondiali che si sono aggiudicate i diritti a trasmettere le partite dell'avvenimento nel proprio ambito territoriale.

Nazione Emittenti
Africa subsahariana SuperSport
Argentina Argentina Canal 13 (in chiaro)
TyC Sports (pay-per-view)
Asia Fox Networks Group
Australia Australia beIN Sports
Benin Benin ORTB
Brasile Brasile Rede Globo
Canada Canada beIN Sports (inglese)
Univision Canada (spagnolo)
RDS (francese)
Capo Verde Capo Verde RTC
Colombia Colombia Caracol Televisión
RCN Televisión
Europa Europa Eurosport
Francia Francia Canal+
Ghana Ghana GTV/KTV
India India Sony SIX
Sony ESPN
Italia Italia Fox Sports
Mali Mali ORTM
Lega Araba Mondo arabo beIN Sports
Nuova Zelanda Nuova Zelanda Sky Sports
Senegal Senegal RTS
Stati Uniti Stati Uniti beIN Sports (inglese)
Univision Deportes (spagnolo)
Sudafrica Sudafrica SABC

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni alla Coppa delle Nazioni Africane 2017.

Il Gabon è stato ammesso di diritto alla fase finale in quanto paese organizzatore. La nazionale gabonese è stata comunque inserita nel girone I delle qualificazioni insieme a Costa d'Avorio, Sierra Leone e Sudan, contro le quali disputerà partite amichevoli che non verranno considerate nella classifica finale.[26]

Il sorteggio della fase a gironi si è tenuta a Il Cairo, in Egitto, l'8 aprile 2015.[27]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Pr. Squadra Data di qualificazione certa Partecipante in quanto Ultima presenza
1 Gabon Gabon 14 novembre 2015 Rappresentativa della nazione organizzatrice della fase finale Guinea Equatoriale 2015
2 Marocco Marocco 29 marzo 2016 1ª classificata nel gruppo F di qualificazione Sudafrica 2013
3 Algeria Algeria 2 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo J di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
4 Camerun Camerun 3 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo M di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
5 Senegal Senegal 4 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo K di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
6 Egitto Egitto 4 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo G di qualificazione Angola 2010
7 Ghana Ghana 5 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo H di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
8 Guinea-Bissau Guinea-Bissau 5 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo E di qualificazione Esordiente
9 Zimbabwe Zimbabwe 5 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo L di qualificazione Egitto 2006
10 Mali Mali 5 giugno 2016 1ª classificata nel gruppo C di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
11 Costa d'Avorio Costa d'Avorio 3 settembre 2016 1ª classificata nel gruppo I di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
12 Uganda Uganda 4 settembre 2016 2ª classificata nel gruppo D di qualificazione Ghana 1978
13 Burkina Faso Burkina Faso 4 settembre 2016 1ª classificata nel gruppo D di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
14 Tunisia Tunisia 4 settembre 2016 1ª classificata nel gruppo A di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
15 RD del Congo RD del Congo 4 settembre 2016 1ª classificata nel gruppo B di qualificazione Guinea Equatoriale 2015
16 Togo Togo 4 settembre 2016 2ª classificata nel gruppo A di qualificazione Sudafrica 2013

Sorteggio dei gruppi[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio per stabilire i gruppi della fase finale si è tenuto a Libreville il 19 ottobre 2016.[28][29] La posizione A1 è stata assegnata alla nazione organizzatrice mentre la C1 alla nazione detentrice del trofeo.[30] Le restanti 15 squadre sono state classificate in base ai risultati ottenuti nelle seguenti competizioni opportunamente moltiplicati per un coefficiente di importanza della manifestazione:[31]

  • Coppa delle Nazioni Africane (2015, 2013, 2012);
  • Qualificazioni alla Coppa delle Nazioni Africane (2017, 2015, 2013);
  • Campionato mondiale di calcio (2014);
  • Qualificazioni al campionato mondiale di calcio 2014).

Nella seguente tabella le quattro urne e i quattro gruppi così definiti come nei documenti ufficiali della CAF.[32][29]

Gruppo Urna 1 Urna 2 Urna 3 Urna 4
Gabon Gabon (22 p.ti) Burkina Faso Burkina Faso (33,5 p.ti) Camerun Camerun (29 p.ti) Guinea-Bissau Guinea-Bissau (8,5 p.ti)
Algeria Algeria (43,5 p.ti) Tunisia Tunisia (34,5 p.ti) Senegal Senegal (24 p.ti) Zimbabwe Zimbabwe (10 p.ti)
Costa d'Avorio Costa d'Avorio (63,5 p.ti) RD del Congo RD del Congo (29,5 p.ti) Marocco Marocco (18,5 p.ti) Togo Togo (15,5 p.ti)
Ghana Ghana (56,5 p.ti) Mali Mali (33,5 p.ti) Egitto Egitto (15,5 p.ti) Uganda Uganda (12 p.ti)

Arbitri[modifica | modifica wikitesto]

Qui di seguito è riportata la lista degli arbitri e degli assistenti scelti per la manifestazione.[33]

Arbitri
Assistenti
  • Algeria Albdelhak Etchiali
  • Angola Jerson Emiliano Dos Santos
  • Burundi Jean-Claude Birumushahu
  • Costa d'Avorio Marius Donatien Tan
  • Camerun Evarist Menkouande
  • Camerun Elvis Guy Noupue Nguegoue
  • Egitto Tahssen Abo El Sadat Bedyer
  • Guinea Aboubacar Doumbouya
  • Gabon Teophile Vinga
  • Kenya Marwa Range
  • Marocco Rédouane Achik
  • Mozambico Arsénio Chadreque Marengula
  • Nigeria Abel Baba
  • Niger Yahaya Mahamadou
  • Senegal Djibril Camara
  • Senegal El Hadji Malick Samba
  • Sudafrica Zakhele Siwela
  • Sudan Ali Waleed Ahmed
  • Sudan Mohammed Abdallah Ibrahim
  • Tunisia Anouar Hmila
  • RD del Congo Olivier Safari Kabene

Convocazioni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Convocazioni per la Coppa delle Nazioni Africane 2017.

Regolamento del torneo[modifica | modifica wikitesto]

La formula conferma quella in vigore da quando, in occasione dell'edizione sudafricana del 1996, la fase finale del campionato africano di calcio è stata portata a 16 squadre e prevede, dunque, la formazione di quattro gironi con partite di sola andata, ciascuno composto da quattro squadre.

Per determinare la posizione in classifica di squadre che si trovano a parità di punti saranno presi in considerazione, nell'ordine, i seguenti criteri:[34]

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  2. migliore differenza reti globale;
  3. maggiore numero di reti segnate globale;
  4. sorteggio da parte del comitato CAF.

Nel caso in cui più di due nazionali avessero lo stesso numero di punti in classifica, per determinare la loro posizione saranno presi in considerazione, nell'ordine, i seguenti parametri:

  1. maggiore numero di punti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  2. migliore differenza reti negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);
  3. maggiore numero di reti segnate negli scontri diretti tra le squadre interessate (classifica avulsa);

Se tuttavia dopo aver applicato i criteri precedenti due squadre si trovassero ancora in parità, si applicheranno nuovamente i tre criteri alle due squadre in questione per determinare la loro posizione finale. Se questa procedura non permetterà di separarle verranno utilizzati, sempre nell'ordine, gli ulteriori parametri qui di seguito:

  1. migliore differenza reti globale;
  2. maggiore numero di reti segnate globale;
  3. sorteggio da parte del comitato CAF.

Le prime due nazionali classificate di ogni raggruppamento accedono alla fase a eliminazione diretta che consiste in un tabellone di tre turni (quarti di finale, semifinali e finali) ad accoppiamenti interamente prestabiliti e con incontri basati su partite uniche ed eventuali tempi supplementari e tiri di rigore in caso di persistenza della parità tra le due contendenti, ad eccezione della finale per il terzo posto nella quale, in caso di parità alla fine dei tempi regolamentari, il vincitore verrà stabilito direttamente mediante i tiri di rigore.

Riassunto del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A

La prima partita del torneo si è giocata tra l'organizzatore Gabon e il debuttante Guinea-Bissau, terminata con il punteggio di 1-1 con le reti al 53' del Gabon con Aubameyang e al 90+1' del Guinea-Bissau con J. Soares. Anche la seconda partita tra Burkina Faso e Camerun si è conclusa in parità sull'1-1. Anche la partita tra Gabon e Burkina Faso termina in parità, sempre con lo stesso risultato delle due partite precedenti, ovvero 1-1. La partita tra Camerun e Guinea-Bissau è la prima partita del girone a non finire in parità, con il Camerun che ha rimontato dopo l'iniziale vantaggio della Guinea-Bissau, con il risultato finale di 2-1. Il Gabon pareggia ancora una volta contro il Camerun per 0-0 e viene eliminato, cosi come la Guinea-Bissau che perde contro il Burkina Faso che la batte per 2-0.

Gruppo B

La prima partita del girone si è giocata tra la favorita Algeria e lo Zimbabwe ed è finita in parità sul 2-2. La seconda partita ha visto il Senegal battere la Tunisia per 2-0. Nella terza partita la Tunisia batte l'Algeria per 2-1 e nella quarta il Senegal vince di nuovo stavolta contro lo Zimbabwe ma sempre per il punteggio di 2-0. Alla quinta partita Senegal e Algeria pareggiano per 2-2 con l'Algeria che viene eliminata, come lo Zimbabwe che viene battuto dalla Tunisia per il risultato di 4-2.

Gruppo C

La partita giocata tra Costa d'Avorio e Togo è stata la prima a finire a reti inviolate. La seconda partita giocata tra RD del Congo e Marocco finisce con la vittoria della RD del Congo per 1-0. Alla terza partita Costa d'Avorio e RD del Congo pareggiano per 2-2, mentre il Marocco batte il Togo per 3-1 dopo che in un primo tempo i togolesi erano passati in vantaggio. Alla quinta partita il Marocco batte la Costa d'Avorio, eliminandola cosi dalla Coppa D'Africa, cosi come la RD del Congo fa contro il Togo, che viene battuto per 3-1.

Gruppo D

La prima partita si gioca tra Ghana e Uganda, che vede la vittoria dei ghanesi per 1-0. La seconda partita si disputa tra Mali e Egitto, che pareggiano per 0-0. La terza partita vede affrontarsi Ghana e Mali, che vede il Ghana vincere per 1-0 e eliminando cosi il Mali. La quarta partita disputata tra Egitto e Uganda vede gli egiziani vincere per 1-0, eliminando cosi l'Uganda con una partita ancora da giocare. La quinta partita vede affrontarsi le due squadre già qualificate, ovvero Egitto e Ghana, che vede ancora una volta la vittoria degli egiziani primi con tre vittorie e nessun gol subito. La sesta partita é una partita di consolazione per l'Uganda e il Mali, poiché entrambe le squadre sono già certe di essere eliminate. La partita finisce con un pareggio per 1-1.

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale

Il primo quarto di finale vede affrontarsi Burkina Faso e Tunisia, gli stalloni ne usciranno vincitori per 2-0 con gol di Aristide Bancé all'81° e di Préjuce Nakoulma all'85°. Il secondo quarto di finale vede affrontarsi invece Senegal e Camerun. Dopo 120 minuti non viene segnato nessun gol, cosi facendo si va ai calci di rigore. Decisivo l'errore di Sadio Mané e la successiva marcatura di Vincent Aboubakar che spedisce il Camerun in semi-finale. Il terzo quarto di finale mette di fronte Ghana e RD del Congo. Il Ghana passa per prima in vantaggio grazie a Jordan Ayew al 63°, ma i congolesi pareggiano cinque minuti più tardi con Paul-José M'Poku. Alla fine André Ayew riporta i suoi in vantaggio su rigore al 78° e la partita finisce cosi: 2-1 per il Ghana che va anch'esso in semi-finale. Il quarto e ultimo quarto di finale vede affrontarsi Egitto e Marocco, che vede vincere gli egiziani per 1-0 grazie a un gol all'88° di Mahmoud Kahraba.

