Connettore RCA

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Connettore RCA

RCA Connector (photo).jpg
Connettori RCA per video composito e audio stereo.

Tipo Connettore Audio/Video
Dimensione
Diametro Per connettore: 11 mm (senza isolante)
Specifiche fisiche
Inseribile a caldo Si
Esterno Si
Trasferimento dati
Segnale audio Si (1 connettore per canale)
Segnale video Si

1 connettore per il Video composito , 3 per il Video a componenti YPbPr, 5 per il Video a componenti RGB/HV

Segnale dati S/PDIF , BITSTREAM

Un connettore RCA è un tipo di connettore elettrico usato per trasportare segnali audio o video, il nome deriva dall'azienda RCA che lo progettò negli anni quaranta. È conosciuto anche con il nome di connettore phono o connettore cinch. Il primo termine deriva dall'abbreviazione della parola inglese phonograph (giradischi), poiché venne progettato per collegare un giradischi a un ricevitore radio usato come amplificatore; il secondo termine deriva dal nome dell'azienda Cinch[1] che produsse questo tipo di connettore.

Negli anni cinquanta, man mano che gli impianti audio domestici ad alta fedeltà diventavano sempre più popolari, il connettore RCA cominciò a sostituire il connettore Jack e DIN nella componentistica audio.

La parte posteriore di una radio AM della RCA del 1940, con connettore RCA per l'aggiunta di un giradischi (visibile in basso al centro tra le scritte "Plug Here").
Connettore RCA giallo, usato comunemente per il video composito

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Questo connettore è spesso usato in ambito audio, in ambito video come connettore per il video composito e in generale nell'elettronica di consumo.

Connettori audio RCA.
Connettori RCA femmina da pannello.

Come per altri tipi, il connettore RCA viene impiegato anche per usi diversi da quello per cui fu originariamente concepito, per esempio per alimentazione elettrica, radiofrequenza e connessione per altoparlanti. Il suo uso è comune anche per il video composito, in questo caso di solito il colore del connettore è giallo, e per l'audio digitale S/PDIF come alternativa alla fibra ottica (p.e. per veicolare Dolby Digital o DTS), in questo caso il colore del connettore è arancione o nero. Il connettore RCA viene anche adottato in alcuni sistemi Dolby Surround per il collegamento tra i diffusori e l'amplificatore.[2]

La tripletta video composito + audio stereo è diffusa in molte apparecchiature audio e video domestiche come: camcorder, videoregistratori, lettori DVD e console per videogiochi. Nonostante lo schema di colori differente queste connessioni normalmente adottano cavi coassiali da 75 Ω, spesso identici tra loro, anche se a volte quelli per l'audio possono essere di qualità inferiore e non adatti al trasferimento del video.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il connettore è composto da una protuberanza centrale (maschio) o da un foro (femmina), circondati da un anello, separati da un isolante di plastica, bachelite o ceramica. Il bloccaggio della connessione tra maschio e femmina avviene a pressione, sfruttando la piccola differenza di diametro dell'anello esterno del maschio rispetto all'anello esterno della femmina.

Nel caso più comune il cavo è di tipo maschio/maschio, con una spina a ogni estremità. Un eventuale cavo di prolunga è di tipo maschio/femmina, con presa volante (presa femmina non da pannello) su un'estremità del cavo. Il connettore RCA è generalmente cablato su cavo coassiale e trasporta un solo segnale elettrico sbilanciato, ovvero un singolo canale analogico (per esempio audio mono). Con tecniche di multiplazione digitale è tuttavia possibile far transitare più canali contemporaneamente, come quando viene utilizzato con l'S/PDIF per trasportare audio stereo o bitstream multicanale (Dolby Digital o DTS) per l'home theater.

Nel cablaggio di apparati audio questo connettore si trova frequentemente in configurazione stereo (due singoli cavi mono accoppiati), che permette di collegare per esempio un lettore MP3 o un PC a un Mixer; in questo caso per distinguere il canale destro dal sinistro i connettori RCA sono colorati in modo diverso, il destro rosso mentre il sinistro è solitamente di colore bianco o nero.

Elettricamente tali connettori in media garantiscono una corrente di 16 A per contatto e supportano una tensione fino a 50 V.

Problemi[modifica | modifica wikitesto]

A differenza di connettori audio professionali come il tipo XLR, nel connettore RCA il polo centrale viene in contatto con l'altro connettore prima della massa, per cui se viene effettuata la connessione ad apparecchiature accese, nel momento del collegamento possono verificarsi ronzii o soffi.

Un altro dei problemi dei connettori RCA è che ogni segnale richiede un cavo differente. Questo in alcuni casi può complicare il cablaggio: per esempio il semplice collegamento di un registratore a cassette stereo richiede ben quattro cavi, due per gli ingressi (REC) e due per le uscite. In un impianto già moderatamente complesso questo porta a un numero di cavi consistente, che diventa ancora più numeroso se si utilizzano anche segnali video a componenti con sei cavi per ogni ingresso/uscita.

I connettori RCA usati per collegamenti di segnale in formato video composito, possono creare problemi di tipo qualitativo dovuti allo scarso adattamento di impedenza.[3]

Codifica colori[modifica | modifica wikitesto]

Nell'elettronica di consumo si usa una codifica colori convenzionale per semplificare il cablaggio, la colorazione standard è mostrata in tabella.

Audio analogico Sinistro/Mono Bianco   
Destro Rosso   
Centrale Verde   
Surround sinistro Blu   
Surround destro Grigio   
Surround posteriore sinistro Marrone   
Surround posteriore destro Ocra   
Subwoofer Viola   
Audio digitale S/PDIF e/o BITSTREAM Arancione   
Video composito analogico Composito Giallo   
Video a componenti analogico (YPbPr) Y Verde   
Pb Blu   
Pr Rosso   
Video a componenti/VGA (RGB/HV) R Rosso   
G Verde   
B Blu   
H/Sincronismo orizzontale Giallo   
V/Sincronismo verticale Bianco   

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Cinch Connectors, cinch.com. URL consultato il 26 marzo 2016.
  2. ^ (EN) Sean Hollister, Logitech Z506 review, engadget.com, 10 settembre 2010. URL consultato il 3 luglio 2015.
  3. ^ (EN) CABLES AND CONNECTORS: They're More Important Than You Think, su Videomaker, novembre 1994. URL consultato il 26 marzo 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]