Commissariat à l'énergie atomique et aux énergies alternatives

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Commissariat à l'énergie atomique et aux énergies alternatives
Logo
StatoFrancia Francia
Forma societariaÉtablissement public à caractère industriel et commercial
Fondazione18 ottobre 1945
Fondata daCharles de Gaulle
Sede principaleGif-sur-Yvette (amministrativa)
Parigi (sociale)
GruppoStato francese
FilialiTechnicatome (20,32%), Orano (4,8%)
Persone chiaveDaniel Verwaerde (amministratore generale)
Settoredifesa e sicurezza, energia nucleare e rinnovabile, ricerca scientifica fondamentale e applicata
Dipendenti16.010 (2016)
Sito web

Il Commissariat à l'énergie atomique et aux énergies alternatives (CEA) è un ente pubblico francese di ricerca scientifica nei settori dell'energia, della difesa, delle tecnologie dell'informazione, delle scienze della materia, delle scienze della vita e della salute; impiantato su 11 siti in Francia[1]. Storicamente denominato Commissariat à l'énergie atomique (CEA), ha cambiato nome nel 2010, allargando il suo campo alle energie alternative.

I principali centri di ricerca sono impiantati a Saclay, Fontenay-aux-Roses (Île-de-France), Marcoule, Cadarache (PACA) e Grenoble (Isère). Il centro CEA di Saclay si trova nel cluster tecnologico di Paris-Saclay; il centro CEA di Grenoble si trova nel Polygone scientifique.

Il CEA è un organismo di ricerca inquadrato come ente pubblico a carattere industriale e commerciale (EPIC). Esso ha per missione principale di sviluppare le applicazioni dell'energia nucleare nei settori scientifici, industriale e della difesa nazionale. Alla fine del 2016, esso impiega 16.010 persone e ha un budget annuale di 4,1 miliardi di euro[2].

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Direzioni operative[2]
  • Direction de l'énergie nucléaire (DEN)
  • Direction des applications militaires (DAM)
  • Direction de la recherche technologique (DRT)
  • Direction de la recherche fondamentale (DRF)

Centri di ricerca[modifica | modifica wikitesto]

Centri di studi civili[1]
Centri di studi per le Applicazioni Militari[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (FR) Les centres CEA, su cea.fr, 09 maggio 2017.
  2. ^ a b (FR) Le CEA, acteur clef de la recherche technologique, su cea.fr, 05 luglio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN143786436 · ISNI (EN0000 0001 2299 8025