Conte di Newburgh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conte di Newburgh
Corona araldica
Stemma
Parìadi Scozia
Data di creazione1660
Creato daCarlo II
Primo detentoreSir James Livingston,
I conte di Newburgh
Attuale detentorePrincipe Filippo Rospigliosi, XII conte
TrasmissioneAd ambo i sessi
Titoli sussidiari(EN) Master of Newburgh;
Lord Levingston
Predicato d'onore(EN) The Rt Hon.;
Eccellenza

Conte di Newburgh è un titolo della parìa di Scozia creato nel 1660 per sir James Livingston, II baronetto e I visconte di Newburgh assieme ai titoli sussidiari dei visconte di Kynnaird e lord Levingston[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il viscontado di Newburgh e la baronettìa ereditaria dal I conte, che vennero create per concessione maschile, si estinsero alla morte del II conte (che era inoltre II visconte di Newburgh e III baronetto). Ad ogni modo, la contea ed i suoi titoli sussidiari, che erano stati creati per gli eredi in generale senza distinzione di sesso,[2] poterono essere ereditati per via femminile e passare quindi per matrimonio ad altre famiglie.

La III contessa suo jure di Newburgh, figlia del II conte e sua sposa Frances Brudenell, sposò L'on. Thomas Clifford (m. 1718); sua secondo marito V conte titolare di Derwentwater (fratello minore del III conte), e pertanto gli IV e V conti di Newburgh furono anche "titolarmente conti di Derwentwater, visconti Radclyffe e baroni Tyndale nella parìa giacobita".

Corona del SRI
Stemma Giustiniani
Armi Rospigliosi

Alla morte del V conte di Newburgh (anche VII conte titolare di Derwentwater), il titolo passò a un discendenza della figlia (unica sopravvissuta) della III contessa e del suo primo marito, che aveva anche i titoli nobiliari di principe Giustiniani e duca di Mondragone, fratello del cardinale Giacomo Giustiniani. Sua figlia, la VII contessa, ereditò il ducato paterno oltre al contado scozzese ed alla di lei morte i suoi titoli passarono entrambi a suo figlio, che era già divenuto marchese Bandini e principe Bandini-Giustiniani in Italia. Alla morte di questo nel 1941 il titolo di pari scozzese passò per eredità alla famiglia Rospigliosi con cui era imparentato.

L'attuale conte, che è italiano e vive a Milano, ha i titoli di principe Rospigliosi del Sacro Romano Impero e della Santa Sede, duca di Zagarolo, principe Castiglione, marchese di Giuliana, conte di Chiusa e barone de La Miraglia e Valcorrente delle Due Sicilie, oltre a quelli di signore di Aldone, burgio, conte e trappeto nella nobiltà romana, nonché quello di patrizio di Venezia, Genova, Pistoia, Ferrara e Ravenna.

Baronetti Livingston di Kinnaird (1627)[modifica | modifica wikitesto]

Conti di Newburgh (1660)[modifica | modifica wikitesto]

Insigne SMOM

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Rospigliosi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Coronet of a British Earl.svg
XII conte di Newburgh
Successore Princely Hat.svg
Principe Giulio Rospigliosi
(del Sacro Romano Impero),
XI conte di Newburgh
Principe Filippo Rospigliosi
dal 1986
erede presunta
Principessa Benedetta Rospigliosi-Albertario,
Mistress di Newburgh