Comunità Chemin Neuf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Comunità Chemin Neuf
Communauté du Chemin Neuf
AbbreviazioneCCN
Fondazione1973
FondatoreLaurent Fabre
Sede centraleFrancia Lione
Altre sedioltre 19 paesi
Area di azioneAfrica, America, Europa, Asia
PresidenteFrancia François Michon
Sito web

La Comunità Chemin Neuf è una comunità cattolica a vocazione ecumenica.

Nata da un gruppo di preghiera carismatico nel 1973, conta oggi 2000 membri permanenti in 26 paesi, e 12000 persone al servizio delle missioni della Comunità. Il suo principale fondatore è il padre gesuita Laurent Fabre.

La Comunità prende il suo nome dalla strada in cui si trovava la prima casa della Comunità nel 1973, a Lione, la cosiddetta "Montée du Chemin Neuf" (Salita del Cammino Nuovo).

Fortemente ispirata dal Rinnovamento Carismatico ed impregnata dalla spiritualità ignaziana, la Comunità orienta la sua azione verso il principio di unità: unità dei cristiani, unità degli uomini, unità delle coppie e delle famiglie. Essa organizza regolarmente ritiri per coppie (ritiri « Cana »), famiglie, giovani e ragazzi e una evangelizzazione a vocazione internazionale (« Net for God »).

Statuto[modifica | modifica wikitesto]

La comunità comprende e accoglie laici e religiosi di tutte le confessioni cristiane: cattolici, anglicani, riformati, ortodossi. Riconosciuta nel 1973 dal cardinale Renard, la comunità è stata eretta nel 1984 come Associazione Pubblica di Fedeli dal cardinale Decourtray, arcivescovo di Lione. Questo statuto canonico le permette d'insegnare la dottrina cristiana a nome della Chiesa e di promuovere il culto pubblico. Diversi vescovi gli hanno affidato la carica di parrocchie, in Francia e nel mondo.

Sempre il Cardinal Albert Decourtray, ha eretto nel 1992, l'Istituto religioso clericale di diritto diocesano di cui fanno parte i sacerdoti e i fratelli della Comunità. Questo Istituto è stato riconosciuto di diritto pontificio dal Cardinal Rodé, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, il 14 settembre 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN264547920 · ISNI (EN0000 0001 2205 4390 · LCCN (ENn2015074501 · GND (DE1068176431 · BNF (FRcb12228624s (data)