Coppa del mondo VIVA 2009

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa del mondo VIVA 2009
VIVA World Cup 2009
Logo della competizione
Competizione Coppa del mondo VIVA
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Date 22 giugno - 27 giugno 2009
Luogo Padania Padania
(4 città)
Partecipanti 6
Impianto/i 4 stadi
Risultati
Vincitore Padania Padania
(2º titolo)
Secondo Kurdistan Kurdistan
Terzo Lapponia Lapponia
Quarto Provenza Provenza
Statistiche
Miglior marcatore Lapponia Svein Ove Thomassen
Provenza Ennys Hammoud
Incontri disputati 11
Gol segnati 47 (4,27 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008 2010 Right arrow.svg

La Coppa del mondo VIVA 2009 (ing. VIVA World Cup 2009), terza edizione del torneo mondiale delle nazionali non riconosciute, si è svolta in Padania[1] dal 22 al 27 giugno 2009.[2]

La Padania si è aggiudicata il secondo titolo mondiale, bissando quello dell'edizione 2008.

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre partecipanti sono state sei, una in più della precedente edizione tenutasi in Lapponia, divise in due gironi da tre squadre ciascuno. Al termine di essi, le ultime classificate di entrambi i gironi hanno disputato la finale per il 5º-6º posto, le altre squadre si sono affrontate in semifinali incrociate dove la prima di un girone affronta la seconda classificata dell'altro.[2]

La cerimonia inaugurale si è tenuta allo Stadio Silvio Piola di Novara, mentre la finalissima si è giocata allo Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona.[2]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Girone 1
Girone 2

Città e stadi[modifica | modifica wikitesto]

Città Stadio Capacità Eventi
Novara Stadio Silvio Piola 7 487 Cerimonia d'apertura
Varese Stadio Franco Ossola 5 761
Brescia Stadio Mario Rigamonti 16 308
Verona Stadio Marcantonio Bentegodi 44 799 Finalissima

Torneo[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli orari sono UTC+2

Fase a gironi[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo 1[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Padania Padania 6 2 2 0 0 3 1 +2
Kurdistan Kurdistan 3 2 1 0 1 5 2 +3
Occitania Occitania 0 2 0 0 2 0 5 -5

Novara
22 giugno 2009, ore 21:00
Padania Padania 1 – 0 Occitania Occitania Stadio Silvio Piola


Varese
23 giugno 2009, ore 21:00
Occitania Occitania 0 – 4 Kurdistan Kurdistan Stadio Franco Ossola


Brescia
24 giugno 2009, ore 21:00
Kurdistan Kurdistan 1 – 2 Padania Padania Stadio Mario Rigamonti


Gruppo 2[modifica | modifica wikitesto]

Squadra P.ti G V P S GF GS DR
Provenza Provenza 6 2 2 0 0 5 2 +3
Lapponia Lapponia 3 2 1 0 1 8 4 +4
Gozo Gozo 0 2 0 0 2 3 10 -7

Novara
22 giugno 2009, ore 17:00
Gozo Gozo 1 – 3 Provenza Provenza Stadio Silvio Piola


Varese
23 giugno 2009, ore 17:00
Provenza Provenza 2 – 1 Lapponia Lapponia Stadio Franco Ossola


Brescia
24 giugno 2009, ore 17:00
Lapponia Lapponia 7 – 2 Gozo Gozo Stadio Mario Rigamonti


Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Albero della fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Semifinali Finale
25 giugno, 17:00 - Stadio F. Ossola
 Provenza Provenza  0  
 Kurdistan Kurdistan  6  
 
27 giugno, 17:00 - Stadio M. Bentegodi
     Kurdistan Kurdistan  0
   Padania Padania  2
Terzo Posto
25 giugno, 21:00 - Stadio F. Ossola 26 giugno, 21:00 - Stadio M. Rigamonti
 Padania Padania  4  Provenza Provenza  4 (4)
 Lapponia Lapponia  0    Lapponia Lapponia  4 (5)


Finale 5-6º posto[modifica | modifica wikitesto]


Brescia
26 giugno 2009, ore 17:00
Occitania Occitania 2 – 1 Gozo Gozo Stadio Mario Rigamonti
Arbitro Alfonso Poggipolini

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]


Varese
25 giugno 2009, ore 17:00
Provenza Provenza 0 – 6 Kurdistan Kurdistan Stadio Franco Ossola


Varese
25 giugno 2009, ore 21:00
Padania Padania 4 – 0 Lapponia Lapponia Stadio Franco Ossola

Finale 3º posto[modifica | modifica wikitesto]


Brescia
26 giugno 2009, ore 21:00
Provenza Provenza 4 – 4 Lapponia Lapponia Stadio Mario Rigamonti

Finale[modifica | modifica wikitesto]


Verona
27 giugno 2009, ore 17:00
Kurdistan Kurdistan 0 – 2 Padania Padania Stadio Marcantonio Bentegodi

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

5 gol
  • Lapponia Svein Ove Thomassen
  • Provenza Ennys Hammoud
4 gol
  • Kurdistan Karzan Abdullah
3 gol
  • Lapponia Daniel Reginiussen
2 gol
  • Gozo Christian Bugeja
  • Gozo John Camillieri
  • Kurdistan Ferhad Sediq
  • Kurdistan Ali Aziz
  • Lapponia Espen Bruer
  • Provenza Eddy Hammami
1 gol
  • Kurdistan Sawash Qadir
  • Kurdistan Persiar Abdulrida
  • Kurdistan Mohammed Hamaxan
  • Kurdistan Hamaredha
  • Lapponia Erik Bertelsen
  • Lapponia Jon Anders Eira
  • Occitania Marc Ballue
  • Occitania Julien Cantier
  • Padania Gianpietro Piovani
  • Padania Emanuele Pedersoli
  • Padania Alessio Battaglino
  • Padania Giordan Ligarotti
  • Padania Maurizio Ganz
  • Padania Emanuele Ferrari
  • Padania Andrea D'Alessandro
  • Padania Andrea Casse
  • Provenza Jean-Jarques Matel
  • Provenza Benjamin Bennatar

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ «Viva cup» La Padania organizza il 2009, corriere.it, 14 gennaio 2008. URL consultato il 31 gennaio 2009 (archiviato dall'url originale il pre 1/1/2016).
  2. ^ a b c I mondiali «padani» anche a Brescia, bresciaoggi.it, 5 maggio 2009. URL consultato il 5 maggio 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Samuele Giardina, La Padania ricomincia da Masnago la corsa al Mondiale indipendentista, in La Provincia di Varese, 25 febbraio 2009, p. 37.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio