Consiglio turco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Consiglio di cooperazione dei Paesi turcofoni
(TR) Türk Keneşi
(AZ) Türk Şurası
(KY) Түрк кеңеш
(KK) Түрік кеңесі
(EN) Turkic Council
Conseilturcique.svg

__ Membri ufficiali

__ Possibili futuri membri

__ Repubblica Turca di Cipro del Nord

Abbreviazione CCTS
Tipo organizzazione internazionale
Fondazione 3 ottobre 2009
Area di azione Quattro stati membri
Segretario generale Azerbaigian Ramil Hasanov
Lingue ufficiali azero, kazako, chirghiso, turco, inglese[1]
Sito web 

Il Consiglio di cooperazione dei Paesi turcofoni o Consiglio turco (azero Türk Şurası, kazako Түрік кеңесі, chirghiso Түрк кеңеш, turco Türk Keneşi) è un'organizzazione di nazioni di lingua turca, ne fanno parte Azerbaigian, Kazakistan, Kirghizistan e Turchia.

I rimanenti due stati turcofoni, Turkmenistan e Uzbekistan, attualmente non sono membri ufficiali a causa della loro posizione neutrale, tuttavia è possibile che in futuro entrino nel Consiglio.[1]

Il Consiglio turco ha uno stile operativo simile a organizzazioni come Lega Araba, Organisation internationale de la Francophonie e British Commonwealth.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo a proporre l'istituzione di questo consiglio cooperativo fu il presidente kazako Nursultan Nazarbayev nel 2006.

A partire dal 1992 si sono tenuti vertici tra paesi turcofoni, il 3 ottobre 2009 quattro di questi paesi hanno firmato l'Accordo di Nakhchivan con il quale è stato fondato il Consiglio turco.

Strutture[modifica | modifica wikitesto]

I principali organi del Consiglio turco sono:

  • Segretariato generale, a İstanbul, che ne coordina e supporta le attività;
  • Consiglio dei Capi di Stato, a İstanbul, che è il principale organo decisionale, si riunisce due volte all'anno;
  • Consiglio dei ministri degli Esteri, a İstanbul;
  • Comitato di alti funzionari, a İstanbul;
  • Consiglio dei Saggi (Aksakallar Konseyi), a İstanbul.

Il Consiglio turco funziona anche come organizzazione ombrello per meccanismi di cooperazione preesistenti, quali:

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Popolazione Area
(km²)
PIL nominale
(miliardi di $)
PIL pro capite
nominale 2011[2]
Proiezione al 2015 del
PIL pro capite nominale[2]
Popolazione turcofona (%)
Azerbaigian Azerbaigian 9.165.000[3] 86.600 86,03 $10.340 $11.758 92,5
Kazakistan Kazakistan 16.600.000 2.724.900 182,3 $ 13.484 $ 17.946 65,5
Kirghizistan Kirghizistan 5.356.869 199.900 10,8 $ 2.363 $3.005 72,6
Turchia Turchia 73.722.988 783.562 735,3 $ 10.106[4] $ 16.778 90,2

Possibili futuri membri[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Popolazione Area
(km²)
PIL nominale
(miliardi di $)
PIL pro capite
nominale 2011[2]
Popolazione turcofona (%)
Uzbekistan Uzbekistan 27.606.007 447.400 86,1 $ 3.248 72,4
Turkmenistan Turkmenistan 5.110.000 488.100 31,966 $ 7.357 76,7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b turkkon.org
  2. ^ a b c International Monetary Fund
  3. ^ (AZ) The International Population Day, The demographic situation in Azerbaijan, The State Statistical Committee of the Republic of Azerbaijan, 11 luglio 2011
  4. ^ (EN) Gross domestic product 2010, PPP

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia