Compagnia Valdostana delle Acque

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Compagnia Valdostana delle Acque
Compagnie valdôtaine des eaux
CVE siège.JPG
La sede della CVA a Châtillon
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1995
Sede principaleChâtillon
GruppoFinaosta
SettoreEnergia
Prodottiproduzione di energia elettrica da fonti idriche
Fatturato622 M€ (2010)
Utile netto77 M€ (2010)
Sito web

Compagnia Valdostana delle Acque - CVA S.p.A. (in francese, Compagnie valdôtaine des eaux - C.V.E. S.A.) è un'azienda italiana che opera nel settore della produzione di energia elettrica da fonti idriche.

È posseduta al 100% da Finaosta (finanziaria della regione autonoma Valle d'Aosta).

Ha fatturato nel 2010 622 milioni di euro, con utili per circa 77 milioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

CVA nasce nel 1995 per ricevere tre impianti per la produzione di energia idroelettrica (Champagne 2 a Villeneuve, Verrès e Lillaz) che Finaosta S.p.A. ha acquisito dall'ILVA Centrali Elettriche S.r.l. (subentrata alla Cogne S.p.A. al momento dello scorporo tra l'attività siderurgica e l'attività energetica). Nel 1997 a questi tre siti aggiunge la centrale di Issime.

Nel 2000 la regione autonoma Valle d'Aosta per 780 milioni di euro acquista dall'Enel Produzione S.p.A. i 26 impianti di produzione di energia idroelettrica nella regione, per un totale di 781 MW, riuniti nella società veicolo Valgen, che nel 2001 saranno ceduti a Geval S.p.A., di proprietà della regione Valle d'Aosta.

Nel 2002 Geval acquisisce CVA: il nuovo soggetto però mantiene la stessa denominazione societaria.

Nel 2011 il Gruppo CVA acquisisce da Enel la società Deval che gestisce la rete distribuzione.

Dati societari[modifica | modifica wikitesto]

  • Ragione Sociale: Compagnia Valdostana delle Acque S.p.A. - Compagnie valdôtaine des eaux S.A.
  • Sede legale: 31, rue de la gare - 11024 Châtillon (AO)
  • CF e P. Iva: 01013130073
  • Capitale sociale: 395 milioni di euro

Impianti idroelettrici[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli impianti gestiti da CVA ci sono[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Copia archiviata (PDF), su mostreeventi.cvaspa.it. URL consultato il 17 novembre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]