Cooperazione politica europea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La cooperazione politica europea (CPE) fu introdotta informalmente nel 1970 e formalizzata nell'Atto unico europeo che entrò in vigore nel 1987.

Il suo obiettivo era una consultazione tra gli stati membri nella politica estera. Gli stati membri erano obbligati a prendere in considerazione le posizioni del Parlamento europeo e quando possibile potevano prendere posizioni comuni nelle organizzazioni internazionali.

La CPE fu sostituita dalla Politica estera e di sicurezza comune (PESC) con il Trattato di Maastricht del 1992.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]


Unione europea - Trattati, Istituzioni, storia dell'integrazione europea
1951-52 1957-58 1965-67 1986-87 1992-93 1997-99 2001-03 2007-09
Comunità europea del carbone e dell'acciaio (CECA)
Comunità europea dell'energia atomica (CEEA o Euratom)
Comunità economica europea (CEE) Comunità europea (CE)
Comunità europee: CECA, CEEA, CEE Giustizia e
affari interni
(GAI)
 
Cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale (GAI)
Politica estera e di
sicurezza comune
(PESC)
U N I O N E   E U R O P E A   (U E)
Trattato di
Parigi
Trattati di
Roma
Trattato di
fusione
Atto unico
europeo
Trattato di
Maastricht
Trattato di
Amsterdam
Trattato di
Nizza
Trattato di
Lisbona