Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Controllo ultrasonico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Controlli non distruttivi
Correnti indotte
Corrente parassita
Controllo ultrasonoro
Emissione acustica
Liquidi penetranti
Magnetoscopia
Metodo neutronico
Radiografia
Termografia
TOFD, Ispezione ad ultrasuoni
Progetto Manutenzione


Il controllo ultrasonico (o ultrasonoro o ad ultrasuoni) è un controllo dei materiali o delle strutture effettuato con l'ausilio delle onde ultrasoniche.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1929 e nel 1935, Sokolov sperimentò l'uso delle onde ultrasoniche nella rilevazione degli oggetti di metallo. Mulhauser, nel 1931, brevettò una tecnologia che usava le onde ultrasoniche, con l'utilizzo di due trasduttori per rilevare i difetti nei solidi. Firestone, nel 1940, e Simons, cinque anni più tardi, svilupparono la tecnica ultrasonica Eco Pulse. Subito dopo la fine della seconda guerra mondiale, i ricercatori Giapponesi cominciarono ad esplorare le possibilità di applicazioni diagnostiche in campo medico degli ultrasuoni.

Il metodo ultrasonico in lavorazioni ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

Nella lavorazione di costruzione o rinnovo armamento ferroviario, si adotta il metodo ultrasonico, che permette di riscontrare i difetti di costruzione o di saldatura della rotaia stessa. Questo metodo ultrasonico mediante macchina si è rivelato fondamentale per la nuova TAV. Inoltre il metodo ultrasonoro, oltre che quello magnetico, viene impiegato nel controllo qualità di ruote monoblocco di treni e di assili ferroviari. Per questi ultimi si effettua anche un controllo del foro bareno mediante "Borosonda".

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]