Semi-Finale

La prima semi-finale vedi scontrarsi Burkina Faso e Egitto. Gli eigiziani passano in vantaggio al 67° grazie a un gol di Mohamed Salah, ma gli stalloni pareggiano sei minuti più tardi con Aristide Bancé. I tempi regolamentari e i tempi supplementari si terminano entrambi sul risultato di 1-1, si va dunque ai calci di rigore. Decisivi gli errori di Koffi Kouakou e di Bertrand Traoré e le successive marcature di Mohamed Salah e Amr Warda, che spediscono l'Egitto in finale per la prima volta dall'edizione 2010. La seconda semi-finale vede affrontarsi Camerun e Ghana. Al 72° il Camerun passa in vantaggio con Michael Ngadeu-Ngadjui e poi raddoppia nel recupero (90°+3°) grazie a Christian Bassogog. Il Camerun torna in finale della Coppa d'Africa dopo nove anni dall'ultima volta (2008), che era stata sempre contro l'Egitto.

Finale 3º posto

La finale per il 3º posto vede affrontarsi Burkina Faso e Ghana. Gli stalloni ne escono vincitori grazie a un gol all'89° su punizione di Alain Traoré.

Finale

La finale per l'assegniazione della coppa vede dunque affrontarsi Egitto e Camerun, che si sono già affrontate in finale due volte (1986 e 2008, entrambe le volte vinse l'Egitto). Al 22° l'Egitto passa in vantaggio grazie al gol di Mohamed Elneny. Al 60° Nicolas N'Koulou pareggia con un gol di testa e proprio nel finale, all'89°, arriva il gol vittoria di Vincent Aboubakar. Il Camerun torna dunque a vincere la Coppa d'Africa dopo ben quindici anni dall'ultima (2002).

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Burkina Faso Burkina Faso 5 3 1 2 0 4 2 +2
2. Camerun Camerun 5 3 1 2 0 3 2 +1
3. Gabon Gabon 3 3 0 3 0 2 2 0
4. Guinea-Bissau Guinea-Bissau 1 3 0 1 2 2 5 -3

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Libreville
14 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 1
Gabon Gabon 1 – 1
referto
Guinea-Bissau Guinea-Bissau Stade d'Angondjé (39 230 spett.)
Arbitro Egitto Grisha

Libreville
14 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 2
Burkina Faso Burkina Faso 1 – 1
referto
Camerun Camerun Stade d'Angondjé
Arbitro Zambia Sikazwe

Libreville
18 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 9
Gabon Gabon 1 – 1
referto
Burkina Faso Burkina Faso Stade d'Angondjé
Arbitro Gambia Gassama

Libreville
18 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 10
Camerun Camerun 2 – 1
referto
Guinea-Bissau Guinea-Bissau Stade d'Angondjé
Arbitro Tunisia Essrayri

Libreville
22 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 17
Camerun Camerun 0 – 0
referto
Gabon Gabon Stade d'Angondjé
Arbitro Sudafrica Bennett

Franceville
22 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 18
Guinea-Bissau Guinea-Bissau 0 – 2
referto
Burkina Faso Burkina Faso Stade de Franceville
Arbitro Etiopia Tessema Weyesa

Gruppo B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Senegal Senegal 7 3 2 1 0 6 2 +4
2. Tunisia Tunisia 6 3 2 0 1 6 5 +1
3. Algeria Algeria 2 3 0 2 1 5 6 -1
4. Zimbabwe Zimbabwe 1 3 0 1 2 4 8 -4

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Franceville
15 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 3
Algeria Algeria 2 – 2
referto
Zimbabwe Zimbabwe Stade de Franceville
Arbitro Etiopia Tessema Weyesa

Franceville
15 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 4
Tunisia Tunisia 0 – 2
referto
Senegal Senegal Stade de Franceville
Arbitro Camerun Alioum

Franceville
19 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 11
Algeria Algeria 1 – 2
referto
Tunisia Tunisia Stade de Franceville
Arbitro Seychelles Camille

Franceville
19 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 12
Senegal Senegal 2 – 0
referto
Zimbabwe Zimbabwe Stade de Franceville
Arbitro Marocco Jiyed

Franceville
23 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 19
Senegal Senegal 2 – 2
referto
Algeria Algeria Stade de Franceville
Arbitro Botswana Bondo

Libreville
23 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 20
Zimbabwe Zimbabwe 2 – 4
referto
Tunisia Tunisia Stade d'Angondjé
Arbitro Costa d'Avorio Dembélé

Gruppo C[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. RD del Congo RD del Congo 7 3 2 1 0 6 3 +3
2. Marocco Marocco 6 3 2 0 1 4 2 +2
3. Costa d'Avorio Costa d'Avorio 2 3 0 2 1 2 3 -1
4. Togo Togo 1 3 0 1 2 2 6 -4

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Oyem
16 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 5
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 0 – 0
referto
Togo Togo Stade d'Oyem
Arbitro Gabon Otogo-Castane

Oyem
16 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 6
RD del Congo RD del Congo 1 – 0
referto
Marocco Marocco Stade d'Oyem
Arbitro Madagascar Nampiandraza

Oyem
20 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 13
Costa d'Avorio Costa d'Avorio 2 – 2
referto
RD del Congo RD del Congo Stade d'Oyem
Arbitro Zambia Sikazwe

Oyem
20 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 14
Marocco Marocco 3 – 1
referto
Togo Togo Stade d'Oyem
Arbitro Mali Keita

Oyem
24 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 21
Marocco Marocco 1 – 0
referto
Costa d'Avorio Costa d'Avorio Stade d'Oyem
Arbitro Camerun Alioum

Port-Gentil
24 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 22
Togo Togo 1 – 3
referto
RD del Congo RD del Congo Stade de Port-Gentil
Arbitro Senegal Diedhiou

Gruppo D[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Egitto Egitto 7 3 2 1 0 2 0 +2
2. Ghana Ghana 6 3 2 0 1 2 1 +1
3. Mali Mali 2 3 0 2 1 1 2 -1
4. Uganda Uganda 1 3 0 1 2 1 3 -2

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Port-Gentil
17 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 7
Ghana Ghana 1 – 0
referto
Uganda Uganda Stade de Port-Gentil
Arbitro Botswana Bondo

Port-Gentil
17 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 8
Mali Mali 0 – 0
referto
Egitto Egitto Stade de Port-Gentil
Arbitro Sudafrica Bennett

Port-Gentil
21 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 15
Ghana Ghana 1 – 0
referto
Mali Mali Stade de Port-Gentil
Arbitro Algeria Abid Charef

Port-Gentil
21 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 16
Egitto Egitto 1 – 0
referto
Uganda Uganda Stade de Port-Gentil
Arbitro Senegal Diedhiou

Port-Gentil
25 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 23
Egitto Egitto 1 – 0
referto
Ghana Ghana Stade de Port-Gentil
Arbitro Gambia Gassama

Oyem
25 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 24
Uganda Uganda 1 – 1
referto
Mali Mali Stade d'Oyem
Arbitro Mauritania Lemghaifry

Fase a eliminazione diretta[modifica | modifica wikitesto]

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
28 gennaio – Libreville
 1A. Burkina Faso Burkina Faso  2
1 febbraio – Libreville
 2B. Tunisia Tunisia  0  
 Burkina Faso Burkina Faso  1 (3)
29 gennaio – Port-Gentil
   Egitto Egitto  1 (4)  
 1D. Egitto Egitto  1
5 febbraio – Libreville
 2C. Marocco Marocco  0  
 Egitto Egitto  1
28 gennaio – Franceville
   Camerun Camerun  2
 1B. Senegal Senegal  0 (4)
2 febbraio – Franceville
 2A. Camerun Camerun  0 (5)  
 Camerun Camerun  2 Finale 3º posto
29 gennaio – Oyem
   Ghana Ghana  0  
 1C. RD del Congo RD del Congo  1  Burkina Faso Burkina Faso  1
 2D. Ghana Ghana  2    Ghana Ghana  0
4 febbraio – Port-Gentil

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Libreville
28 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 25
Burkina Faso Burkina Faso 2 – 0
referto
Tunisia Tunisia Stade d'Angondjé
Arbitro Sudafrica Bennett

Franceville
28 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 26
Senegal Senegal 0 – 0
(d.t.s.)
referto
Camerun Camerun Stade de Franceville
Arbitro Zambia Sikazwe

Oyem
29 gennaio 2017, ore 17:00 UTC+1
Incontro 27
RD del Congo RD del Congo 1 – 2
referto
Ghana Ghana Stade d'Oyem
Arbitro Seychelles Camille

Port-Gentil
29 gennaio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 28
Egitto Egitto 1 – 0
referto
Marocco Marocco Stade de Port-Gentil
Arbitro Gabon Otogo-Castane

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Libreville
1º febbraio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 29
Burkina Faso Burkina Faso 1 – 1
(d.t.s.)
referto
Egitto Egitto Stade d'Angondjé
Arbitro Senegal Diedhiou

Franceville
2 febbraio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 30
Camerun Camerun 2 – 0
referto
Ghana Ghana Stade de Franceville
Arbitro Gambia Gassama

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]

Port-Gentil
4 febbraio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 31
Burkina Faso Burkina Faso 1 – 0
referto
Ghana Ghana Stade de Port-Gentil (20 720 spett.)
Arbitro Algeria Abid Charef

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Libreville
5 febbraio 2017, ore 20:00 UTC+1
Incontro 32
Egitto Egitto 1 – 2
referto
Camerun Camerun Stade d'Angondjé (38 250 spett.)
Arbitro Zambia Sikazwe

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni

Egitto
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni

Camerun


P 1 Essam El-Hadary (c)
DD 3 Ahmed Elmohamady
DC 6 Ahmed Hegazy
DC 2 Ali Gabr
DS 7 Ahmed Fathi
CC 8 Tarek Hamed
CC 17 Mohamed Elneny
AD 10 Mohamed Salah
CCO 19 Abdallah Said
AS 21 Trézéguet Uscita al 66’ 66’
AC 22 Amr Warda
Sostituzioni:
C 14 Ramadan Sobhi Ammonizione al 90+2’ 90+2’ Ingresso al 66’ 66’
CT:
Argentina Héctor Cúper
EGY-CMR 2017-02-05.svg
P 1 Fabrice Ondoa
DD 19 Collins Faï Ammonizione al 90+1’ 90+1’
DC 5 Michael Ngadeu-Ngadjui
DC 4 Adolphe Teikeu Uscita al 31’ 31’
DS 6 Ambroise Oyongo
CC 15 Sébastien Siani
CC 17 Arnaud Djoum
CCO 9 Jacques Zoua Uscita al 90+4’ 90+4’
AD 13 Christian Bassogog Ammonizione al 90+4’ 90+4’
AS 8 Benjamin Moukandjo (c)
AC 18 Robert Ndip Tambe Uscita al 46’ 46’
Sostituzioni:
DC 3 Nicolas N'Koulou Ingresso al 31’ 31’
AC 10 Vincent Aboubakar Ammonizione al 89’ 89’ Ingresso al 46’ 46’
AD 14 Georges Mandjeck Ingresso al 90+4’ 90+4’
CT:
Belgio Hugo Broos

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

3 reti
2 reti
1 rete
Autoreti

Premi[modifica | modifica wikitesto]

La sera della finale per il 1º posto, conclusa la partita, la CAF ha reso noti i premi assegnati ai calciatori.[35]

Portieri Difensori Centrocampisti Attaccanti

Camerun Fabrice Ondoa

Senegal Kara Mbodj
Egitto Ahmed Hegazy
Camerun Michael Ngadeu-Ngadjui

Burkina Faso Charles Kaboré
Ghana Daniel Amartey
Burkina Faso Bertrand Traoré
Ghana Christian Atsu
Egitto Mohamed Salah

Camerun Christian Bassogog
RD del Congo Junior Kabananga

Sostituti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BFA eyes new stadium to host 2015 AFCON, Mmegi Online. URL consultato il 1º ottobre 2010.
  2. ^ (EN) Cameroon to host African Cup of Nations?, global post, 26 settembre 2010. URL consultato il 1º ottobre 2010 (archiviato il 9 ottobre 2010).
  3. ^ a b DR Congo name local committee to back 2015 nations cup bid[collegamento interrotto], Star Africa, 20 agosto 2010. URL consultato il 2 ottobre 2010.
  4. ^ (EN) Guinea Wants To Host 2015 Africa Cup Of Nations, goal.com, 11 settembre 2010. URL consultato il 1º ottobre 2010.
  5. ^ a b (EN) Morocco to host African Cup of Nations?, global post, 26 settembre 2010. URL consultato il 1º ottobre 2010 (archiviato il 9 ottobre 2010).
  6. ^ a b (EN) SA bids for 2015 Nations Cup, KickOff Magazine, 29 settembre 2010. URL consultato il 1º ottobre 2010 (archiviato il 2 ottobre 2010).
  7. ^ (EN) Zambia Bids to Host 2015 Africa Cup Of Nations, Zambian Watchdog, 5 novembre 2010. URL consultato il 2 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2011).
  8. ^ (EN) Zim’s Afcon bid faces SA challenge, Zimbabwe Independent, 30 settembre 2010. URL consultato il 2 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2010).
  9. ^ Calcio, Coppa d'Africa: Sudafrica sostituisce Libia come sede 2013, repubblica.it, 28 settembre 2011.
  10. ^ (EN) Libya withdraws from the organization of AFCON 2017, CAF.
  11. ^ (EN) Format of 2017 AFCON Qualifiers and 2018 World Cup, CAF.
  12. ^ (EN) Seven bids received from 2017 AFCON, CAF.
  13. ^ (FR) CAN 2017: sept candidats en lice, su afriquefoot.rfi.fr, 7 ottobre 2014.
  14. ^ (EN) Other Resolutions of the Executive Committee Meeting of 11-11-2015, CAF.
  15. ^ (EN) Africa Cup of Nations: Egypt confirms 2017 bid withdrawal, BBC Sport.
  16. ^ (FR) CAN 2017 : L'Algérie ne serait plus favorite ! Le Ghana et le Mali candidats, Global Net.
  17. ^ (FR) La Libye renonce à la CAN 2017 : Et le Gabon…?, Gabon Review.
  18. ^ (EN) Ghana to bid for 2017 Africa Cup of Nations hosting rights, Ghana Soccernet.
  19. ^ (EN) Gabon named hosts of AFCON 2017, su cafonline.com, 1º aprile 2015.
  20. ^ (EN) Tournament details finalized at teams workshop, su cafonline.com, 18 ottobre 2016. URL consultato l'8 novembre 2016.
  21. ^ Guida agli stadi della Coppa d'Africa 2017, su www.archistadia.it. URL consultato il 09 gennaio 2017.
  22. ^ (EN) The Official Match ball for the Africa cup of Nations 2017, footballshirtculture.com, 17 gennaio 2017. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  23. ^ (EN) CAF Mitre Delta Hyperseam is official match ball of Africa Cup 2017, football-balls.com. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  24. ^ (EN) EFL & SPFL Footballs, Mitre.com. URL consultato il 29 gennaio 2017.
  25. ^ a b c (EN) SAMBA, the mascot of AFCON Gabon 2017, CAF, 25 marzo 2016. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  26. ^ (FR) CAN-2017 : Début de la campagne des qualifications pour Gabon, su directinfo.webmanagercenter.com, 11 giugno 2015.
  27. ^ (FR) CAN 2017: mode d’emploi des éliminatoires, su afriquefoot.rfi.fr, 8 aprile 2015.
  28. ^ (EN) Accreditation for the draw of the final tournament of the Total Africa Cup of Nations Gabon 2017 draw, su cafonline.com, 19 agosto 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  29. ^ a b (EN) Results of the draw, su cafonline.com, 19 ottobre 2016. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  30. ^ (EN) Gabon, Cote d’Ivoire, Ghana, Algeria named top seeds, su cafonline.com, 27 settembre 2016. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  31. ^ (EN) Classification criteria of the teams (PDF), CAF. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  32. ^ (EN) Ranking of the national teams qualified to Total AFCON, Gabon 2017 (PDF), CAF. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  33. ^ (EN) Selected Match Officials for 31st Total Africa Cup of Nations Gabon 2017 (PDF), CAFonline.com. URL consultato il 24 dicembre 2016.
  34. ^ (EN) Regulations of the Africa Cup of Nations (PDF), CAFonline.com, pp. 34-36. URL consultato il 19 dicembre 2014.
  35. ^ (EN) Bassogog named Total Man of the Competition, CAFonline.com, 6 febbraio 2017. URL consultato l'8 febbraio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]