Comunità ebraiche italiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La presenza di comunità ebraiche italiane è attestata sin dall'epoca romana.[1] Nel corso dei secoli la demografia e la geografia delle comunità hanno avuto delle variazioni significative, in relazione a fenomeni di espulsione o di migrazione.[2] Sono oggi ufficialmente 21 le comunità ebraiche presenti sul territorio italiano. Di numerose altre (oggi non più attive) si preservano la memoria storica e le tracce (spesso di grande rilevanza) del patrimonio artistico e culturale da esse prodotto.

Comunità ebraiche attive[modifica | modifica wikitesto]

Esistono oggi ventuno "comunità ebraiche italiane" riunite nell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI). Per appartenere ad una comunità è sufficiente vivere in una "circoscrizione", cioè nel territorio dipendente dalla comunità in questione[3] In taluni casi all'interno della circoscrizione sono presenti una o più "sezioni" formate da gruppi ebraici consistenti residenti al di fuori della sede principale della comunità. Queste sezioni possono essere organizzate come piccole comunità con tanto di delegati, segreteria e luoghi di culto, ma il più delle volte hanno solo semplici funzioni elettorali.

La lista seguente include l'elenco delle 21 comunità, con l'indicazione delle relative circoscrizioni e della loro attuale consistenza numerica.

Italia settentrionale[modifica | modifica wikitesto]

Italia centrale (e Sardegna)[modifica | modifica wikitesto]

Italia meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Comunità ebraiche non più attive o estinte[modifica | modifica wikitesto]

Comunità ebraiche italiane un tempo fiorenti sono oggi non più attive (a causa del limitato numero di membri) o del tutto estinte (specie nell'Italia meridionale, fino alle espulsioni del XVI secolo luogo privilegiato della presenza ebraica in Italia).[4] La seguente lista ne fornisce memoria, regione per regione:[5]

Italia settentrionale[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte e Valle d'Aosta [6][modifica | modifica wikitesto]

Lombardia [7][modifica | modifica wikitesto]

Veneto [8][modifica | modifica wikitesto]

Trentino-Alto Adige [9][modifica | modifica wikitesto]

Friuli-Venezia Giulia [10][modifica | modifica wikitesto]

Emilia-Romagna [11][modifica | modifica wikitesto]

Italia centrale (e Sardegna)[modifica | modifica wikitesto]

Toscana [12][modifica | modifica wikitesto]

Marche [13][modifica | modifica wikitesto]

Umbria [14][modifica | modifica wikitesto]

Lazio [15][modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo [16][modifica | modifica wikitesto]

Sardegna [17][modifica | modifica wikitesto]

Italia meridionale[modifica | modifica wikitesto]

Campania [18][modifica | modifica wikitesto]

Puglia [19][modifica | modifica wikitesto]

Basilicata [20][modifica | modifica wikitesto]

Calabria [21][modifica | modifica wikitesto]

Sicilia [22][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Harry J Leon e Carolyn Osiek, The Jews of Ancient Rome, Peabody, MA: Hendrickson, 1995.
  2. ^ Bruno Segre, Gli ebrei in Italia, Firenze: Giuntina, 2001.
  3. ^ Statuto dell'Unione delle Comunità Ebraiche[1]
  4. ^ Cosimo Damiano Fonseca (a cura di), L'ebraismo dell'Italia meridionale peninsulare dalle origini al 1541: Congedo, 1996.
  5. ^ Annie Sacerdoti e David Kerr, Guida all'Italia ebraica, Venezia: Marsilio, 2003.
  6. ^ Renata Segre, The Jews in Piedmont, Tel Aviv: Tel Aviv University, 1986-1990.
  7. ^ Enrico Biagi, Gli ebrei in Lombardia, Milano: Università cattolica del Sacro Cuore, 1957.
  8. ^ Edgardo Morpurgo, Inchiesta sui monumenti e documenti del Veneto interessanti la storia religiosa, civile e letteraria degli ebrei, Udine: Tip. D. Del Bianco, 1912,
  9. ^ Giuseppe Menestrina, Gli ebrei a Trento, Trento:Trentina, 1903.
  10. ^ Miriam Davide, e Pietro Ioly Zorattini (a cura di), Gli Ebrei nella storia del Friuli Venezia Giulia, Firenze: Giuntina, 2016.
  11. ^ Shlomo Simonsohn (a cura di), Gli ebrei nello Stato Pontificio fino al Ghetto (1555), Ministero per i Beni Culturali e Ambientali, 1998.
  12. ^ Dora Liscia Bemporad, e Annamarcella Tedeschi Falco, Tuscany Jewish Itineraries: Places, History and Art, 1997.
  13. ^ Maria Luisa Moscati Benigni, Marche: itinerari ebraici, Venezia: Marsilio, 1996
  14. ^ Ariel Toaff, The jews in Umbria, Leiden: Brill, 1994.
  15. ^ Bice Migliau, Lazio: itinerari ebraici, Venezia: Marsilio, 1997.
  16. ^ Armando Liberato, Gli ebrei in Abruzzo, Lanciano, 1996.
  17. ^ Elio Moncelsi, Ebrei in Sardegna, Nuoro: Studio Stampa, 2012; Mauro Perani, Testimonianze storiche e archeologiche sulla presenza di comunità giudaiche nella Sardegna antica, Roma: Università degli studi, 1981.
  18. ^ Cesare Colafemmina, Documenti per la storia degli ebrei in Campania, Bari: Messaggi, 1991.
  19. ^ Anacleto Lupo, Gli ebrei in Puglia, Foggia : Edizioni del Rosone, 2007.
  20. ^ Marco Albanese, Gli uomini del non ritorno: sulle tracce degli ebrei in Basilicata dalle origini al 16. secolo, Potenza: Università degli studi, 1997.
  21. ^ Cesare Colafemmina, The Jews in Calabria, Leiden: Brill, 2012.
  22. ^ Shlomo Simonsohn, The Jews in Sicily, Leiden: Brill, 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Sara Reguer, "The Most Tenacious of Minorities: The Jews of Italy, Boston: Academic Studies Press, 2013.
  • (EN) Annie Sacerdoti e David Kerr, Guida all'Italia ebraica, Venezia: Marsilio, 2003 (tr. inglese: The Guide to Jewish Italy, New York: Rizzoli, 2004).
  • (EN) Stanislao G. Pugliese, The Most Ancient of Minorities: The Jews of Italy, Westport, CT: Greenwood Press, 2002.
  • Bruno Segre, Gli ebrei in Italia, Firenze: Giuntina, 2001.
  • (EN) Bernard Dov Cooperman, and Barbara Garvin (a cura di), The Jews of Italy: Memory and Identity, Potomac: University Press of Maryland, 2000.
  • Luciano Tas, Storia degli ebrei italiani, Roma: Newton Compton, 1987.
  • Attlio Milano, Storia degli ebrei in Italia, Torino: Einaudi, 1963.
  • (EN) Cecil Roth, The History of the Jews of Italy, Philadelphia: The Jewish Publication Society of America, 1946.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo