Copia conoscenza nascosta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La copia conoscenza nascosta (Ccn), detta anche copia carbone nascosta, traduzione dell'inglese blind carbon copy (Bcc[1]), è un messaggio di posta elettronica del quale i destinatari specificati nel campo Ccn ricevono una copia[2], ma il loro indirizzo viene nascosto agli altri destinatari del messaggio[3][4][5][6].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

In linea di principio, e con riferimento al significato che le corrispondenti espressioni inglesi avevano nel contesto originale della posta cartacea, si può sintetizzare il ruolo dei diversi campi dell'intestazione della posta elettronica come segue:[7][8]

  • gli indirizzi nel campo A sono quelli dei destinatari del messaggio;
  • gli indirizzi nel campo Cc sono quelli di altre persone che vengono pubblicamente informate dello scambio, pur non essendo i destinatari principali dello stesso;
  • gli indirizzi nel campo Ccn sono quelli di altre persone che vengono segretamente informate dello scambio, pur non essendo i destinatari principali dello stesso.

Chi riceve un messaggio in Ccn, se lo desidera, può decidere di rispondere solo al mittente (in modo da mantenere nascosta agli altri la sua presenza) o includere altri indirizzi che compaiono nei campi A e Cc del messaggio originale (così facendo però rivelerà a questi la sua identità e il fatto che è stato informato del messaggio precedente). Nella pratica, esso viene anche spesso usato per indicare i destinatari di un messaggio dei quali non si vuole rendere pubblici gli indirizzi o i nominativi, ovvero come una variante del To (più che del Cc) caratterizzata da una maggiore privacy.

Visualizzazione del campo Ccn[modifica | modifica wikitesto]

Il campo Ccn è uno dei campi previsti nell'header dei messaggi del protocollo SMTP, e quindi concettualmente disponibile a tutti gli utenti del servizio di posta elettronica. I diversi client di posta, tuttavia, possono consentirne o meno l'uso. In genere la possibilità di specificare indirizzi in CCN deve essere esplicitamente abilitata dall'utente.

Considerazioni sulla sicurezza[modifica | modifica wikitesto]

Lo standard Internet per i messaggi e-mail è descritto nella specifica RFC 2822. Quest'ultima, insieme alla RFC 2821, discute di alcuni problemi relativi all'uso di Ccn[9].

In particolare nella RFC 2822 - sezione 3.6.3 - vengono riportati tre possibili implementazioni dell'elaborazione di Ccn[10][11]. In altre parole l'elaborazione di tale intestazione non è standardizzata, ed esistono differenti modi in cui essa potrebbe essere implementata, sia a livello di client di posta che di mail submission agent (quest'ultimo è solitamente fornito dall'Internet Service Provider)[9].

La specifica RFC 2822 non si pronuncia in merito al fatto che gli indirizzi in Ccn siano sempre rimossi dalle e-mail ricevute dai destinatari in Ccn.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anche se, nei client di posta elettronica in lingua italiana, come etichetta del campo ove inserire i destinatari in copia conoscenza nascosta c'è solitamente "Ccn", pur tuttavia nelle proprietà della mail inviata si utilizza "Bcc" per identificarli.
  2. ^ BiblioToscana - Copia conoscenza nascosta, su biblio.toscana.it. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  3. ^ Copia conoscenza nascosta (Ccn): inviare e-mail a destinatari nascosti, su IONOS Digitalguide. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  4. ^ Mostrare, nascondere e visualizzare il campo Ccn (copia per conoscenza nascosta), su support.microsoft.com. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  5. ^ (EN) Using the Blind Carbon Copy (BCC) Feature in Email, su technology.pitt.edu, 9 marzo 2017. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  6. ^ (EN) How To Use Blind Carbon Copy (BCC) To Protect Privacy In Email - Defending Digital, su defendingdigital.com. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  7. ^ Come Usare la Copia Conoscenza Nascosta in un Email, su wikiHow. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  8. ^ Come nascondere destinatari email, su Salvatore Aranzulla. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  9. ^ a b Pete Resnick, Internet Message Format, RFC 2822, Internet Engineering Task Force, 1º aprile 2001. URL consultato il 28 ottobre 2021.
  10. ^ (EN) Destination address fields, su tools.ietf.org.
  11. ^ valeriasabato@buonaidea it webmaster@buonaidea. it, Come combattere lo spamming con la Copia conoscenza nascosta (Ccn\Bbn) - [computer, sicurezza], su buonaidea.it. URL consultato il 28 ottobre 2021.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica