Conte di Newburgh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conte di Newburgh
Corona araldica
Stemma
Parìadi Scozia
Data di creazione1660
Creato daCarlo II
Primo detentoreSir James Livingston,
I conte di Newburgh
Attuale detentorePrincipe Filippo Rospigliosi, XII conte
TrasmissioneAd ambo i sessi
Titoli sussidiari(EN) Master of Newburgh;
Lord Levingston
Predicato d'onore(EN) The Rt Hon.;
Eccellenza

Conte di Newburgh è un titolo della parìa di Scozia creato nel 1660 per sir James Livingston, II baronetto e I visconte di Newburgh assieme ai titoli sussidiari dei visconte di Kynnaird e lord Levingston[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il viscontado di Newburgh e la baronettìa ereditaria dal I conte, che vennero create per concessione maschile, si estinsero alla morte del II conte (che era inoltre II visconte di Newburgh e III baronetto). Ad ogni modo, la contea ed i suoi titoli sussidiari, che erano stati creati per gli eredi in generale senza distinzione di sesso,[2] poterono essere ereditati per via femminile e passare quindi per matrimonio ad altre famiglie.

La III contessa suo jure di Newburgh, figlia del II conte e sua sposa Frances Brudenell, sposò L'on. Thomas Clifford (m. 1718); sua secondo marito V conte titolare di Derwentwater (fratello minore del III conte), e pertanto gli IV e V conti di Newburgh furono anche "titolarmente conti di Derwentwater, visconti Radclyffe e baroni Tyndale nella parìa giacobita".

Corona del SRI
Stemma Giustiniani
Armi Rospigliosi

Alla morte del V conte di Newburgh (anche VII conte titolare di Derwentwater), il titolo passò a un discendenza della figlia (unica sopravvissuta) della III contessa e del suo primo marito, che aveva anche i titoli nobiliari di principe Giustiniani e duca di Mondragone, fratello del cardinale Giacomo Giustiniani. Sua figlia, la VII contessa, ereditò il ducato paterno oltre al contado scozzese ed alla di lei morte i suoi titoli passarono entrambi a suo figlio, che era già divenuto marchese Bandini e principe Bandini-Giustiniani in Italia. Alla morte di questo nel 1941 il titolo di pari scozzese passò per eredità alla famiglia Rospigliosi con cui era imparentato.

L'attuale conte, che è italiano e vive a Milano, ha i titoli di principe Rospigliosi del Sacro Romano Impero e della Santa Sede, duca di Zagarolo, principe Castiglione, marchese di Giuliana, conte di Chiusa e barone de La Miraglia e Valcorrente delle Due Sicilie, oltre a quelli di signore di Aldone, burgio, conte e trappeto nella nobiltà romana, nonché quello di patrizio di Venezia, Genova, Pistoia, Ferrara e Ravenna.

Baronetti Livingston di Kinnaird (1627)[modifica | modifica wikitesto]

Conti di Newburgh (1660)[modifica | modifica wikitesto]

Insigne SMOM

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Rospigliosi

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]