Construction Grammar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

In linguistica, la Construction Grammar ("grammatica delle costruzioni" o "grammatica costruzionista") è un approccio allo studio della morfosintassi secondo il quale la competenza morfosintattica di un parlante è costituita da un insieme di costruzioni, ossia di associazioni tra strutture linguistiche e significati.[1] Una costruzione è, quindi, una coppia "forma-significato", dove la forma è una struttura composta da materiale linguistico fisso o libero: ad esempio, la costruzione in italiano [X di Y] associa alla struttura "X di Y" il significato di "X appartiene a Y" (costruzione possessiva) ed è costituita da due slot ("X" e "Y") che possono essere occupati da vari elementi, collegati tra loro dalla preposizione "di".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fried & Ostman 2004:12–13.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fried, Miriam e Östman, Jan-Ola, Construction Grammar in a Cross-Language Perspective, Amsterdam/Philadelphia, John Benjamin Publishing Company, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]