Como Calcio 2004-2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Calcio Como.

Como Calcio
Stagione 2004-2005

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti il Como Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2004-2005.

Competizioni ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 2004-2005 il Como Calcio ha concorso in tre competizioni ufficiali:

Fallimento[modifica | modifica wikitesto]

In data 22 dicembre 2004 il Como è stato dichiarato fallito dal tribunale fallimentare di Como.[1][2] L'istanza è stata presentata da diversi creditori tra cui più di una quindicina di ex-giocatori.[3][4][5]

Il tribunale ha comunque stabilito che la società poteva proseguire nella propria attività agonistica in Serie C1. Come curatore fallimentare è stato nominato Francesco Corrado, commercialista canturino e presidente della Pallacanestro Cantù.[6]

Il giorno 18 maggio 2005 il Como è stato acquistato all'asta fallimentare dalla società Royal srl, amministrata da Stefano Bergamelli ma di proprietà dell'ex presidente del Como Enrico Preziosi,[7] per circa 1,4 milioni di euro.[8] Successivamente gli immobili e il titolo sportivo sono stati ceduti alla 1907 Como srl, rappresentata da Paolo Barzaghi.[9] Successivamente gli immobili e il titolo sportivo sono stati ceduti alla 1907 Como srl, rappresentata da Paolo Barzaghi.[10] Dopo che alla società è stata negata l'iscrizione al campionato di Serie C2 2005-2006, è stata ammessa in sovrannumero alla Serie D 2005-2006.[11][12]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Piergraziano Gori
Italia P Andrea Lamacchia
Italia P Roberto Pavesi[13]
Italia P Luigi Sangiorgio
Brasile D João Paulo di Fábio
Italia D Stefano Ferrario
Italia D Daniele Grassi
Italia D Matteo Mariani
Italia D Marco Pedotti
Italia D Matteo Piccinni
Italia D Massimo Russo
Italia D Fabiano Santacroce
Italia C Mauro Bressan
Italia C Lorenzo Carotti
N. Ruolo Giocatore
Italia C Fabrizio Castelnuovo
Italia C Francesco Cigardi
Italia C Alberto Colombo
Italia C Gianni Fabiano
Italia C Marco Parolo
Italia C Gionata Passerini
Italia C Fernando Vitone
Italia A Alex Della Cristina
Italia A Marco Fummo[14]
Italia A Giuseppe Gambino
Italia A Cataldo Graziano
Marocco A Moulay Hicham Miftah
Italia A Daniele Rosso

Calciatori ceduti durante la stagione[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Gennaro Capasso (al Cittadella da gennaio 2005)
Italia D Luca Tino (alla Solbiatese da gennaio 2005)
Brasile C João Fernando Mendes Alemão (alla Viterbese da gennaio 2005)
Nigeria C Jimoh Azeez (al Castel di Sangro da gennaio 2005)
Italia C Andrea Martucci (al Calangianus da settembre 2004)
Italia C Marco Perini (alla Nuova Albano da gennaio 2005)
Italia A Davide Angelotti (alla Solbiatese da gennaio 2005)
Italia A Marcello Campolonghi (alla Cremonese da gennaio 2005)
Italia A Paolo Ramora (alla Lodigiani da gennaio 2005)

Staff tecnico e dirigenza[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori: Italia Roberto Galia (fino al 24 novembre 2004)
Italia Silvano Fontolan (dal 24 al 30 novembre 2004)
Italia Simone Boldini (dal 30 novembre 2004)
Presidente: Italia Aleardo Dall'Oglio
Direttore generale: Italia Gino Montella[15]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Campionato[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C1 2004-2005.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

12 settembre 2004
1ª giornata
 – 
Turno di riposo

19 settembre 2004
2ª giornata
Vittoria2 – 0Como

26 settembre 2004
3ª giornata
Como2 – 2Spezia

3 ottobre 2004
4ª giornata
Lumezzane1 – 0Como

10 ottobre 2004
5ª giornata
Como2 – 1Mantova

17 ottobre 2004
6ª giornata
Acireale0 – 0Como

24 ottobre 2004
7ª giornata
Como2 – 1Fidelis Andria

31 ottobre 2004
8ª giornata
Pisa1 – 1Como

7 novembre 2004
9ª giornata
Como1 – 2Sangiovannese

14 novembre 2004
10ª giornata
Torres1 – 0Como

21 novembre 2004
11ª giornata
Como0 – 3Cremonese

28 novembre 2004
12ª giornata
Grosseto4 – 2Como

5 dicembre 2004
13ª giornata
Pavia2 – 1Como

8 dicembre 2004
14ª giornata
Como1 – 1Lucchese

12 dicembre 2004
15ª giornata
Frosinone1 – 1Como

19 dicembre 2004
16ª giornata
Como0 – 0Prato

6 gennaio 2005
17ª giornata
Novara2 – 3Como

9 gennaio 2005
18ª giornata
Pistoiese2 – 2Como

16 gennaio 2005
19ª giornata
Como1 – 2Pro Patria

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

23 gennaio 2005
20ª giornata
 – 
Turno di riposo

30 gennaio 2005
21ª giornata
Como0 – 0Vittoria

6 febbraio 2005
22ª giornata
Spezia0 – 0Como

13 febbraio 2005
23ª giornata
Como1 – 2Lumezzane

16 febbraio 2005
24ª giornata
Mantova1 – 2Como

20 febbraio 2005
25ª giornata
Como1 – 1Acireale

27 febbraio 2005
26ª giornata
Fidelis Andria3 – 0Como

6 marzo 2005
27ª giornata
Como0 – 0Pisa

13 marzo 2005
28ª giornata
Sangiovannese1 – 1Como

20 marzo 2005
29ª giornata
Como0 – 1Torres

26 marzo 2005
30ª giornata
Cremonese2 – 1Como

20 aprile 2005
31ª giornata
Como0 – 1Grosseto

6 aprile 2005
32ª giornata
Como0 – 0Pavia

10 aprile 2005
33ª giornata
Lucchese1 – 0Como

17 aprile 2005
34ª giornata
Como1 – 2Frosinone

24 aprile 2005
35ª giornata
Prato1 – 2Como

1º maggio 2005
36ª giornata
Como2 – 0Novara

8 maggio 2005
37ª giornata
Como1 – 1Pistoiese

15 maggio 2005
38ª giornata
Pro Patria1 – 2Como

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calcio, fallimento del Como; arresti domiciliari per Preziosi, la Repubblica, 20 settembre 2005. URL consultato il 10 maggio 2013.
  2. ^ Camera di Conciliazione e Arbitrato per lo Sport - Lodo nel procedimento di Arbitrato (PDF), coni.it, p. 2. URL consultato il 10 maggio 2013.
  3. ^ Massimo Moscardi, Como, gli ex chiedono il fallimento, Corriere della Sera, 3 novembre 2004, p. 55. URL consultato il 10 maggio 2013.
  4. ^ Massimo Moscardi, Como, gli ex chiedono il fallimento, Corriere della Sera, 3 novembre 2004, p. 55. URL consultato il 10 maggio 2013 (archiviato dall'url originale).
  5. ^ Pallone malato[collegamento interrotto], Quotidiano Nazionale, 20 settembre 2005. URL consultato il 10 maggio 2013.
  6. ^ Paolo Moretti, Il Como è fallito, futuro a rischio, Corriere della Sera, 23 dicembre 2004, p. 55. URL consultato il 10 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 24 ottobre 2015).
  7. ^ Calcio: Preziosi torna presidente del Como (2), Adnkronos, 18 maggio 2005. URL consultato il 10 maggio 2013.
  8. ^ Paolo Moretti, Il Como torna nelle mani di Preziosi, Corriere della Sera, 19 maggio 2005, p. 55. URL consultato il 10 maggio 2013.
  9. ^ Paolo Moretti, Il Como torna nelle mani di Preziosi, Corriere della Sera, 19 maggio 2005, p. 55. URL consultato il 10 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 25 dicembre 2015).
  10. ^ Paolo Moretti, Preziosi, vertice tra le Procure di Como e Genova, Corriere della Sera, 24 giugno 2005, p. 53. URL consultato il 10 maggio 2013.
  11. ^ Comunicato Ufficiale N° 7 (PDF)[collegamento interrotto], interregionale.com, 23 agosto 2005. URL consultato il 10 maggio 2013.
  12. ^ Comunicato Ufficiale N° 9 (DOC)[collegamento interrotto], informacalcio.it, 1º settembre 2005. URL consultato il 10 maggio 2013.
  13. ^ Dal Cittadella da gennaio 2005.
  14. ^ Dal Verona da gennaio 2005.
  15. ^ Montella alla guida del Como, ilportico.it, 22 giugno 2004. URL consultato il 10 maggio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio