Comunità montana Valle Cervo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Comunità Montana Valle Cervo)
Jump to navigation Jump to search
Comunità montana Valle Cervo
comunità montana
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Biella-Stemma.svg Biella
Amministrazione
CapoluogoAndorno Micca
Territorio
Coordinate
del capoluogo
45°36′N 8°30′E / 45.6°N 8.5°E45.6; 8.5 (Comunità montana Valle Cervo)Coordinate: 45°36′N 8°30′E / 45.6°N 8.5°E45.6; 8.5 (Comunità montana Valle Cervo)
Abitanti
ComuniAndorno Micca, Campiglia Cervo, Miagliano, Piedicavallo, Pralungo, Quittengo, Ronco Biellese, Rosazza, Sagliano Micca, San Paolo Cervo, Tavigliano, Ternengo, Tollegno, Zumaglia
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Comunità montana Valle Cervo – Mappa
Sito istituzionale

La comunità montana Valle Cervo si sviluppa nella Valle Cervo (la cosiddetta Bürsch), nel territorio della provincia di Biella.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La comunità montana comprende la Valle Cervo a monte della città di Biella e si estende inoltre ai comuni di Zumaglia, Ronco Biellese e Ternengo (situati nel bacino dello Strona di Mosso) e di Pralungo (in parte compreso nel bacino dell'Oropa).

Il suo territorio include i comuni di:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale comunità montana fu formata dall'accorpamento di due preesistenti comunità montane denominate Alta Valle Cervo e Bassa Valle Cervo, entrambe fondate nel 1973. Della prima facevano parte i comuni di Quittengo, Piedicavallo, Rosazza, Campiglia Cervo e San Paolo Cervo, mentre alla seconda appartenevano gli altri comuni ora inclusi nella comunità montana.[1]

Una tipica costruzione di montagna in una radura boscosa sopra Piedicavallo

L'ente è stato soppresso, insieme alle altre comunità montane del Piemonte, con la Legge regionale 28 settembre 2012, n. 11[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anna e Giovanni Valz Blin, La valle del Cervo, Pollone, Leone Griffa, 2000, p. 9, ISBN 978-88-87751-05-5.
  2. ^ Regione Piemonte - Disposizioni organiche in materia di enti locali

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Piemonte