Conte di Wemyss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Neidpath Castle

Il titolo Conte di Wemyss (pronunciato "Weemz") e Conte di March sono due titoli nella Pari di Scozia, creati rispettivamente nel 1633 e il 1697. La famiglia Wemyss possedeva le terre di Wemyss, nel Fife, dal XII secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1625 John Wemyss è stato creato baronetto, di Wemyss nella Contea di Fife. Nel 1628 è stato elevato al Pari di Scozia come Lord Wemyss di Elcho, e nel 1633 è stato ulteriormente onorato quando fu fatto Lod Elcho e Methel e Conte di Wemyss, anche nella nobiltà scozzese. In seguito ha sostenuto il parlamento scozzese contro Carlo I, e morì nel 1649. Gli succedette il figlio, il secondo conte. Lord Wemyss non aveva eredi maschi e alla sua morte nel 1679 si estinse. Gli succedette la figlia Margaret, la terza contessa. Le succedette suo figlio dal suo primo matrimonio, David, il quarto conte, che ha servito come Lord Alto Ammiraglio della Scozia e sedette alla Camera dei lord come rappresentante scozzese (1707-1710). Lord Wemyss sposò Lady Anne Douglas, figlia di William Douglas, I duca di Queensberry e sorella di William Douglas, I conte di March.

Alla sua morte i titoli passati al figlio maggiore superstite James, il quinto conte. Il figlio maggiore David, Lord Elcho, era stato implicato nella rivolta giacobita del 1745. Alla morte del padre, nel 1756, non gli fu permesso di succedergli, ma comunque assunse il titolo di Conte di Wemyss. Lord Elcho morì senza figli e gli succedette il suo fratello minore Francis, il settimo conte. Ha assunto il cognome Charteris in luogo di Wemyss. Il suo successore fu suo nipote Francis, l'ottavo conte. Nel 1810, alla morte di William Douglas, IV duca di Queensberry e III conte di March, gli succedette come quarto conte di March, quarto visconte di Peebles e quarto Lord Douglas di Neidpath, Lyne e Munard. Nel 1821 fu creato barone Wemyss, nel Pari del Regno Unito. Nel 1826 divenne l'ottavo conte.

Gli succedette il figlio, il nono conte di Wemyss e quinto conte di March. Fu Lord luogotenente del Peeblesshire (1853-1880). Alla sua morte il titolo passò a suo figlio, il decimo conte. Ha rappresentato il Gloucestershire e lo Haddingtonshire alla Camera dei comuni per molti anni. Gli succedette il figlio maggiore, l'undicesimo conte. Sedette fra i conservatori al Parlamento per lo Haddingtonshire e per Ipswich e fu Lord luogotenente del Haddingtonshire (1918-1937). A partire dal 2008 i titoli sono detenuti dal tredicesimo conte di Wemyss, che è a capo del Clan Charteris.

Elcho Castle

La residenza ufficiale è Gosford House, vicino a Longniddry, East Lothian. La famiglia possiede anche Stanway House, nel Gloucestershire, Neidpath Castle vicino a Peebles e Elcho Castle vicino a Perth.

Conti di Wemyss (1633)[modifica | modifica wikitesto]

L'erede è l'unico figlio dell'attuale conte, Francis Richard Charteris, Lord Elcho (1984)[1].

Conti di March (1697)[modifica | modifica wikitesto]

Vedi sopra per ulteriori successione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kidd, Charles, Williamson, David (editors). Debrett's Peerage and Baronetage (1990 edition). New York: St Martin's Press, 1990
  • Darryl Lundy, FAQ, The Peerage.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]