Concerto Suite for Electric Guitar and Orchestra in E flat minor, Opus 1

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Concerto Suite for Electric Guitar and Orchestra in E flat minor, Opus 1

Artista Yngwie Malmsteen
Tipo album Studio
Pubblicazione 1998
Durata 42 min : 29 s
Dischi 1
Tracce 12
Genere Musica classica
Neoclassical metal
Neoclassical metal
Etichetta Eagle Rock Entertainment
Produttore Yngwie Malmsteen
Yngwie Malmsteen - cronologia
Album precedente
(1997)
Album successivo
(1998)

L'album Concerto Suite for Electric Guitar and Orchestra in E flat minor, Opus 1, uscito nel 1998, è la prima e unica opera di Yngwie Malmsteen che vede affiancata la sua chitarra elettrica ad una orchestra sinfonica.

La Czech Philharmonic Orchestra è stata diretta dal maestro Yoel Levi. Malmsteen è l'autore degli arrangiamenti per tutti gli strumenti dell'orchestra.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Il disco è aperto dalla maestosa Icarus Dream Fanfare, con l'orchestra da una parte e la chitarra di Malmsteen dall'altra. Prosegue con la trionfante Cavalino Rampante dedicata alla Ferrari[senza fonte].

Tante le influenze che possiamo evincere dall'ascolto di questo disco: da Paganini (soprattutto) a Vivaldi e da Bach a Beethoven.[senza fonte]

Possiamo notare inoltre piccoli accostamenti di scale e fraseggi già presenti sui dischi precedenti di Malmsteen, come in "Icarus Dream Fanfare" che riprende il tema di Icaro dal 2°mov. della "Icarus Dream Suite", oppure in Adagio (da 1:02 a 1:12) ripreso da Brothers (The Seventh Sign), Toccata dall'intermezzo di Motherless Child (Eclipse), oppure Sarabande dal refrain di Brothers (The Seventh Sign) o la ripresa dell'intro di Fire and Ice (dall'omonimo album) in Finale.[senza fonte]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

  1. Icarus Dream Fanfare - 5:26
  2. Cavalino Rampante - 3:57
  3. Fugue - 3:40
  4. Prelude To April - 2:43
  5. Toccata - 3:57
  6. Andante - 4:21
  7. Sarabande - 3:23
  8. Allegro - 1:29
  9. Adagio - 3:09
  10. Vivace - 4:50
  11. Presto Vivace - 3:40
  12. Finale - 1:49

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal