Consolidated Aircraft Corporation

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consolidated Aircraft Corporation
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1923 a Buffalo
Fondata da Reuben H. Fleet
Chiusura 1943
Settore Aeronautico
Prodotti idrovolanti a scafo centrale
Note confluita nella Convair

La Consolidated Aircraft Corporation è stata un'azienda aeronautica statunitense attiva dagli anni venti agli anni quaranta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Produzione del B-32 Dominator

Fondata nel 1923 da Reuben H. Fleet a Buffalo, nello stato di New York (Stati Uniti), dalla fusione tra la liquidata Gaulladet Aircraft Company e la Dayton-Wright Company, sussidiaria della General Motors,[1] la Consolidated divenne nota in ambito nazionale per gli idrovolanti a scafo centrale prodotti dall'azienda durante gli anni venti e trenta.

L'aereo di maggior successo costruito fu il PBY Catalina, prodotto durante la seconda guerra mondiale. Famoso fu anche il B-24 Liberator, bombardiere pesante.

Il primo progetto della Consolidated fu un addestratore, il tipo TW-3, venduto all'U.S. Army e designato PT-1 Trusty. Nel settembre del 1924 l'azienda si spostò da Gallaudet nel Connecticut a Buffalo, e nel giro di un anno vinse una gara della U.S. Navy per una versione navale del PT-1 designato NY-1.[1]

Nel settembre 1935, la Consolidated si spostò al "Building 1", una fabbrica di 22.900 mq, con catena di montaggio a San Diego. Il primo prodotto fu il PBY Catalina lanciato nella Baia di San Diego nel 1936,[2] e il primo XPB2Y-1 Coronado fece il volo di test nel 1937.[3] Il vice presidente Edgar Gott fu il fautore del contratto per il bombardiere B-24 Liberator.[4] Il prototipo XB-24 Liberator volò nel dicembre 1939, e il primo ordine arrivò dalla Francia nel 1940, pochi giorni prima della resa alla Germania nazista; sei di questi esemplari YB-24 Liberators furono designati LB-30A e dati alla Gran Bretagna.[5] Nell'autunno del 1941, l'azienda aveva circa 25.000 dipendenti, che divennero 45.000 negli anni successivi.[6][7]

Nel novembre 1941 Fleet vendette il 34,26% delle azioni per 10,9 milioni di $ a Victor Emanuel, presidente della AVCO, con l'idea di una fusione nella Vultee.[5]

Nel 1943, Consolidated si fuse con Vultee Aircraft formando la Consolidated-Vultee Aircraft o Convair. General Dynamics comprò la maggioranza dell'azienda nel marzo 1953, rimanendo attiva nel settore aeronautico fino al 1994, anno in cui venne venduta alla McDonnell Douglas, la quale chiuse le attività dopo solo due anni, nel 1996.

La sede storica fu sempre quella a San Diego, California, ai bordi del campo volo Lindbergh Field (KSAN).

Velivoli prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Consolidated aircraft (data del primo volo):

Assemblaggio di un'ala, Fort Worth (Texas), ottobre 1942

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Yenne 2009, p. 15.
  2. ^ Yenne 2009, p. 16.
  3. ^ Yenne 2009, p. 17.
  4. ^ Boone, Andrew R., "The Liberator", Popular Science. May 1943. p. 90.
  5. ^ a b Yenne 2009, p. 18.
  6. ^ Bruce Linder, San Diego's Navy, Annapolis, Maryland, Naval Institute Press, 2001, p. 122, ISBN 1-55750-531-4.
  7. ^ Herman, Arthur. Freedom's Forge: How American Business Produced Victory in World War II, pp. 219-34, 242-3, Random House, New York, NY. ISBN 978-1-4000-6964-4.
  8. ^ KensAviation.com. Consolidated PT-1 Trusty Retrieved: 25 September 2010
  9. ^ U.S. Centennial of Flight Commission. Consolidated NY trainer Retrieved: 25 September 2010
  10. ^ U.S. Centennial of Flight Commission. Consolidated Vultee Aircraft Corporation Retrieved: 25 September 2010
  11. ^ DavesWarbirds.com. Consolidated P2Y Retrieved: 25 September 2010
  12. ^ DavesWarbirds.com. Consolidated XP4Y-1 Retrieved: 25 September 2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]