Concerto per violino e orchestra n. 1 (Mozart)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concerto per violino n. 1
CompositoreWolfgang Amadeus Mozart
TonalitàSi bemolle maggiore
Numero d'operaK1 207 / K6 207
Epoca di composizioneaprile 1775, Salisburgo
PubblicazioneAndré, Offenbach 1870
Durata media20 minuti
Organico
Movimenti
  1. Allegro moderato
  2. Adagio
  3. Presto

Il concerto per violino e orchestra n. 1 (K 207) di Mozart è generalmente ritenuto composto intorno al mese di aprile del 1775. Tuttavia recenti studi retrocederebbero la datazione al 1773[1]. Costituisce il primo di cinque concerti per lo stesso strumento solista (nell'ordine: K 211, K 216, K 218, K 219), attribuibili con certezza al compositore.

La prima esecuzione assoluta è stata il 15 agosto 1777 a Salisburgo e venne ripresa il 9 luglio 1779 a Salisburgo.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il concerto è in 3 movimenti, nella consueta sequenza veloce-lento-veloce tipica dei concerti mozartiani. L'autore, al termine della composizione, non si riteneva pienamente soddisfatto dell'ultimo movimento (il Presto) e scrisse un finale alternativo; in seguito tale pagina è stata catalogata a parte come Rondò per violino e orchestra K 269[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Konzert in B für Violine und Orchester KV 207: partitura e relazione tecnica nel Neue Mozart-Ausgabe (New Mozart Edition) tedesco
  2. ^ Amedeo Poggi e Edgar Vallora, Mozart. Signori, il catalogo è questo!, Torino, Einaudi, 2006 [prima edizione 1991], p. 199, ISBN 978-88-06-14235-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN180247254 · LCCN: (ENn84104587 · GND: (DE300109113 · BNF: (FRcb139149850 (data) · NLA: (EN35598537
Musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica