Copenhagen (opera teatrale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Copenhagen
dramma
AutoreMichael Frayn
Titolo originaleCopenhagen
Lingua originaleInglese
AmbientazioneCopenaghen, 1941
Prima assoluta28 maggio 1998
Royal National Theatre, Londra
Prima rappresentazione italiana9 novembre 1999
Teatro San Giorgio, Udine
PremiTony Award al miglior spettacolo
Personaggi
 

Copenhagen è un'opera teatrale di Michael Frayn, che ha debuttato al Royal National Theatre di Londra nel 1998[1] ed è rimasta in scena per più di mille repliche.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il dramma racconta dell'incontro, avvenuto appunto a Copenaghen nel 1941, tra i fisici Niels Bohr e Werner Heisenberg e il loro dibattito circa l'utilizzo dell'energia nucleare a fini bellici e l'etica sottesa a questa scelta.

Rappresentazioni[modifica | modifica wikitesto]

In Italia ha debuttato il 9 novembre 1999 al Teatro San Giorgio di Udine, regia di Mauro Avogadro, con Umberto Orsini, Massimo Popolizio e Giuliana Lojodice[2].

Messa in scena al Royale Theatre di New York l'11 aprile 2000, Copenhagen ha vinto il Tony Award al miglior spettacolo ed è rimasto in cartellone per 336 repliche[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Terry Paddock, Frayn's "Copenhagen" Premieres at National in May, su Playbill, 23 marzo 1998.
  2. ^ Rodolfo Di Giammarco, Su il sipario, c'è l'atomica, la Repubblica, 10 novembre 1999
  3. ^ (EN) Copenhagen, by Michael Frayn, su Center for Science, Technology, Medicine, & Society. URL consultato il 27 marzo 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]