Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi
(ES) Comunidad de Estados Latinoamericanos y Caribeños
(PT) Comunidade dos Estados Latino-Americanos e Caribenhos
(FR) Communauté des États Latino-américains et Caribéens
Logo Celac.jpg
AbbreviazioneCELAC
TipoOrganizzazione internazionale
Fondazione23 febbraio 2010
Area di azione33 stati membri
Presidente pro temporeCile Sebastián Piñera
Lingue ufficialispagnolo, portoghese, francese
Sito web

La Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi (in spagnolo: Comunidad de Estados Latinoamericanos y Caribeños, CELAC, portoghese: Comunidade de Estados Latino-Americanos e Caribenhos, francese: Communauté des États américains et Latino-Caribéens) è il nome provvisorio di un blocco regionale di nazioni dell'America Latina e dei Caraibi creato il 23 febbraio 2010 al "Vertice sull'unità dell'America Latina e dei Caraibi" tenuto a Playa del Carmen, in Messico.[1]

Si tratta di tutti i paesi sovrani nelle Americhe, ad eccezione di Canada e Stati Uniti. Paesi europei con territori del continente americano (Francia, Paesi Bassi, e Regno Unito) non sono rappresentati nella CELAC.

La CELAC è l'erede del Gruppo Rio e del Vertice dell'America Latina e i Caraibi (CALC).[2]. Fu creata il 23 febbraio 2010 nella sessione del Vertice dell'unità dell'America Latina e i Caraibi, a Playa del Carmen in Messico e costituita definitivamente nel vertice di Caracas del 2011 e il primo vertice si tenne l'anno seguente in Cile.[3]

Stati membri[modifica | modifica wikitesto]

Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi.
Totale popolazione: 591.662 milioni (2011)
Area Totale: 20.438 million sq km
Densita: 28.95/sq km

Fanno parte del CELAC trentatré paesi dove si parlano cinque lingue diverse:

Diciotto paesi di lingua spagnola (56% della superficie, il 63% della popolazione)

Un paese di lingua portoghese (42% della superficie, il 34% della popolazione)

Un paese di lingua francese (0,1% della superficie, 1,6% della popolazione)

Dodici paesi di lingua inglese (1,3% della superficie, 1,1% della popolazione)

Un paese di lingua olandese (0,8% della superficie, lo 0,1% della popolazione)

Dodici paesi sono in Sud America, che rappresenta l'87% della superficie e il 68% della popolazione.

Vertici[modifica | modifica wikitesto]

Fino ad ora si sono tenuti cinque vertici del CELAC e un altro è stato programmato.

Vertice Anno Città Paese ospite
* 2010 Playa del Carmen Messico Messico
* 2011 Caracas Venezuela Venezuela
I 2012 Santiago Cile Cile
II 2013 L'Avana Cuba Cuba
III 2015 San José Costa Rica Costa Rica
IV 2016 Quito Ecuador Ecuador
V 2017 Punta Cana Rep. Dominicana Rep. Dominicana
VI 2018 Da definire El Salvador El Salvador

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Presidents Agree to Create Community of Latin American and Caribbean States, Mexidata.info, 1º marzo 2010. URL consultato il 7 luglio 2012 (archiviato dall'url originale il 26 aprile 2012).
  2. ^ (ES) Presidentes constituyen la Comunidad de Estados Latinoamericanos y Caribeños, EFE, 23 febbraio 2010. URL consultato il 7 luglio 2012.
  3. ^ «América Latina insiste en la necesidad de integrarse para luchar contra la crisis. Los jefes de Estado que participan en la cumbre de América Latina y el Caribe insisten en la necesidad de blindar el crecimiento de la región», artículo del 2 de noviembre de 2011 en el diario El País (Madrid).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN138964263 · GND: (DE1026065585