Consiglio dei ministri dell'Azerbaigian

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Consiglio dei ministri
(AZ) Nazirlər Kabineti
Emblem of Azerbaijan.svg
StatoAzerbaigian Azerbaigian
Istituito7 febbraio 1991
Primo ministroƏli Əsədov (YAP)
SedeBaku
Sito web

Il Consiglio dei ministri della Repubblica dell'Azerbaigian (in azero: Azərbaycan Respublikasının Nazirlər Kabineti) è l'organo collegiale posto al vertice del potere esecutivo dell'Azerbaigian.

Il Consiglio dei ministri adotta leggi e decisioni riguardanti la sicurezza politica, finanziaria e nazionale della repubblica; prepara inoltre il progetto di bilancio, controlla la sua attuazione e realizza la politica finanziaria e creditizia. Programmi statali per lo sviluppo economico e la sicurezza sociale vengono anche attuati dal Consiglio dei ministri. Il Consiglio dei ministri è l'organo superiore di potere esecutivo del presidente della Repubblica dell'Azerbaigian. Il Consiglio dei ministri della Repubblica dell'Azerbaigian ottempera al presidente della Repubblica dell'Azerbaigian e ed è responsabile nei suoi confronti.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Con lo scopo di organizzare l'attuazione dei poteri esecutivi il 7 febbraio 1991, il presidente azerbaigiano Ayaz Mütallibov emise un decreto con il numero numero 50-XII sull'istituzione del Consiglio dei ministri dell'Azerbaigian.

Struttura Amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio dei ministri comprende: il primo ministro, i suoi vice, i ministri e altri dirigenti principali del potere esecutivo. Il primo ministro è il presidente del Consiglio dei ministri. A sua volta, il primo ministro è nominato dal presidente dell'Azerbaigian con l'approvazione della sua candidatura da parte dei Milli Majlis della Repubblica.

21 aprile 2018 per ordine del presidente della Repubblica dell'Azerbaigian, fu convocata una nuova compagine del Consiglio dei ministri. Il primo ministro è stato nominato Novruz Mammadov.[2]

Il Consiglio dei ministri è composto dai seguenti ministeri[3]:

Ufficio In carica Da quando
Primo ministro Novruz Mammadov Aprile 21, 2018
Primo Vice primo ministro Yaqub Eyyubov Febbraio 13, 2003
Vice primo ministro Hajibala Abutalybov Aprile 21, 2018
Vice primo ministro Ali Akhmedov Ottobre 22, 2013
Vice primo ministro Ali Hasanov Novembre 18, 1998
Ministro dell'agricoltura Inam Karimov Aprile 21, 2018
Ministro della cultura Abulfaz Garayev Aprile 23, 2018
Ministro della difesa Zakir Hasanov Ottobre 22, 2013
Ministro dell'industria della difesa Yavar Jamalov Marzo 18, 2006
Ministro dell'ecologia e delle risorse naturali Mukhtar Babayev Aprile 23, 2018
Ministro dell'economia Shahin Mustafayev Gennaio 15, 2016
Ministro della pubblica istruzione Jeyhun Bayramov Aprile 23, 2018
Ministro dell'emergenza Kamaladdin Heydarov Febbraio 6, 2006
Ministro dell'energia Parviz Shahbazov Ottobre 12, 2017
Ministro delle finanze Samir Sharifov Aprile 18, 2006
Ministro degli affari esteri Elmar Mammadyarov Aprile 2, 2004
Ministro della sanità Ogtay Shiraliyev Ottobre 20, 2005
Ministero dell'interno Ramil Usubov Aprile 29, 1994
Ministro della giustizia Fikrat Mammadov Aprile 19, 2000
Ministro del lavoro e della protezione sociale della popolazione Sahil Babayev Aprile 21, 2018
Ministro delle tasse Mikayil Jabbarov Dicembre 5, 2017
Ministro dei trasporti, delle comunicazioni e delle alte tecnologie Ramin Guluzade Febbraio 13, 2017
Ministro della gioventù e dello sport Azad Rahimov Febbraio 7, 2006
Presidente del Comitato di Stato per l'edilizia e l'architettura della città Samir Nuriyev Aprile 21, 2018
Presidente del Comitato di Stato per la famiglia, le donne e l'infanzia Hijran Huseynova Febbraio 6, 2006
Presidente del Comitato di Stato per i rifugiati e gli sfollati interni Rovshan Rzayev Aprile 21, 2018
Presidente del Comitato di Stato per il lavoro con la diaspora Fuad Muradov Aprile 23, 2018
Presidente del Comitato di Stato per il lavoro con le organizzazioni religiose Mubariz Gurbanli Luglio 21, 2014
Presidente del Comitato doganale di Stato Safar Mehdiyev Aprile 23, 2018
Presidente del Comitato per le questioni relative alla proprietà di Stato Karam Hasanov Maggio 19, 2009
Presidente del Comitato di Stato della statistica Tahir Budagov Agosto 13, 2015
Capo del servizio d'intelligence estera Orkhan Sultanov Dicembre14, 2015
Capo del servizio di frontiera di Stato Elchin Guliyev Luglio 31, 2002
Capo del servizio di migrazione di Stato Vusal Huseynov Aprile 23, 2018
Capo del servizio di sicurezza dello Stato Madat Guliyev Dicembre 14, 2015
Capo del servizio per la mobilitazione e la coscrizione di Stato Arzu Rahimov Febbraio 13, 2012
Presidente dell'Agenzia per la sicurezza alimentare di Stato Goshgar Tahmazli Dicembre 25, 2017
Presidente dell'agenzia di turismo Fuad Naghiyev Aprile 23, 2018

Procedura per la nomina[modifica | modifica wikitesto]

Il primo ministro è nominato dal presidente con il consenso di Milli Majlis (Parlamento). Il candidato proposto per il posto di primo ministro è sottoposto per la presa in considerazione a Milli Majlis dal presidente entro un mese dal giorno in cui il presidente inizia a esercitare i suoi poteri, o entro due settimane dal giorno delle dimissioni del Consiglio dei ministri. Milli Majlis adotta una risoluzione riguardante il candidato alla carica di primo ministro entro una settimana dal giorno in cui tale candidatura è stata proposta. Qualora tale procedura fosse violata, o le candidature proposte dal presidente per la carica di primo ministro venissero respinte per tre volte, allora il presidente può nominare il primo ministro senza il consenso di Milli Majlis.[4]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]