Con Air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Con Air
Conair gip.jpg
Nicolas Cage in una scena del film
Titolo originale Con Air
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1997
Durata 115 min
Colore colore
Audio stereo
Genere azione, thriller
Regia Simon West
Soggetto Scott Rosenberg
Sceneggiatura Scott Rosenberg
Produttore Jerry Bruckheimer
Fotografia David Tattersall
Montaggio Chris Lebenzon, Steve Mirkovich, Glen Scantlebury
Effetti speciali Dawn Ascher + altri
Musiche Mark Mancina, Trevor Rabin
Scenografia Debra Echard
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Con Air è un film del 1997 diretto da Simon West, con Nicolas Cage, John Cusack e John Malkovich, prodotto da Jerry Bruckheimer.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Cameron Poe è un Ranger pluridecorato. Un giorno parte per ritornare da sua moglie, Tricia, incinta.

Una banda di uomini mette gli occhi su sua moglie, vengono respinti ma quella stessa sera, nel parcheggio, sotto la pioggia, la banda di uomini sbeffeggia Cameron e scoppia la rissa. Tricia va a chiamare rinforzi, mentre Cameron viene ferito ed umiliato. Billy Joe, uno degli uomini, cerca di colpire Cameron con un coltello, ma viene contrattaccato ed accidentalmente ucciso, mentre gli altri scappano e Tricia arriva coi rinforzi: uno dei delinquenti prende il coltello dell'amico ucciso e scappa via prima che arrivi la polizia, e così Cameron viene accusato di omicidio.

Cameron Poe viene arrestato e portato in tribunale. Essendo stato un ranger addestrato nel corpo a corpo, Cameron non ha il diritto della legittima difesa, ma, nonostante il parere contrario del suo avvocato, continua a sostenere la propria versione dei fatti e rifiuta di dichiararsi colpevole di omicidio preterintenzionale. Viene così condannato a otto anni di reclusione a San Quintino.

In galera, Cameron ha un amico: Bimbo; impara lo spagnolo e scrive e riceve lettere da sua moglie e da sua figlia, che vede crescere attraverso le sue foto. Casey, sua figlia, compie otto anni esattamente il giorno della scarcerazione del padre.

Il giorno della scarcerazione, Cameron e Bimbo vengono imbarcati con altri detenuti sull'aereo del volo Con Air (il nome sta per "Convicted Air", aereo per il trasporto prigionieri) e a capo di tutto c'è Vince Larkin, Comandante dei Marshals, che conosce uno per uno i carcerati che devono salire sull'aereo: fra tutti spicca un uomo di nome Cyrus Grissom, detto anche Cyrus Vaiolo (in originale Cyrus the Virus) per l'elevato numero delle sue vittime.

Sull'aereo salgono anche altri detenuti pericolosi, tra cui William "Billy Manicomio" Bedford, condannato per l'omicidio della famiglia della sua ex-moglie, Nathan "Cane Mastino" Jones, supremazista di colore e braccio destro di Cyrus, e Johnny 23, accusato di aver stuprato 23 donne.

Nel frattempo Larkin collabora con la Narcotici per far seguire Francisco Cindino, boss del narcotraffico, che dovrà essere prelevato a Carson City insieme ad altri detenuti: nell'aereo viene infiltrato un agente della Narcotici, che dovrà tenere d'occhio Cindino da Carson City in poi.

Il volo parte senza inconvenienti ma dopo qualche minuto grazie ad un diversivo Cyrus e Nathan riescono a liberarsi e scatenano una rissa con le guardie: uccise alcune guardie e uno dei piloti, i detenuti iniziano a liberare i loro compagni. Cyrus ordina al pilota di rispettare i piani e di comunicare al comando centrale che va tutto bene e che non ci sono problemi. Due detenuti sono stati uccisi nella rivolta e Flipper viene preso in ostaggio dall'agente della Narcotici, ma quest'ultimo viene ucciso da Cyrus grazie all'aiuto di Poe e al sacrificio di un altro detenuto.

Cyrus, dato i detenuti uccisi dovevano essere lasciati a Carson City, li scambia con alcune guardie. Poe mette il registratore audio dell'agente della Narcotici a una delle guardie, sperando che gli agenti a terra capiscano cosa sta succedendo.

Giunti a Carson City, c'è una tempesta di sabbia ma ciò non impedisce alla transazione di avvenire: i falsi detenuti (imbavagliati e incappucciati perché non vengano riconosciuti) vengono scambiati con quelli nuovi e l'aereo riparte. Tra i detenuti saliti a bordo c'è Garland Greene, serial killer pluriomicida. Billy scopre la verità su Cameron e quest'ultimo lo uccide e successivamente scaraventa giù dall'aereo il cadavere di Flipper, rimasto a terra e travolto dall'aereo, con sopra scritto un messaggio contenente il luogo in cui sarebbero atterrati rivolto a Vince Larkin.

Cyrus fa atterrare come previsto l'aereo a Larner, dove Cindino, che ha commissionato l'evasione a Cyrus e agli altri, ha informato loro che li attende l'aereo che avrebbe portato tutti in Messico, dove sarebbero stati liberi. Vince Larkin giunge sul posto in auto poco prima dell'atterraggio e si nasconde. Poe scopre un piccolo jet difeso dai complici di Cindino, e grazie all'aiuto di Larkin uccide due uomini, per poi appropriarsi delle armi e parlare. Larkin è l'unico ad aver creduto dall'inizio all'aiuto di Poe e comprende di avere ragione. Nella confusione Cindino cerca di scappare da solo con il jet ma a causa di Larkin fallisce e quindi Cyrus lo uccide. Poe intanto trova la siringa per poter fare l'iniezione a Bimbo, mentre nel frattempo i rinforzi, dopo aver ricevuto il messaggio di Poe e l'avviso di Larkin, arrivano.

Cyrus e compagni tendono una trappola ai rinforzi, e nel frattempo Johnny 23 cerca di approfittare dello scompiglio per violentare l'agente Sally Bishop, l'unica donna tra gli agenti presi in ostaggio (ammanettata in una gabbia, mentre gli altri agenti sono stati chiusi in un container a terra), ma Poe la salva e, dopo aver picchiato Johnny, lo ammanetta nella cella al posto dell'agente. Bimbo si fa quindi l'iniezione che gli salva la vita, ma i tre non riescono a scendere in tempo dall'aereo perché i detenuti ripartono per fuggire agli elicotteri. In rotta verso il Messico, Nathan trova nei bagagli il foglio di scarcerazione di Poe, perciò Cyrus spara a Bimbo, ferendolo allo stomaco, che si era auto-accusato (per proteggere Cameron) di essersi finto malato tutto il tempo per fermare l'operazione. Poe comunque è stato scoperto ma, pur ferito da un proiettile al braccio, riesce ad approfittare della confusione causata dalla presenza degli elicotteri dietro all'aereo per raggiungere la cabina e costringere il pilota ad atterrare alla prossima città.

L'aereo giunge a Las Vegas, dove il pilota, conscio del fatto che sono quasi a corto di carburante e non possono arrivare all'aeroporto, tenta un atterraggio sulla Strip, cosa che causa molto scompiglio.

La polizia di Las Vegas giunge sul posto, arresta i detenuti (tranne Johnny 23, che è morto nell'atterraggio e Poe) e portano in ospedale Bimbo. Cyrus, Nathan e il pilota scappano con un'autopompa, quindi Poe e Larkin li inseguono con due motociclette della polizia.

Dopo un lungo inseguimento, Poe uccide Nathan facendogli schiantare la propria moto addosso mentre Vince fa annegare il pilota nell'abitacolo dell'autopompa. Il mezzo, senza pilota, va a schiantarsi contro un furgone portavalori, e Cyrus, legato alla scala dell'autopompa finisce prima contro un locale sopra la strada, poi su dei fili della corrente, e infine viene ucciso da una pressa che gli spappola il cranio.

Finalmente, dopo tanto tempo e tanta sofferenza, Poe può finalmente riabbracciare la propria famiglia, mentre in un tavolo da gioco di un casinò arriva Garland, scappato, che dice al croupier di sentirsi fortunato quella sera.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Cameron Poe. Interpretato da Nicolas Cage. Ex-ranger, è stato condannato ingiustamente al carcere per omicidio preterintenzionale mentre difendeva la moglie da degli ubriachi. Dopo otto anni a San Quintino, nei quali ha fatto il possibile per mantenersi in forma e ha imparato lo spagnolo e l'arte degli origami, gli viene concessa la libertà vigilata così da poter finalmente tornare a casa dalla moglie e dalla figlia che non ha mai visto poiché incarcerato prima che nascesse. A seguito del dirottamento resterà sull'aereo per proteggere l'amico "Bimbo", bisognoso di cure mediche, e della guardia Sally, minacciata di stupro da parte di Johnny 23.
  • Vince Larkin. Interpretato da John Cusack. Capo dei Marshals dediti alla gestione delle carceri. Appare come un uomo colto e intelligente, ma che a volte finisce per mostrare le proprie nozioni a tal punto da apparire arrogante. Inizialmente è l'unico a credere in Poe e per questo si scontra con i suoi colleghi e soprattutto con Duncan Malloy, la cui visione dei carcerati e della giustizia in generale appare molto diversa. Nel corso del film dimostra di essere anche un ottimo uomo d'azione, quasi alla pari di Poe.
  • Cyrus Grissom. Interpretato da John Malkovich. Ergastolano che funge da capo nell'operazione di evasione, è definito da Larkin un "prodotto del sistema", indicando che è sempre vissuto in un ambiente di violenza e criminalità (Cyrus stesso ironizza sul fatto di non aver imparato nulla dal proprio padre). Ha passato 25 dei suoi 39 anni in carcere per i più svariati crimini, che vanno dal rapimento, all'estorsione, fino all'omicidio. In carcere inoltre è stato diretto responsabile della morte di diversi detenuti, ed è stato a capo di numerose rivolte. Nonostante questo, il carcere non gli ha impedito di conseguire due lauree. Francisco Cindino si è rivolto a lui per mettere su l'intera operazione di evasione con la promessa di coinvolgerlo nella sua fuga in Messico. Oltre che buon leader ed esperto in fughe, è anche un ottimo stratega.
  • Nathan Jones. Interpretato da Ving Rhames. Ergastolano soprannominato "Cane Mastino" e braccio destro di Cyrus. Supremazista della razza nera, è in carcere per omicidio e per attacchi terroristici contro quelle istituzioni che lui definisce "il simbolo del potere bianco". Nell'operazione agisce da vice di Cyrus, ma confessa a Poe che non appena l'evasione sarebbe finita se ne sarebbe sbarazzato.
  • Mike "Bimbo" O'Dell. Interpretato da Mykelti Williamson. Amico di Poe in carcere. È sconosciuto il motivo della sua incarcerazione, ma dimostra di essere una brava persona. È affetto da una grave forma di diabete, e poiché nella rissa subito dopo l'evasione tutte le siringhe sono distrutte (anche se non la boccetta di insulina), rischia di morire finché, a Lerner, Poe non riesce a recuperarne un'altra.
  • Duncan Malloy. Interpretato da Colm Meaney. Agente capo della DEA. A lui viene affidata la gestione dell'operazione per riuscire a fare in modo che Cindino riveli segreti sulla sua famiglia, pilastro del narcotraffico colombiano. Nonostante le buone intenzioni, data la personalità arrogante e irragionevole sottovaluta l'intelligenza dei detenuti, non crede nella buona fede di Poe, ed in generale non si fida delle intuizioni (giuste) di Larkin, finendo per acquisire più un ruolo da antagonista. Infatti, più volte nel film non ascolta le direttive ed i consigli del Marshal, finendo per fare il gioco dei detenuti.
  • Flipper. Interpretato da Dave Chappelle. Piromane e crackomane, è lo scagnozzo grazie a cui parte l'operazione di dirottamento. È la classica pedina idiota destinata a fare una fine miserabile; infatti quando l'aereo riparte da Carson City senza di lui, nel disperato tentativo di salire finisce per essere travolto e "raccolto su" dalle ruote dell'aereo. Poe successivamente utilizza il suo corpo per mandare un messaggio a Larkin.
  • Scalpo. Interpretato da M.C. Gainey. Detenuto che da Carson City in poi si occupa di pilotare l'aereo. Oltre che pilota, sembra essere anche pratico di ingegneria ed elettronica dato che si occupa di rimuovere dall'aereo, ma contemporaneamente mantenere attivo, il Trasponder con cui i detenuti sono in grado di depistare i loro inseguitori.
  • Francisco Cindino. Interpretato da Jesse Borrego. Boss della droga colombiano, membro di una nota famiglia di narcotrafficanti famoso per aver buttato del Napalm sullo Yatch di un senatore nonostante a bordo ci fosse suo cugino. Si rivolge a Cyrus per evadere e scappare dal paese con la (falsa) promessa di portarlo con sé.
  • Johnny 23. Interpretato da Danny Trejo. Stupratore seriale, condannato per 23 accuse confermate di stupro, da cui il soprannome "Johnny 23", anche se lo stesso criminale rivela che se si venisse a sapere il vero numero delle sue vittime dovrebbe essere soprannominato "Johnny 600". A seguito del dirottamento dell'aereo cerca due volte di stuprare l'agente Sally Bishop, unica guardia donna sull'aereo, per essere fermato ogni volta da Poe.
  • William Bedford. Interpretato da Nick Chinlund. Prigioniero come Poe e Bimbo di San Quintino condannato a 8 ergastoli. Questa immensa condanna è dovuta ad una strage che lo ha reso famoso come "Billy Manicomio": dopo aver trovato la moglie a letto con un altro uomo l'ha risparmiata per poi ucciderne l'intera famiglia, compreso il cane. È il primo a sospettare della vera identità di Poe poiché nonostante provengano dallo stesso carcere e (in teoria) dallo stesso braccio, non lo conosce (in quanto ex-militare Poe era rinchiuso in una cella separata). A metà film scopre la vera identità dell'ex-ranger e da questo nasce una colluttazione nella stiva in cui Billy finisce accidentalmente impalato da un tubo sporgente. Il suo corpo verrà in seguito ritrovato da Cyrus, e da questo e altri indizi dedurrà che c'è una talpa nell'aereo.
  • Garland Green. Interpretato da Steve Buscemi. Serial-killer pluriomicida, Bimbo spiega che questo ometto apparentemente insignificante è responsabile della morte e dello smembramento di 37 persone, compresa, per stessa ammissione di Garland, una bambina. Sarà l'unico detenuto a riuscire ad evadere.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Per girare il film sono stati utilizzati due aerei Fairchild C-123 Provider. Quello usato per le scene in rullaggio è stato donato all'aeroporto di Wendover e ora è esposto sul raccordo come attrazione turistica. L'altro "Jailbird" in condizioni di volo è stato ceduto a una compagnia commerciale in Alaska ed è andato distrutto il 1º agosto 2010 in un incidente nel Parco nazionale di Denali.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film include il singolo How Do I Live, una canzone scritta da Diane Warren ed eseguita da Trisha Yearwood per il film ma originariamente registrata da LeAnn Rimes.

Una canzone ripetuta più volte durante il film è Sweet Home Alabama dei Lynyrd Skynyrd. Curiosamente, durante il dirottamento, viene usato un brano musicale proprio di una band che rimase vittima di un incidente aereo. Nel corso del film i detenuti si mettono a festeggiare cantando la canzone e vedendoli, Garland Greene commenta: "Quando si dice l'ironia: un branco di idioti che cantano e ballano un motivo reso celebre da un gruppo scomparso in un incidente aereo".

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema