Convivendo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Convivendo - Parte I)
Jump to navigation Jump to search
Convivendo
ArtistaBiagio Antonacci
Tipo albumStudio
Pubblicazione22 marzo 2004 (CD 1)
21 febbraio 2005 (CD 2)
DurataCD1: 33:33
CD2: 33:51
Dischi2
Tracce18 (CD1: 9 tracce; CD2: 9 tracce)
GenerePop rock
EtichettaIris
ProduttoreBiagio Antonacci, Steve De Maio
Registrazione16 settembre 2002 - 14 giugno 2003
studio di registrazione: casa propria, Bologna
Note(Vendite totali: 500.000)
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (5)[1]
(vendite: 500 000+)
Biagio Antonacci - cronologia
Album precedente
(2001)
Album successivo
(2007)
Singoli
  1. Non ci facciamo compagnia
    Pubblicato: 2004
  2. Convivendo
    Pubblicato: 27 agosto 2004
  3. Mio padre è un re
    Pubblicato: 28 ottobre 2004
  4. Sappi amore mio
    Pubblicato: 25 gennaio 2005
  5. Pazzo di lei
    Pubblicato: 20 maggio 2005
  6. Immagina
    Pubblicato: 2005

Convivendo è l'ottavo album in studio di Biagio Antonacci, pubblicato in due parti il 22 marzo 2004 e il 21 febbraio 2005.

Convivendo è a tutti gli effetti il più grande successo discografico di Biagio Antonacci.

Genesi del disco[modifica | modifica wikitesto]

La pubblicazione in due parti deriva come segno di protesta verso le case discografiche e gli eccessivi prezzi dei dischi, ma anche per cercare di contrastare il crescente fenomeno della pirateria. Per limitare i costi, dimostrare che si può fare buona musica e arrivare al successo senza spendere cifre esorbitanti, l'album viene inciso nello studio di registrazione dell'abitazione del cantautore a Bologna. Con questa innovativa operazione commerciale Antonacci riesce così a vendere entrambi i Mini-CD che compongono l'album a prezzi relativamente bassi: è la prima volta che un artista italiano propone un progetto sperimentale di questo genere. I due dischi vengono pubblicati a un anno di distanza l'uno dall'altro: il primo esce il 22 marzo 2004 mentre il secondo il 21 febbraio 2005. Testi e musiche sono interamente composti dall'artista milanese, che produce questo suo nuovo lavoro con Steve De Maio su etichetta Iris.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Convivendo - Parte I (2004)[modifica | modifica wikitesto]

Il primo disco contiene 9 tracce complessive. La prima è un intro interpretato da una voce femminile che anticipa la base musicale del brano successivo, ovvero quello che dà il titolo all'album. Il singolo di lancio è la famosissima Non ci facciamo compagnia, seguita con successo da Convivendo e Mio padre è un re. In chiusura di disco, invece, Antonacci interpreta Il fiume dei profumi, canzone che aveva scritto nei primi anni novanta per Mia Martini.

Caratterizzato da un sound decisamente nuovo rispetto ai precedenti lavori dell'artista, Convivendo - Parte I debutta in classifica il 25 marzo 2004 direttamente in prima posizione, dove resiste per due settimane consecutive. Resta in Top 20 per 36 settimane senza interruzioni e colleziona 88 settimane totali di presenza in classifica, con un totale di oltre 500 000 copie vendute.

  1. Convi-Intro - 0:34
  2. Convivendo - 3:51
  3. Mio padre è un re - 4:00
  4. Non ci facciamo compagnia - 4:08
  5. Passo da te - 4:12
  6. Dopo il viaggio - 3:45
  7. Mai (Non ti prendi mai per come sei) - 3:42
  8. Quell'uomo lì - 5:20
  9. Il fiume dei profumi - 4:51

Convivendo - Parte II (2005)[modifica | modifica wikitesto]

Il secondo disco venduto nel 2005, contiene anch'esso 9 tracce, e il mini-intro che anticipa Immagina. Da qui sono stati estratti i singoli Sappi amore mio e Pazzo di lei.

  1. Convi-intro - 0:40
  2. Immagina - 3:30
  3. Sappi amore mio - 3:46
  4. Pazzo di lei - 4:15
  5. Oggi tocchi a me - 3:57
  6. Amo te - 3:52
  7. Non ti passa più - 3:38
  8. Un cuore - 3:33
  9. Eternità - 4:46
  • Ghost track da 4:53 a 6:30.

Dopo 6-7 secondi dalla fine dell'ultima canzone del disco, inizia una ghost track nella quale Biagio Antonacci commenta che la creazione dell'album Convivendo è stato un progetto fantastico, che ha donato nel cuore di tutti i fan del cantante grandi emozioni e grandi soddisfazioni. Dà anche una lezione di vita: chi sa amarci, sa anche aspettarci.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica