Cooperativa Autotrasporti Pratesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autobus della CAP fermi al capolinea, in piazza della Stazione, Prato
Autobus extraurbano della CAP al capolinea in Largo Alinari, Firenze

La Cooperativa Autotrasporti Pratesi (CAP) è la capogruppo di una holding attiva nel settore del trasporto pubblico locale, nel settore del noleggio autobus e nel settore turistico.

Settori di attività[modifica | modifica wikitesto]

CAP è l'unico socio privato[senza fonte] nell'azienda CTT Nord che gestisce il trasporto pubblico locale su tutta la zona costiera toscana, attiva nelle province di Lucca, Pisa, Livorno e Massa-Carrara.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda venne fondata il 15 marzo 1945 a Prato su iniziativa dell'allora Sindaco di Prato Dino Saccenti e dell'imprenditore pratese Alfredo Menichetti[1],

A partire dal 2000, CAP ha iniziato a operare nei territori limitrofi.

Dal 2005, in seguito alla decisione della regione di assegnare il trasporto pubblico locale ad un unico gestore per ciascuno dei 14 lotti istituiti, partecipa ai seguenti consorzi:

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2012 partecipò insieme a Busitalia e ad Autogiudovie alla gara per la privatizzazione di Ataf. La società detiene il 25% di Ataf gestioni Srl.

Una partecipazione è detenuta da CAP anche nell'azienda Copit, azienda che gestisce il trasporto pubblico a Pistoia.

Direttamente o tramite società partecipate, CAP si occupa di servizi turistici e organizzazione viaggi. Oltre al settore noleggio interno, Cap ha forti partecipazioni in aziende affermate nel panorama turistico toscano (Terzo Millennium Travel e Toscana Bus). La società è anche proprietaria dell'hotel Raffaello a Firenze.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Una storia pratese da quasi 70 anni. URL consultato nell'aprile 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti