Coppa del Mondo di rugby femminile 2021

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Coppa del Mondo di rugby femminile 2021
2021 Rugby World Cup
Competizione Coppa del Mondo femminile
Sport Rugby union pictogram.svg Rugby a 15
Edizione
Organizzatore World Rugby e New Zealand Rugby
Date dall'8 ottobre 2022
al 12 novembre 2022
Luogo Nuova Zelanda
Partecipanti 12
Formula A gironi + play-off
Sede finale Eden Park (Auckland)
Statistiche
Incontri disputati 30
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Coppa del Mondo 2017 Right arrow.svg

La Coppa del Mondo di rugby femminile 2021 (in inglese 2021 Rugby World Cup) è la 9ª edizione della Coppa del Mondo, massima competizione internazionale di rugby a 15 femminile organizzata da World Rugby.

Originariamente in programma in Nuova Zelanda tra il luglio e l'agosto 2021 tra le città di Auckland e Whangarei, è stata rinviata al periodo tra l'8 ottobre e il 12 novembre del 2022 per il sopraggiungere della pandemia di COVID-19.[1]

Il 19 agosto 2019 World Rugby soppresse ogni riferimento di genere nelle denominazioni ufficiali delle proprie competizioni e, di conseguenza, il nome della Coppa del Mondo femminile, dal 2021, è Rugby World Cup esattamente come quella maschile[2].

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

World Rugby sollecitò l'invio delle candidature entro giugno 2018[3]; a rispondere all'invito furono Australia, Francia, Galles, Inghilterra, Nuova Zelanda e Portogallo[3]. Ad agosto iniziò la presa in esame delle candidature e il 14 novembre 2018 a Dublino fu scelta la Nuova Zelanda[4]. Le sedi furono Whangarei e Auckland; quest'ultima città mette a disposizione anche Eden Park che già in passato ospitò le finali di due campionati mondiali maschili, nel 1987 e 2011.

La Nuova Zelanda diventa quindi il quarto Paese, dopo Galles, Inghilterra e Francia, a ospitare entrambe le Coppe del Mondo seniores.

Squadre qualificate[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni alla Coppa del Mondo di rugby femminile 2021.
Fase Africa Americhe Asia Europa Oceania Ripescaggi
Qualificate d'ufficio
Schema qualificazioni
  • TBD (Asia 1)

TBD Una tra:

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Le 12 squadre sono state ripartite in 3 gruppi da 4 squadre ciascuna; in ciascun gruppo le quattro squadre si affronteranno con il meccanismo del girone all'italiana. Le prime due di ogni girone e le migliori due terze si qualificano agli ottavi di finale.[5]

In base al piazzamento nel proprio girone, verrà assegnato a ciascuna delle 8 squadre qualificate un seeding da 1 a 8 che determinerà il tabellone dei quarti di finale: la migliore prima incontrerà la peggiore delle terze, la seconda delle prime incontrerà la migliore delle terze, la terza delle prime incontrerà la peggiore delle seconde fino a completamento del tabellone.[5]

Gironi[modifica | modifica wikitesto]

Il sorteggio per la definizione dei gironi è avvenuto ad Auckland presso lo Sky City Theatre il 20 novembre del 2020. Alla data del sorteggio, a parte le 7 qualificate dal campionato del mondo precedente, si conoscevano soltanto 2 delle 5 squadre che accedevano tramite un sistema di qualificazione: le Figi e il Sudafrica.[5]

Le squadre sono state divise in quattro fasce in base al ranking mondiale al 1º gennaio del 2020:[6]

Il sorteggio ha determinato i seguenti gironi:

Girone A Girone B Girone C

Prima fase[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
8 ottobre 2022 AustraliaNuova Zelanda Auckland
9 ottobre 2022 Galles ― Torneo qual. Whangarei
15 ottobre 2022 Torneo qual. ― Australia Whangarei
16 ottobre 2022 GallesNuova Zelanda Auckland
22 ottobre 2022 AustraliaGalles Whangarei
22 ottobre 2022 Nuova Zelanda ― Torneo qual. Whangarei
Classifica G V N P PF PS B PT
1 Nuova Zelanda Nuova Zelanda 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2 Australia Australia 0 0 0 0 0 0 0 0 0
3 Galles Galles 0 0 0 0 0 0 0 0 0
4 Torneo qual. 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
9 ottobre 2022 Stati UnitiItalia Whangarei
9 ottobre 2022 GiapponeCanada Whangarei
15 ottobre 2022 Stati UnitiGiappone Whangarei
16 ottobre 2022 ItaliaCanada Auckland
23 ottobre 2022 GiapponeItalia Auckland
23 ottobre 2022 CanadaStati Uniti Auckland
Classifica G V N P PF PS B PT
1 Canada Canada 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2 Stati Uniti Stati Uniti 0 0 0 0 0 0 0 0 0
3 Italia Italia 0 0 0 0 0 0 0 0 0
4 Giappone Giappone 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Girone C[modifica | modifica wikitesto]

Data Incontro Risultato Sede
8 ottobre 2022 SudafricaFrancia Auckland
8 ottobre 2022 FigiInghilterra Auckland
15 ottobre 2022 FranciaInghilterra Whangarei
16 ottobre 2022 FigiSudafrica Auckland
22 ottobre 2022 FranciaFigi Whangarei
23 ottobre 2022 InghilterraSudafrica Auckland
Classifica G V N P PF PS B PT
1 Inghilterra Inghilterra 0 0 0 0 0 0 0 0 0
2 Francia Francia 0 0 0 0 0 0 0 0 0
3 Sudafrica Sudafrica 0 0 0 0 0 0 0 0 0
4 Figi Figi 0 0 0 0 0 0 0 0 0

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Quarti di finale Semifinali Finale
29 ottobre, Whangārei
   
 
       
     
 
         
     
 
       
     
 
       
     
 
       
      Finale 3º posto
 
         
           
             
 

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scene Set For Super-charged Rugby World Cup As New Dates In 2022 Confirmed, su rugbyworldcup.com, 11 maggio 2021. URL consultato l'8 giugno 2021.
  2. ^ (EN) World Rugby announces gender neutral naming for Rugby World Cup tournaments, su world.rugby, World Rugby, 21 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2020).
  3. ^ a b (EN) Record hosting interest for Women’s Rugby World Cup 2021, su world.rugby, World Rugby, 13 giugno 2018. URL consultato il 6 ottobre 2018 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2018).
  4. ^ (EN) Women’s Rugby World Cup 2012: New Zealand beat Australia to host, in BBC, 14 novembre 2018. URL consultato il 15 novembre 2018.
  5. ^ a b c (EN) Tournament Format and Draw, su rugbyworldcup.com. URL consultato il 18 giugno 2021.
  6. ^ (EN) Women's Rankings, su world.rugby. URL consultato il 18 giugno 2021.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rugby Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby