Concerto per due viole, archi e basso continuo (Telemann)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concerto per due viole, archi e basso continuo
Compositore Georg Philipp Telemann
Tonalità sol maggiore
Tipo di composizione concerto doppio
Numero d'opera TWV 52:G3
Epoca di composizione XVIII secolo
Durata media 7 minuti
Organico

due viole soliste, archi (violini I e II, viole), basso continuo

Movimenti
  1. Lent
  2. Gai
  3. Large
  4. Vif

Il concerto per due viole, archi e basso continuo in sol maggiore (TWV 52:G3) è una composizione di Georg Philipp Telemann. È l'unico concerto per due viole di Telemann sopravvissuto, si hanno notizie di un secondo concerto analogo (TWV 52:A3), che è però andato perduto[1]. A differenza del sesto brandeburghese di Bach, con la sua ricca e pesante polifonia, Telemann impiega una scrittura più chiara e con maggiore prominenza delle parti solistiche[2].

Il concerto si articola in quattro movimenti:

  1. Lent
  2. Gai
  3. Large
  4. Vif

È meno conosciuto rispetto al concerto per viola dello stesso autore e meno frequentemente eseguito, ma viene spesso utilizzato nella didattica violistica.


Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Stanley Sadie (a cura di), John Tyrrell (a cura di), Telemann, Georg Philipp in The New Grove Dictionary of Music and Musicians, 2ª ed., Oxford University Press, 2001. ISBN 978-0195170672.
  2. ^ Yehudi Menuhin, William Primrose, Violin & viola, New York, Schirmer, 1976, p. 172.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica